{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Finanziamenti e servizi per la Green Economy

Per dare impulso e sostegno alla Green Economy, Intesa Sanpaolo ha sviluppato un’offerta, ampia e diversificata, di prodotti di finanziamento e di consulenza, dedicati a tutte le tipologie di clienti, in Italia e all’estero. Intesa Sanpaolo presidia inoltre nei grandi progetti i rischi ambientali e sociali e sta lavorando per implementare nuovi criteri per la gestione dei rischi ambientali connessi all’erogazione di finanziamenti.

Nel 2022 sono stati erogati circa €6,3mld in finanziamenti green e circular, pari al 7,7% sul totale del credito erogato. Tra i prodotti principali risaltano i mutui Green (erogazioni per oltre €2,6mld).

Privati

Intesa Sanpaolo ha un’offerta di finanziamenti e servizi green dedicati a chi dimostra attenzione all’ambiente.

Le soluzioni di finanziamento sono disponibili non solo per chi vuole acquistare o costruire un immobile con elevata efficienza energetica, ma anche per aiutare chi ne vuole migliorare il rendimento energetico attraverso, ad esempio, la sostituzione di infissi e di caldaie ad alte rese, l’acquisto di mezzi ecologici e l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici.

La Banca propone Green - Mutuo Domus: un mutuo ipotecario a condizioni agevolate che permette l’acquisto e la costruzione di un immobile a uso abitativo nel territorio italiano in classe energetica elevata (uguale o superiore  alla B) o la ristrutturazione di un immobile a uso abitativo nel territorio italiano con miglioramento di almeno una classe energetica. Nel 2022 sono stati erogati circa 15.650 mutui green, per un corrispettivo pari a circa 2,6 miliardi di euro.

Intesa Sanpaolo ha partecipato al progetto EeMAP (Energy efficient Mortgages Action Plan), iniziativa europea che intende creare mutui per l’efficienza energetica standardizzati a livello europeo volti a incentivare la riqualificazione degli edifici e l’acquisto di proprietà altamente efficienti attraverso condizioni finanziarie favorevoli.

Arricchiscono l’offerta green una serie di servizi dedicati, alcuni offerti da aziende partner. Si tratta di servizi accessori e facoltativi che aiutano ad esempio a valutare il possibile risparmio derivante da interventi di riqualificazione energetica.

Intesa Sanpaolo propone a chi ha in programma interventi di ristrutturazione, come ad esempio famiglie, condomini e aziende specializzate, un’offerta dedicata Iniziativa Superbonus 110%, strutturata per consentire di beneficiare delle agevolazioni previste dal Decreto Rilancio (convertito in Legge n. 77 del 17 Luglio 2020). Il Decreto prevede l’innalzamento al 110% della detrazione fiscale (c.d. “superbonus”), da ripartire in cinque anni o da recuperare tramite cessione di credito di imposta per tutte le spese funzionali alla riqualificazione energetica dell’immobile sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per l’esecuzione di interventi quali isolamento termico, sostituzione delle caldaie con impianti centralizzati a condensazione, a pompa di calore, ivi compresi gli impianti ibridi o geotermici.

È disponibile una soluzione modulare basata sull’acquisto del credito d’imposta a prezzo certo definito all’inizio, in funzione della tipologia di credito fiscale, il finanziamento ponte facoltativo PerTe Ecobonus per l’avvio dei lavori, senza dover attendere la compensazione dei debiti fiscali. Nel 2022 sono stati perfezionati oltre 6.600 finanziamenti, con circa €715 milioni erogati. 

Tra i prodotti assicurativi che mirano a coprire le esigenze assicurative del cliente in ambito Famiglia, Salute e Beni, la polizza XME Protezione pone particolare attenzione alla tutela dagli eventi calamitosi, offrendo protezione per danni causati da eventi atmosferici come alluvioni, inondazioni e bombe d’acqua. La copertura arriva a rimborsare fino all’80% del valore dell’immobile del cliente. Nell’ambito dei prodotti assicurativi motor, la polizza auto ViaggiaConMe Formula prevede un premio collegato ai chilometri percorsi durante l’anno: superata la soglia definita, il premio da pagare viene integrato in base ai km aggiuntivi percorsi. In questo modo la soluzione proposta incentiva un minor utilizzo del veicolo, con potenziali impatti positivi sull’ambiente. A dicembre 2022 risultano sottoscritte oltre 405.200 polizze XME Protezione con copertura alluvione e terremoto. 

