{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Codice Etico

Il Codice Etico, approvato nel 2007 e aggiornato nel dicembre 2016, è adottato da tutte le banche e le società del Gruppo Intesa Sanpaolo in Italia e all'estero come strumento di autodisciplina di riferimento per l’integrazione di considerazioni sociali e ambientali nei processi, nelle prassi e nelle decisioni aziendali, al di là degli adempimenti del Dlgs 231/2001. Contiene impegni volontari nella gestione delle relazioni con tutti i soggetti interni e esterni del Gruppo (stakeholder) esplicitando i valori e i principi del Gruppo.

Immagine generica di persone che collaborano serenamente

Attuazione e Governo

Intesa Sanpaolo si è dotata di un sistema di attuazione e governo finalizzato a promuovere l'integrazione delle strategie, delle politiche e delle procedure aziendali con i principi e i valori dichiarati nel Codice Etico attraverso la massima condivisione e diffusione dei suoi contenuti. 

Il modello a cui Intesa Sanpaolo si ispira è basato sull'auto-responsabilità delle strutture che perseguono e difendono il valore reputazionale di un comportamento socialmente responsabile.

Ogni struttura aziendale sviluppa le proprie azioni e attività ispirandosi ai principi e valori del Codice Etico ed è direttamente responsabile, nel proprio ambito di competenza, di individuare e formalizzare sia gli obiettivi sia un conseguente piano di azioni e progetti.

All'interno di ogni Divisione/Direzione e in ogni Banca Estera vengono nominati i Referenti CSR che, operando sia all'interno della struttura di riferimento sia in network tra di loro, collaborano con ESG & Sustainability  nella identificazione degli obiettivi di responsabilità sociale della struttura di appartenenza, nella gestione, nel monitoraggio, nella rendicontazione periodica dei progetti in corso e nella cura delle relazioni con gli stakeholder di riferimento.

ESG & Sustainability:

  • da un lato, monitora l’efficacia delle azioni di diffusione e informazione con gli strumenti tempo per tempo individuati a partire da indagini interne mirate a rilevare la conoscenza e consapevolezza evidenziando aree di debolezza e di eventuale intervento; dall’altro, a fronte di aree sensibili dal punto di vista etico e reputazionale, propone e condivide politiche e linee guida aziendali
  • esplica un ruolo di supporto e consulenza alle strutture aziendali
  • di concerto con le funzioni preposte identifica specifici indicatori che consentono di valutare i progressi nel raggiungimento degli obiettivi sociali ed ambientali ai fini della loro rendicontazione a garanzia degli impegni assunti
  • collabora con la Direzione Centrale Risorse Umane nello sviluppo e diffusione della cultura e dei valori del Codice
  • monitora, con il supporto del Chief Audit Officer, il rispetto dei principi e dei valori contenuti nel Codice Etico, riferendone con periodicità annuale al Comitato per il Controllo sulla Gestione e all’Organismo di Vigilanza ai sensi del D.Lgs. 231/2001
  • propone le opportune modifiche per rendere il Codice consistente e attuale nella realtà aziendale.


Il processo di attuazione del Codice Etico – che si integra con i processi gestionali a fondamento della Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria - prevede una valutazione e un assessment di parte terza ai sensi dei principi e dei contenuti della norma ISO 26000. L’attestazione sul livello di governo della Corporate Social Responsibility nel Gruppo Intesa Sanpaolo espone la metodologia applicata e i risultati, valutando separatamente l’ambito che si riferisce al rispetto dei diritti umani.

Attestato di valutazione della governance in ambito Responsabilità Sociale - Gennaio 2022
Interventi di Audit per verificare l'attuazione del Codice Etico

Il rispetto dei principi e valori del Codice Etico è stato monitorato col supporto dell’attuale Chief Audit Officer, per poterne riferire annualmente al Comitato per il Controllo sulla Gestione e all’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs 231/2001. Sono state effettuate, infatti, verifiche su 12 aree a rischio che hanno considerato anche aspetti e implicazioni di responsabilità sociale e ambientale quali:

  • Governance dei progetti e delle iniziative ESG (audit trasversale)
  • Operatività con Parti Correlate e soggetti collegati
  • Sistemi di remunerazione ed incentivazione del Personale (su diverse realtà del Gruppo)
  • Rendicontazione dei finanziamenti Fondo Speciale Ricerca e Sviluppo
  • Presidio sulle attività acquisitive in gestione accentrata
  • Verifiche su attività di erogazione del credito su specifici comparti o realtà operative, in correlazione con l’emergenza pandemica in corso (“Gestione delle moratorie COVID”) o con incentivazioni per la riqualificazione ambientale (es: superbonus, ecobonus ed altri incentivi fiscali in ambito edilizio)
  • Gestione dei finanziamenti alle start-up innovative (focus su clientela della Divisione Banca dei Territori)
  • Evoluzione delle iniziative ad impatto sociale a valere sul Fondo Impact (con riguardo principalmente agli aspetti correlati all’inclusione finanziaria) ed analisi dell’attività di credito su pegno
  • Analisi delle attività di tutela dei consumatori e di gestione dei sinistri nella società Prestitalia (sempre con riguardo agli aspetti correlati all’inclusione finanziaria)
  • Valutazione dei processi di governo e del business model della società ISP Innovation Center
  • Attività di gestione dei reclami della clientela (su diverse realtà del Gruppo) ed in generale interventi mirati alla valutazione della qualità del servizio (es: focus su processo di acquisizione ordini dalla clientela Private)
  • Valutazione, nell’ambito di analisi dell’operatività creditizia “corporate”, della correttezza degli iter adottati per specifiche operazioni in settori sensibili (Oil & Gas, Gaming, produzione di energia, settore armamenti)
  • In ambito Divisione Banca dei Territori gestione e riconversione del personale in relazione all’integrazione con il Gruppo UBI Banca, ed introduzione dello smart working per il personale di Rete
  • Apertura e gestione dei rapporti con clientela istituzionale in IW Bank
  • Analisi delle modalità di smaltimento di alcuni beni rottamati (UbiLeasing)
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Alert","url":"","key":"enable-alert"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Invia CV","url":"https://www.intesasanpaolo.com/it/common/careers.html","key":"send-cv"}]}