{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Diversity & Inclusion

La valorizzazione delle persone, delle loro diversità e le politiche di inclusione costituiscono un ingrediente essenziale della people strategy, nonché un ingrediente essenziale della strategia ESG (Environmental, Social and Governance). Le aziende che riescono ad esprimere un alto tasso di diversità – ad esempio di genere, età, background culturale e professionale, etc. – possono disporre di un più ampio spettro di punti di vista, opinioni ed esperienze, portando quindi maggior valore nelle decisioni.

Intesa Sanpaolo è da anni impegnata nella valorizzazione delle diversità e nella promozione dell’inclusione come componenti essenziali per la crescita del Gruppo. La Struttura Diversity & Inclusion (D&I) a diretto riporto del Chief Operating Officer, presidia la strategia D&I e tutte le iniziative D&I ad essa connesse.

La nostra politica di Inclusione è esplicitata all’interno di una policy, che ha come valori basilari il rispetto, la meritocrazia e le pari opportunità.

La Policy, inoltre, individua impegni concreti che ci siamo assunti nella promozione di un ambiente inclusivo e definisce i comportamenti attesi da parte di ognuno. Una specifica sezione è dedicata agli impegni sull’equità di genere, finalizzati a garantire eque opportunità nei processi di assunzione, promozione a ruoli di Responsabilità, nomine alla Dirigenza e nel piano di successione per i ruoli apicali.

Sono numerosi i progetti e le iniziative avviati dal Gruppo nel tempo, in tema di diversità e inclusione.

I Principi in Materia di Diversity & Inclusion

L'impegno nei confronti dell’inclusione è sempre più importante ed è per questo che la banca si è dotata di una specifica policy: i Principi in materia di Diversity & Inclusion. In questo documento Intesa Sanpaolo esplicita la propria politica di inclusione verso tutte le forme di diversità e basata sul rispetto di tutte le persone, sulla meritocrazia e sulle pari opportunità, assumendo, inoltre, impegni concreti nella promozione di un ambiente inclusivo e definendo i comportamenti attesi da parte di ognuno. Una specifica sezione è dedicata agli impegni sull’equità di genere, finalizzati a garantire eque opportunità nei processi di assunzione, promozione a ruoli di Responsabilità, nomine alla Dirigenza e nel piano di successione per i ruoli apicali. 

Un ulteriore obiettivo, introdotto nel nuovo Piano di Gruppo 2022-2025, pone l’attenzione ai ruoli di senior leadership: Intesa Sanpaolo si impegna affinché le nuove nomine per posizioni senior – primi e secondi riporti dal CEO – siano equilibrate per genere.

Nel corso del 2022 sono state registrate 15 nomine a posizioni senior (primo e secondo livello di riporto dal CEO): 9 di queste (60%) hanno riguardato donne.

Scopri la nostra brochure dedicata ai Principi!

L’impegno del Gruppo verso l’inclusione si rivolge anche ai fornitori

Intesa Sanpaolo ha tra i suoi obiettivi quello di diffondere il valore dell’inclusione non solo all’interno del Gruppo ma anche all’esterno, nel contesto socioeconomico e nei territori in cui opera. In questo contesto un ruolo fondamentale è ricoperto da fornitori.

Per questo, Intesa Sanpaolo ha realizzato un documento di informativa sui Principi in materia di Diversity & Inclusion dedicato a questi partner, attraverso il quale i fornitori prendono consapevolezza degli impegni e dei valori espressi in questo documento. I Principi in Materia di Diversity & Inclusion sono in tal modo condivisi con tutti i fornitori del Gruppo, descrivendo i comportamenti attesi, affinché questi siano fondati sempre sui principi di inclusione, rispetto e meritocrazia, che rappresentano i valori fondanti del Gruppo.