Terzo Settore

Intesa Sanpaolo sostiene le imprese non profit che intendono investire in progetti di efficientamento energetico con soluzioni che consentono di risparmiare sui costi energetici e aumentare la sostenibilità complessiva dell’attività aziendale.

Imprese

Per supportare le imprese che ambiscono a migliorare il profilo di sostenibilità e con l’obiettivo di affiancarle in un percorso di cambiamento strutturale, correlando le decisioni di natura economica e finanziaria ai loro impatti ambientali e sociali, Intesa Sanpaolo propone il finanziamento ESG-Linked S-Loan che si caratterizza per la condivisione da parte delle imprese degli obiettivi di miglioramento delle proprie performance di sostenibilità, attraverso precisi impegni presi con la Banca mediante specifici indicatori soggetti a monitoraggio annuale, certificato dall’impresa nella nota integrativa al bilancio, e per la previsione di forme di “premialità” in termini di condizioni agevolate, grazie alle riduzioni di tasso riconosciute alle imprese che raggiungono gli obiettivi fissati. L’offerta si attiva attraverso la sottoscrizione di un covenant basato sulla sceltadi due KPI, a partire da un’ampia lista di possibili iniziative. Nel 2022 la percentuale di imprese che nella selezion ha scelto un KPI di ambito Environment è stata del 39,7%.

Nel 2022 sono stati finanziati attraverso gli S-loan circa 1.360 progetti per un valore di circa 2,2 miliardi di euro (715 per 1,2 miliardi nel 2021).

Per le società di capitali interessate a migliorare il proprio profilo ESG, è possibile scegliere tra cinque linee di offerta in funzione degli obiettivi di sviluppo sostenibile. In particolare:

  • S-Loan ESG, con sei KPI per un miglioramento a 360° delle performance di sostenibilità relativi a: approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili o bioenergia e introduzione di una politica di approvvigionamento che integri considerazioni ambientali, per l’ambito Environmental; attività di sostegno alla comunità organizzate secondo un programma pluriennale e sviluppo di programmi di coinvolgimento di clienti e/o fornitori sui temi di sostenibilità per l’ambito Social; attività di formazione per i lavoratori su temi di sostenibilità ambientale/sociale e sviluppo di programmi di incremento del welfare per il benessere dei dipendenti, per l’ambito Governance
  • S-Loan Diversity, con la proposta di quattro KPI per valorizzare e promuovere la parità di genere e il ruolo della donna nel contesto socioeconomico: ad esempio attraverso la promozione e attivazione di iniziative e buone pratiche dedicate alla facilitazione e al miglioramento della partecipazione femminile alla comunità; attivazione di iniziative volte a promuovere il tasso di occupazione femminile in azienda; definizione ed implementazione di policy interne volte a garantire la parità di genere nel contesto d’azienda
  • S-Loan Climate Change, che prevede sei KPI per sviluppare il proprio business nel rispetto dell’ambiente, investendo in progettualità mirate a contrastare il cambiamento climatico e a ridurre le proprie emissioni. I nuovi KPI riguardano ad esempio l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili, il raggiungimento della Carbon Neutrality
  • S-Loan Agribusiness, che prevede sei KPI per le società di capitali del settore, interessate a tutelarsi contro i rischi del cambiamento climatico e a cogliere le principali opportunità derivanti dall’adozione di modelli di business più sostenibili. I KPI sono incentrati sulle specifiche esigenze delle imprese dell’agroalimentare e riguardano ad esempio la riduzione dei consumi idrici, la transizione verso modelli di agricoltura biologica
  • S-Loan Turismo, basato su sei KPI per le società di capitali del settore turismo, come ad esempio l’acquisto di energia elettrica da fonti rinnovabili o bioenergia, la riduzione dei consumi energetici

Questi finanziamenti hanno contribuito alla raccolta di fondi, attraverso la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo “For Funding”, che prevede l’identificazione di progetti solidali da sostenere con donazioni legate alla vendita dei prodotti sostenibili (tra cui S-Loan), stimolando le stesse imprese a donare a loro volta.

Tra i prodotti che rappresentano soluzioni per professionisti e imprese nella realizzazione di programmi di investimento nel settore energetico, si ricorda il finanziamento Energia Impresa, disponibile da fine 2020.

