{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Cultura

Il vincitore e i premiati della 60^ edizione del Campiello

È il ventisettenne Bernardo Zannoni con l’intenso, originalissimo romanzo d’esordio I miei stupidi intenti (Sellerio), ambientato in un bosco fra animali parlanti e una faina che scopre il valore rivoluzionario e ingombrante della coscienza, ad aggiudicarsi la 60^ edizione del Premio Campiello.
Fra i più prestigiosi riconoscimenti nazionali dedicati alla narrativa contemporanea, il premio, di cui Intesa Sanpaolo è Main Sponsor, è nato nel 1962 ed è patrocinato dalla Fondazione Il Campiello - Confindustria Veneto.

 

I finalisti e i vincitori

Cinque gli autori finalisti scelti dalla Giuria dei Letterati - fra i 350 ammessi al concorso - che si sono contesi la vittoria nella serata di sabato 3 settembre all’interno della suggestiva cornice scenografica del teatro la Fenice di Venezia.

Oltre al vincitore, hanno presentato e raccontato le loro opere Antonio Pascale con La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini (Einaudi), Fabio Bacà con Nova (Adelphi), Daniela Ranieri con Stradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle Grazie) ed Elena Stancanelli con Il tuffatore (La nave di Teseo).

Nel corso della serata finale è inoltre stato assegnato il premio speciale Campiello dei Campielli all’opera di Primo Levi La tregua, già vincitrice della prima edizione nel 1963. Ad Antonella Sbuelz è andato il riconoscimento del Campiello Junior con Questa notte non torno (Feltrinelli), mentre Alberto Bartolo Varsalona si è aggiudicato la 27^ edizione del Campiello Giovani - di cui Intesa Sanpaolo è Partner Esclusivo - per il racconto La partenza. Assegnato infine il Campiello alla carriera al giornalista e scrittore cremonese, classe 1930, Corrado Stajano.

L’evento conclusivo è stato preceduto da un tour estivo che ha portato i cinque autori in giro per l’Italia; da Roma a Bolzano, da Gallipoli a Vicenza, da Matera a Parma e in tanti altri meravigliosi luoghi del nostro Paese

La Giuria dei Letterati, che oltre al presidente Veltroni annovera personalità di spicco del panorama accademico, giornalistico e culturale italiano, ha attribuito a Francesca Valente con Altro nulla da segnalare (Einaudi) il Premio Campiello Opera Prima. Il romanzo, partendo da alcuni avvenimenti reali degli anni Ottanta, affronta con intensità coinvolgente il delicato tema del disagio psichiatrico.

Ad accrescere il valore complessivo del Premio Campiello, rendendolo così speciale anche in termini di sentiment collettivo e forte apprezzamento da parte di tutti coloro che amano profondamente i libri, vi è la modalità di votazione. A decretare il vincitore assoluto è infatti la Giuria dei Trecento Lettori anonimi che viene rinnovata di anno in anno ed è composta da persone provenienti da ogni regione italiana, che svolgono professioni eterogenee. Il modo migliore e più autentico per dare spazio e valore al merito di chi riesce con la propria arte letteraria ad abbracciare le differenti sfumature delle sensibilità individuali e i diversi livelli di profondità culturale presenti nella società.

Le parole dei protagonisti

Stiamo attraversando un momento molto difficile, lo è per noi e per tutta la società. Prima la pandemia e poi la guerra ci hanno dato un senso di pesantezza, messo addosso un cappotto pesante. È proprio in questi momenti che la cultura assume un valore ancora più particolare: quello di restituire speranza, perché le parole sono uno strumento essenziale per dialogare e avere rispetto per gli altri. E così, il lavoro di un premio letterario come il Campiello acquisisce un valore aggiunto.

Walter Veltroni, Presidente della Giuria dei Letterati

Le storie del Premio Campiello

Ascolta i podcast realizzati in esclusiva per Intesa Sanpaolo On Air dai finalisti del Premio Campiello Giovani 2021: con i loro racconti offrono una lettura del mondo attuale attraverso una citazione della Commedia Dantesca. Inoltre, in un episodio speciale, Walter Veltroni, Presidente della Giuria, ci ricorda l'importanza della lettura come fonte di arricchimento.

 

Intesa Sanpaolo On Air

Le storie del premio Campiello

22:09

Il sostegno al Premio Campiello si inserisce nella cornice più ampia dell'impegno di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione dei progetti storici,artistici culturali del nostro paese.

Potrebbe interessarti anche

{"toolbar":[]}