Intesa Sanpaolo rivolge inoltre ai propri fornitori un questionario dedicato ai temi ESG che valuta, fra i molti criteri di merito esaminati, anche il loro impegno nei confronti dell’inclusione e del contrasto a ogni forma di discriminazione e molestia. Sono inoltre fortemente valorizzati il posizionamento dei fornitori nei principali indici internazionali e l’acquisizione di certificazioni dedicate ai temi dell’inclusione.

Più di mille fra i fornitori del Gruppo hanno confermato di aver implementato politiche a tutela della diversità e dell’inclusione e meccanismi, strumenti e processi per contrastare le discriminazioni e le molestie. Inoltre, trenta fornitori di grandi dimensioni sono inclusi negli indici internazionali in materia di Diversity & Inclusion e di parità di genere e più di venti hanno acquisito almeno una certificazione nell’ambito dell’inclusione.

Il dialogo sul valore dell'inclusione

La diffusione della cultura dell'inclusione è un tassello fondamentale della strategia D&I del Gruppo e si traduce in iniziative di formazione, di comunicazione e di sensibilizzazione nei confronti di tutte le persone, a tutti i livelli organizzativi.

La cultura dell’inclusione parte dall’alto, con il coinvolgimento di tutto il top management in un percorso di managerial discussion sulla Leadership Inclusiva, che è stato gradualmente esteso a tutti i livelli manageriali e ha coinvolto, negli anni, più di 6.500 manager. Il programma è ora in fase di estensione al perimetro estero del Gruppo, dove raggiungerà progressivamente il management delle realtà di Intesa Sanpaolo.

Sono inoltre molte le iniziative di ascolto che coinvolgono tutta la popolazione aziendale, con l’obiettivo di comprenderne percezioni e bisogni e fornire preziosi spunti per la definizione delle iniziative di inclusione del Gruppo.

Ulteriori iniziative digitali di sensibilizzazione sull’inclusione vengono periodicamente veicolate su specifici target, come il management, le figure chiave della Gestione HR o le persone inserite in particolari percorsi di crescita, attraverso specifici format e piattaforme. 

Regole per il contrasto alle molestie sessuali

Per confermare il forte impegno del Gruppo nella prevenzione e nel contrasto a qualsiasi forma di discriminazione e molestia, sono state redatte le Regole per il Contrasto alle Molestie Sessuali.

Nel documento sono descritte le condotte che costituiscono molestia sessuale, sono formalizzati gli impegni del Gruppo e di tutti i colleghi per il loro contrasto. È descritto inoltre il processo di gestione delle segnalazioni in tutte le sue fasi, con tempistiche chiare per la gestione delle stesse.

Tutto il personale del Gruppo è destinatario di un corso di formazione obbligatorio dedicato al tema delle molestie sessuali, il cui focus si arricchisce di anno in anno con approfondimenti specifici. Nel corso del 2022, in particolare, si è affrontato il tema delle molestie sessuali anche in relazione ai concetti di orientamenti affettivi e identità di genere.

Come parte dell’impegno del Gruppo sul tema, è stato inoltre istituito un servizio di supporto psicologico e di informazione legale, disponibile per tutte le persone vittime di molestia sessuale. Il servizio, che si avvale del supporto di figure professionali di grande esperienza nell’ambito psicologico e psicoterapeutico, è esteso anche alle molestie sessuali che avvengono al di fuori del contesto lavorativo. Nel 2022 è stato attivato 15 volte il tavolo di lavoro interfunzionale per la gestione di potenziali casistiche riconducibili alle Regole per il Contrasto alle Molestie Sessuali, in coerenza con il processo ivi definito. Delle 15, 5 sono state chiuse come molestia sessuale accertata, 6 come non sussistenza di molestia sessuale e 1 come molestia sessuale non accertata ma accertata violazione di altra normativa della Banca. 3 segnalazioni risultano ancora aperte poiché le verifiche sono ancora in corso. Accertata la molestia, segue il processo ordinario disciplinare basato sulle previsioni del Codice Disciplinare di Intesa Sanpaolo. In particolare, in un caso il responsabile era già cessato dal servizio, per cui non ci sono stati seguiti disciplinari; negli altri 4 casi si è agito disciplinarmente contestando i comportamenti ed irrogando al termine del procedimento sanzioni sulla base di quanto previsto dal Codice Disciplinare, rispettando il principio di proporzionalità.

