{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Green Bond

L’impegno di Intesa Sanpaolo nella Green Economy si realizza anche attraverso l’emissione di bond dedicati al finanziamento di progetti di sostenibilità ambientale.

Intesa Sanpaolo ha sviluppato un framework per l’emissione di Green Bond volto a regolamentare l’emissione di obbligazioni con le quali saranno finanziati progetti e imprese che abbiano un impatto positivo in termini di sostenibilità ambientale, misurabile e monitorabile attraverso appositi indicatori.

Intesa Sanpaolo nel 2019 ha pubblicato il nuovo Sustainability Bond Framework che attualmente risponde ai Green Bond Principles, ai Social Bond Principles e alle Sustainability Bond Guidelines.

Bond emesso a novembre 2019

A dicembre 2020 è stato pubblicato il primo Report del Green Bond focalizzato sulla Circular Economy che rendiconta sui benefici ambientali e sulla ripartizione settoriale dei progetti del portafoglio Circular Economy. Dal report emerge che al 31 ottobre 2020 i progetti sono stati destinati per il: 

  • 36,9% a processi produttivi alimentati da fonti rinnovabili o risorse riciclate e/o prodotti da esse derivati
  • 32,7% allo sviluppo di prodotti e/o servizi che aumentano significativamente l’efficacia e l’efficienza nel consumo delle risorse, all’interno dell’azienda o della sua catena di fornitura
  • 12,5% a soluzioni che estendono il ciclo di vita dei prodotti e/o dei materiali
  • 12,3% a tecnologie innovative che promuovono il modello di economia circolare
  • 5,6% alla progettazione e/o realizzazione di prodotti che possono essere interamente riciclati o compostati all’interno di un processo efficiente di raccolta, separazione e riciclaggio dopo l’uso.
Bond emesso a giugno 2017

A giugno 2020, facendo seguito all’impegno di redazione annuale, Intesa Sanpaolo ha pubblicato il suo terzo Green Bond Report sull'uso dei proventi del Green Bond e sui relativi benefici ambientali. 
Dall'analisi emerge che il 60,5% dei proventi è stato destinato al fotovoltaico, il 13,3% all’eolico, il 15,1% alle bioenergie, il 9,3% all’idroelettrico e l’1,8% all’efficienza energetica. I benefici ambientali dei 76 progetti finanziati ammontano a circa 460.000 tonnellate di emissioni di CO2 evitate annualmente. 
Il Green Bond da 500 milioni di euro, legato a progetti di sostenibilità ambientale, è stato collocato da Intesa Sanpaolo nel giugno 2017. Il report è stato sottoposto a revisione limitata di terza parte indipendente (KPMG).

Documenti
Bond emesso a novembre 2019:
Report del Green Bond focalizzato sulla Circular Economy - 2020
Comunicato Stampa
Intesa Sanpaolo Sustainability Bond Framework – Novembre 2019 
Second Party Opinion by ISS ESG 
Presentazione agli investitori
 
Bond emesso a giugno 2017:
Green Bond Report 2020
Green Bond Report 2019
Green Bond Report 2018
Green Bond Framework 
Green Bond Presentazione
Comunicato Stampa
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"},{"label":"Press kit","url":"/it/sala-stampa/PressKit","key":"press-kit"},{"label":"Invia CV","url":"https://www.intesasanpaolo.com/it/common/careers.html","key":"send-cv"}]}