{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Innovazione

Alla Milano Digital Week si parla di Città Equa e Sostenibile

Innovazione, inclusività, alfabetizzazione digitale, uguaglianza e diritti sono i temi che la pandemia ci ha imposto di ripensare: le trasformazioni in atto nel nostro modo di vivere e lavorare, sono profonde e destinate a durare nel tempo e il digitale è elemento centrale di connessione sociale, economica, ambientale, nonché veicolo di questo cambiamento come acceleratore di ogni progetto e processo.

Dal 17 al 21 marzo se ne è discusso alla Milano Digital Week, la manifestazione promossa dal Comune di Milano e realizzata da IAB Italia, Cariplo Factory e Hublabe che ci vede nel ruolo di main partner. Un’edizione completamente online a tema “Città Equa e Sostenibile”.

La nostra partecipazione ai panel della Milano Digital Week

Ecco gli eventi ai quali hanno partecipato i nostri relatori:

·         giovedì 18 marzo alle ore 10.00: The Next Normal - How digital and Circular Economy will help companies for growth beyond Coronavirus (a cura di Cariplo Factory e Fondazione Silvio Tronchetti Provera), interviene Massimiano Tellini, Director Global Head Circular Economy, Intesa Sanpaolo Innovation Center;

·         giovedì 18 marzo alle ore 11.00: 4Green, uno sguardo verso il futuro per un terziario sempre più digitale e sostenibile (a cura di Confcommercio Lombardia), interviene Massimiano Tellini, Director Global Head Circular Economy, Intesa Sanpaolo Innovation Center;

·         giovedì 18 marzo alle ore 17.30: Un patrimonio culturale in dati condivisi: LOD per gli archivi bancari (a cura di Archivio Storico Intesa Sanpaolo con la partecipazione di Regesta.exe), interviene Barbara Costa, Responsabile Archivio Storico Intesa Sanpaolo;

·         venerdì 19 marzo alle ore 11.30: L’Economia Circolare e il futuro delle città (a cura di Tondo e Circular Economy Lab), interviene Luigi Riccardo, Circular Economy Expert, Intesa Sanpaolo;

·         venerdì 19 marzo alle ore 15.30: Green&Blue – I colori del futuro per un’economia sostenibile e circolare: come accelerare la transizione verso un’economia sostenibile e circolare grazie alla tecnologia (a cura di CISCO), interviene Stefano Martini, Head of Circular Economy Lab, Intesa Sanpaolo Innovation Center;

·         venerdì 19 marzo alle ore 17.00: La Rete che vorrei (a cura di Ruben Razzante e Hublab), interviene Fabrizio Paschina, Executive Director Comunicazione e Immagine, Intesa Sanpaolo;

·         sabato 20 marzo alle ore 12.00: Visioni innovative, investimenti finanziari, strumenti digitali. Quando il finance accelera la transizione verso il futuro, interviene Paola Papanicolaou, Head of Innovation, Intesa Sanpaolo.

 

L'Archivio Storico Intesa Sanpaolo: un patrimonio culturale condiviso

Sperimentiamo la digitalizzazione anche in ambito culturale: ne ha parlato nel suo intervento Barbara Costa, Responsabile Archivio Storico Intesa Sanpaolo.
Rivedi l'evento "Un patrimonio culturale in dati condivisi: LOD per gli archivi bancari" .

Partecipiamo al Web dei dati e mettiamo a disposizione attraverso i Linked Open Data il patrimonio informativo conservato dal nostro Archivio Storico, grazie alla nuova Description Banking Archives Ontology (DBA), realizzata in collaborazione con regesta.exe. I primi ambiti di applicazione saranno su due progetti: il fondo Egeli sulla confisca dei beni ebraici negli anni 1938-1945, e sul progetto Archivi. Che imprese! sul finanziamento all’impresa italiana nel corso del XX secolo.