Impegni e riconoscimenti

Certificazione GEEIS - Diversity

Intesa Sanpaolo è la prima Banca in Italia e tra le prime in Europa a ricevere la Gender Equality European & International Standard (GEEIS-Diversity), certificazione internazionale dell’Associazione Arborus rilasciata tramite Bureau Veritas e finalizzata a valutare e valorizzare l’impegno delle organizzazioni in materia di diversità e inclusione. Il certificato ottenuto si riferisce a tutte le Banche e le società del Gruppo in Italia.

Durante il mid-term audit, condotto a due anni dall’ottenimento della Certificazione, Bureau Veritas ha confermato l’apprezzamento per i risultati ottenuti dal Gruppo in tema di Diversity & Inclusion, con miglioramenti nei pareri in merito all’ applicazione della politica di inclusione di Gruppo e alle pratiche per l’equità retributiva, il work-life balance e la diffusione di una cultura inclusiva.

Logo certificazione GEEIS
Certificazione per la parità di genere prevista dal PNRR

Siamo il primo grande Gruppo bancario italiano a ottenere la certificazione per la parità di genere prevista dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), grazie al nostro impegno in materia di diversità e inclusione.

In particolare, Intesa Sanpaolo si è distinta per il coinvolgimento e l’impegno dei suoi vertici nei confronti delle iniziative di diversità e inclusione; per i Principi in materia di Diversity & Inclusion, policy pubblicata nel 2020 che guida la politica di inclusione basata sul rispetto di tutte le persone, sulla meritocrazia, sulla valorizzazione dei talenti e sulle pari opportunità; per il suo Piano Strategico D&I per la valorizzazione delle diversità come componenti essenziali per la crescita del Gruppo; per il lavoro del Comitato Operativo D&I che dal 2020 ha l’obiettivo di diffondere una cultura inclusiva in costante dialogo con le strutture interne.

La certificazione comprende anche le società del Gruppo Intesa Sanpaolo, fra cui Eurizon Capital SGR, Fideuram Asset Management SGR e il Gruppo Assicurativo Intesa Sanpaolo Vita.

Sottoscrizione degli Women’s Empowerment Principles

Intesa Sanpaolo ha sottoscritto i Women’s Empowerment Principles. Tali principi, promossi dall'Organizzazione delle Nazioni Unite, definiscono le linee guida per le imprese sui cui basare azioni concrete per l’equità di genere e per l’empowerment femminile. Secondo questi principi, le aziende si impegnano a promuovere l’equità di genere ed ad assicurare, con trasparenza, sviluppo professionale, sicurezza, benessere e salute per tutte le lavoratrici ed i lavoratori.  

Il riconoscimento degli indici internazionali

L’impegno di Intesa Sanpaolo sul fronte dell’equità di genere è riconosciuto da diversi indici internazionali, tra cui Bloomberg, che analizza le aziende quotate con capitalizzazione maggiore di un miliardo di dollari e inserisce nel suo Gender Equality Index quelle che più si distinguono nell’impegno a ridurre il gender gap. Nel report di Gennaio 2023, Intesa Sanpaolo figura fra le 484 aziende citate nell’Indice, incrementando il proprio risultato rispetto all’edizione precedente e ottenendo un punteggio superiore a 87%.

Intesa Sanpaolo è inoltre la prima banca in Europa e seconda a livello globale nel Refinitiv Global Diversity and Inclusion Index, che seleziona le 100 aziende al mondo quotate in borsa, più inclusive e attente alla diversità nell’ambiente di lavoro. Ogni anno, Refinitiv valuta l’operato di oltre 12.000 società quotate corporate in termini di diversità e inclusione: essere inseriti in tale indice rappresenta un ulteriore riconoscimento dell’impegno del Gruppo verso l’inclusione. In quest’ultima edizione, Intesa Sanpaolo si è classificata al 16° posto, in significativo miglioramento rispetto alla 50esima posizione del 2021.

