{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Indagine sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani

rapporto risparmio

Milano, 16 luglio 2019. Presentata l'Indagine sul risparmio e le scelte finanziarie degli italiani – 2019.

L'Indagine sul risparmio ISP-Centro Einaudi 2019 rivela un'Italia che crede nelle proprie possibilità.

C’è un’Italia vivace e proattiva, capace di rimettersi continuamente in gioco malgrado le difficoltà dell’economia, contando su se stessa e sulle proprie risorse. 
E’ l’immagine che emerge dall’edizione 2019 dell’Indagine sul risparmio e le scelte finanziarie degli italiani, realizzata dal Centro di ricerca e documentazione Luigi Einaudi di Torino in collaborazione con la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo. 
La ricerca, che la nostra Banca sostiene dal 2011, è stata presentata alla stampa il 16 luglio a Torino dal Direttore del Centro Einaudi Giuseppe Russo e dal Chief Economist di Intesa Sanpaolo Gregorio De Felice. 
Hanno commentato i risultati il presidente del Centro Einaudi, Beppe Facchetti, e il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro. Ha moderato l’incontro Matteo Fabiani, responsabile Media & public association relations della banca.
Il titolo dell’edizione 2019 è significativo: "L’Italia che progetta: le sfide dell’economia, il reddito e le decisioni di investimento": è un titolo che sottolinea l’atteggiamento positivo di tanti italiani (sono circa il 60 per cento degli appartenenti alla fascia di età compresa tra i 24 e i 65 anni), malgrado la crisi e i tanti elementi di debolezza strutturale del nostro Paese, a partire dal peso rilevante del debito pubblico.

La parola al Chief Economist

Il nostro Paese ha gli anticorpi per riportarsi su un sentiero di crescita più sostenuto: capacità imprenditoriali, un buon sistema di welfare, un basso livello del debito privato, grande e diffuso spirito di iniziativa, una elevata accumulazione di risparmio familiare.

Archivio ricerca

{"toolbar":[{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}