Da un'economia lineare all'economia circolare: i contributi dell'Innovation Center e del Circular Economy Lab

Tre i momenti dedicati all'economia circolare con Stefano Martini, Head of Circular Economy Lab, Massimiano Tellini, Global Head Circular Economy di Intesa Sanpaolo Innovation Center e Luigi Riccardo, Circular Economy Expert di Intesa Sanpaolo Innovation Center.

In particolare, Martini ha sottolineato come il “vecchio” modello di economia lineare non sia più sostenibile in un mondo che insiste a utiizzare più risorse di quante il pianeta possa mettere a disposizione. Uno squilibrio che trova la sua sintesi in una data che l’anno scorso è stata fissata al 22 agosto, il cosidetto Earth Overshoot Day. A partire da quel giorno, in sostanza, l’uomo ha esaurito le risorse a sua disposizione e ha iniziato a impoverire il pianeta. Per questo il paradigma lineare - Estrai, Produci, Butta – deve necessariamente essere accantonato prima che sia troppo tardi, per passare a un nuovo modello di riutilizzo/recupero e riparazione/ condivisione che consenta di arrivare a risultati tanto ambiziosi quanto obbligati: zero rifiuti e zero inquinamento, mantenimento in uso di prodotti e materiali, rigenerazione del capitale naturale.

Puoi rivedere l'evento al quale ha partecipato Stefano Martini qui

Tellini ha ricordato come la nostra banca abbia inserito l’economia circolare al centro della sua visione con largo anticipo, visto che già nel 2015 è stata siglata la partnership con la Ellen Mc Arthur Foundation, una delle istituzioni più importanti al mondo per queste tematiche. L’economia circolare, per Intesa Sanpaolo, non vuol dire solo sostenibilità, ma rappresenta una forma di innovazione strategica ed è il motore della nuova economia. Nel 2018 Intesa Sanpaolo Innovation Center e la Fondazione Cariplo hanno costituito il Circular Economy Lab e ha creato un plafond di 5 miliardi di euro (che sono diventati 6 miliardi dopo l’acquisizione di UBI)  a disposizione delle imprese che vogliono adottare modelli innovativi di economia circolare. La sostenibilità non è più un’azione per mitigare effetti precedenti, ma per trovare un nuovo percorso di sviluppo, all’interno del quale la digitalizzazione gioca un ruolo fondamentale nell’evoluzione dei modelli di business in chiave circolare.

Puoi rivedere l'evento al quale ha partecipato Massimiano Tellini qui

Dalla app all’Innovation Center, Intesa Sanpaolo protagonista del digitale

La nostra banca, la prima banca multicanale del Paese, è protagonista attiva dei cambiamenti che riguardano le attività digitali.  Nel retail banking stiamo perseguendo una strategia digitale 'Mobile first', concentrando ingenti investimenti sulle app del Gruppo, sulla dematerializzazione delle operazioni, sulla Cybersecurity e sull’introduzione di soluzioni innovative sia per l’offerta di prodotti e servizi alla clientela sia per l’ottimizzazione dei processi interni. In Italia oltre 6 milioni di clienti accedono abitualmente alla app Intesa Sanpaolo Mobile. 

Attraverso le attività delle Divisioni Banca dei Territori e IMI Corporate & Investment Banking, dell’Area Chief IT Digital Innovation Officer e della società dedicata all’esplorazione dell’innovazione di frontiera Intesa Sanpaolo Innovation Center, abbiamo l’ambizione di giocare un ruolo di primo piano tra i player bancari internazionali che puntano sull’innovazione e la digitalizzazione per competere nei mercati e servire al meglio clienti e territori. Un impegno  dimostrato dalle numerose attività focalizzate sulla ricerca di tecnologie e soluzioni innovative per individuare nuovi servizi e modelli di business.

Intesa Sanpaolo per l'innovazione

Ecco alcune iniziative che sosteniamo per promuovere la cultura dell'innovazione e supportare nuove forme di economia nel Paese

{"toolbar":[]}