{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

I Consigli di Amministrazione di Banca Caboto S.p.A. e Banca IMI S.p.A. hanno approvato il progetto di fusione:
prende avvio la costituzione della nuova banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo.
Nasce un operatore di assoluta rilevanza nelle attività di Capital Markets e Investment Banking.


15 maggio 2007 - I Consigli di Amministrazione di Banca Caboto S.p.A. e Banca IMI S.p.A., riunitisi
rispettivamente il 14 maggio 2007 e il 15 maggio 2007, hanno approvato il progetto di fusione per incorporazione
di Banca IMI S.p.A. in Banca Caboto S.p.A.. La nuova Banca assumerà la denominazione di Banca IMI S.p.A..
La Banca risultante dalla fusione concentrerà tutte le attività legate ai mercati primari e secondari (market making,
intermediazione mobiliare e trading sui mercati, gestione del rischio, Equity Capital Markets e Debt Capital
Markets) e tutte le attività di Investment Banking (M&A e Finanza Strutturata) del Gruppo Intesa Sanpaolo,
sviluppando le opportunità di business generate dal patrimonio di relazioni con la clientela del Gruppo.
Con la fusione nascerà un operatore di assoluta rilevanza nei Capital Markets e nell’Investment Banking in Italia.
Considerate congiuntamente, Banca IMI e Banca Caboto si posizionano già al primo posto in Italia per volumi nel
2006 nel segmento Debt Capital Markets e al secondo posto nel segmento Equity Capital Markets (dati Dealogic,
2006). Sul mercato secondario, le due banche insieme hanno la leadership nei mercati Cash e Idem (derivati
quotati) per numero di scambi e controvalore (dati ASSOSIM, 2006). Nella Finanza Strutturata, Banca IMI e la
Direzione Investment Banking di Intesa Sanpaolo sono state nel 2006 uno dei principali player sul mercato italiano:
prime nei segmenti di mercato Mandated Lead Arranger, Sponsor-driven e Leveraged Buy Out, seconde nel Real
Estate financing, terze nel Project Finance e quarte in Securitizations (Dati Thomson Financial 2007 – Dealogic
2007).

La nuova Banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo costituirà un centro di eccellenza e un punto di
riferimento sul mercato, i cui risultati aggregati al 31.12.2006 sono così riassumibili:
• patrimonio di vigilanza complessivo superiore a 1.200 milioni di Euro;
• attività per circa 61 miliardi di Euro;
• margine di intermediazione superiore a 560 milioni di Euro;
• utile netto d’esercizio di circa 200 milioni di Euro.
Il Progetto di fusione predisposto dai Consigli di Amministrazione di Banca Caboto e Banca IMI sarà sottoposto alle
Assemblee delle due Società.
L’Assemblea di Banca Caboto S.p.A., sarà altresì chiamata, nel contesto della fusione medesima, a deliberare un
aumento di capitale per Euro 180.000.000 mediante emissione di n. 180.000.000 nuove azioni ordinarie senza
valore nominale espresso, assegnate all’unico socio Intesa Sanpaolo S.p.A.. L’aumento di capitale avverrà
mediante imputazione a capitale di una somma di corrispondente valore riveniente al patrimonio netto della
incorporante dal patrimonio netto della società incorporanda.

 


Ulteriori informazioni:

Relazioni Esterne Banca Caboto                                                                     Comunicazione Esterna Banca IMI
Telefono 02.8021.5977                                                                                 Telefono 02.7751.2502
Email: relazioni.esterne@caboto.it                                                                 Email: comunicazione.esterna@bancaimi.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}