Diversity - premi e riconoscimenti ricevuti

Premio Banca Intesa Beograd

Grazie alle azioni mirate a favorire lo sviluppo delle donne all’interno della propria forza lavoro e la promozione dell’imprenditoria femminile nel paese, nel 2019 Banca Intesa Beograd è stata premiata dall’Association of Business Women in Serbia come una delle aziende del territorio maggiormente sensibili alla valorizzazione delle diversità di genere.

Premio Privredna Banka Zagreb

Nello stesso anno, anche Privredna Banka Zagreb ha ricevuto il premio “Family Friendly Employer” come riconoscimento per le migliori pratiche attente alle esigenze familiari dei collaboratori, che contribuiscono all’offerta di soluzioni innovative nell’ambito della conciliazione casa-lavoro e del welfare aziendale.

Financial Times – Diversity Leaders 2022

Il Financial Times ha pubblicato il report “Diversity Leaders 2022” sulla diversità e l'inclusione in azienda. Il report include una classifica rappresentativa dei datori di lavoro di tutta Europa che si sono distinti sul tema sempre più importante della gestione della diversità in azienda: fra questi, per il secondo anno consecutivo, c’è anche Intesa Sanpaolo.

La classifica si basa su un sondaggio condotto da Statista. A migliaia di dipendenti in tutta Europa è stato chiesto di valutare i propri datori di lavoro e quelli di altre aziende sui temi del rispetto dell'età, del genere, dell'etnia, della disabilità, del LGBTQ+ e della diversità in generale. In totale, sono state raccolte le valutazioni di circa 300.000 dipendenti. Oltre a questo, sono state analizzate le testimonianze di specialisti delle risorse umane e del recruitment.

Diversity Brand Summit

Intesa Sanpaolo è nella Top 20 del Diversity Brand Index (DBI) 2021, l’indice nazionale che misura la percezione dei consumatori sulla capacità e impegno dei brand in tema di Diversity & Inclusion. Nel corso della 4° edizione è stato presentato il report, sintetizzato da un indice prodotto integrando le percezioni dei consumatori e del mercato, rilevate con una survey, con le valutazioni di un Comitato Scientifico multi-ateneo.

Principali nazionalità delle persone del Gruppo

Il Gruppo, attraverso i Principi sui Diritti Umani, il Codice Etico e i Principi in materia di Diversity & Inclusion, si impegna a contrastare ogni forma di discriminazione – sia essa per genere, identità e/o espressione di genere, orientamento affettivo-sessuale, stato civile e situazione familiare, età, etnia, credo religioso, appartenenza politica e sindacale, condizione socioeconomica, nazionalità, lingua, background culturale, condizioni fisiche e psichiche o qualsiasi altra caratteristica della persona anche legata alla manifestazione del proprio pensiero – garantendo pari opportunità nei processi di selezione, gestione, sviluppo e crescita professionale. 

Nella tabella seguente le principali nazionalità delle persone del Gruppo.

Principali nazionalità delle persone del Gruppo

  % su organico totale % su tot.
personale direttivo
(Dirigenti e Quadri Direttivi)
Italiana 74,6% 83,8%
Egiziana 4,6% 4,9%
Croata 4,0% 2,2%
Slovacca 3,9% 1,2%
Serba 3,3% 1,2%
Ungherese 2,4% 2,3%

Il perimetro è lo stesso della Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria 2022 (31 dicembre 2022).

La nazionalità è legata al luogo di nascita e non esprime la cittadinanza. 

Approfondisci i vari aspetti della Diversity & Inclusion

Equità di genere

Intesa Sanpaolo è da sempre impegnata nella piena valorizzazione del talento femminile, facilitando la presenza delle donne in ogni contesto professionale e ad ogni livello gerarchico.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}