L’offerta alle imprese prevede, quale tratto distintivo, il supporto degli Specialisti MLT/Leasing, che valutano gli aspetti tecnico/finanziari dell’investimento e la relativa sostenibilità anche avvalendosi, nel caso, dell’assistenza del Desk Energy & Utilities nella fase di origination del progetto, nella strutturazione del finanziamento, nella predisposizione della due diligence tecnica, preceduta da una perizia - di norma a cura di un perito esterno appositamente incaricato secondo le regole vigenti - a supporto della valutazione creditizia della Banca, e nella formulazione del parere finale di sostenibilità tecnica, economica e finanziaria del progetto. Il Desk Energy & Utilities, composto da un team di professionisti del settore, si rivolge agli imprenditori che hanno pianificato investimenti nelle energie rinnovabili o che intendono diversificare le proprie fonti energetiche, valutando i progetti sotto il profilo tecnico-industriale e la sostenibilità finanziaria dell’investimento: un servizio completo che spazia dagli aspetti creditizi di valutazione dei rischi e di strutturazione delle soluzioni finanziarie più adeguate, alla consulenza sulle nuove opportunità di mercato e sugli indirizzi tecnologici che oggi investono le nuove energie.

La Divisione IMI Corporate & Investment Banking (IMI CIB) prosegue nel proprio impegno nell’ambito della sostenibilità, promuovendo soluzioni finanziarie innovative che rispondano al crescente bisogno di un’offerta sempre più in linea con i principi ESG.

Il supporto alla transizione in ottica sostenibile avviene grazie alle attività del ESG Team IMI CIB, creato nel 2020 e composto da professionisti con conoscenze, competenze ed esperienze complementari, per proporre alla clientela Corporate domestica e internazionale un’offerta ampia e integrata di prodotti/servizi. L’offerta finanziaria a disposizione comprende le seguenti principali soluzioni: Sustainability-linked e soluzioni con proventi vincolati a capex specifiche, che permettono, a seconda dei casi, di impiegare il plafond Circular dedicato della Banca.

Con riferimento alle soluzioni Sustainability linked, il Gruppo, nel 2022, ha supportato i suoi clienti con loan, bond, garanzie, cartolarizzazioni, hedging, mentre tra le operazioni con proventi vincolati finalizzate si citano i Green loan, Green, Social e Sustainability-linked bonds, oltre al Project Finance dedicato al mondo dell’energia rinnovabile (eolico, fotovoltaico, biomasse, idroelettrico).

Nel corso del 2022, la Divisione ha partecipato a numerose operazioni di finanziamento green, circular e sustainability linked (bilaterali e sindacati). Nella più ampia strategia del Gruppo e della Divisione IMI CIB tesa a supportare ulteriormente la clientela istituzionale con un’offerta digitale sempre più all’avanguardia, sempre nel 2022, è stato creato il portale “Cardea” che, in un unico punto di accesso, offre un’ampia gamma di informazioni per l’operatività sui mercati finanziari globali, utili per definire efficaci strategie di investimento.

La Divisione IMI CIB gestisce i rapporti con la Banca Europea degli Investimenti (BEI) con la quale, nel 2022, ha sottoscritto due accordi per mettere a disposizione dei Plafond di finanziamenti destinati alle piccole e medie imprese per attività di transizione ecologica e/o agricola, in coerenza con target ESG condivisi. 

A Novembre Intesa Sanpaolo è stata Lead Manager (direttore del consorzio) del primo social bond distribuito in esclusiva sulle reti del gruppo Intesa Sanpaolo (in particolare Intesa Sanpaolo Private Banking e Fideuram) emesso a valere del Social Bond Framework for Affordable Housing di Citigroup Inc.

Iniziative

Sostenibilità: plafond di €2 miliardi dedicato agli investimenti green delle PMI

Sustainability Loan: nuova soluzione di credito dedicata alle PMI che vogliono avviare la transizione delle verso gli obiettivi ESG

Scopri di più
“Motore Italia”: cinque linee di intervento per la ripartenza delle PMI

ll nuovo programma strategico che mette a disposizione delle PMI italiane nuovo credito per sostenere i loro investimenti verso una transizione sostenibile e digitale.

Scopri di più

I numeri

Finanziamenti erogati per la Green e la Circular Economy

Gruppo Intesa Sanpaolo  2022
 
Finanziamenti erogati
per la Green e la Circular Economy (€ mln)
Italia Estero Gruppo  
Privati  2.559 57 2.617  
Imprese e Terzo Settore 478 48 526  
Corporate & Project finance
2.149 67 2.216  
di cui Project finance
424 9 433  
Totale finanziamenti per la Green Economy 5.186 173 5.359  
Totale finanziamenti criteri Circular Economy 808 103 911  
Totale 5.994 276 6.270  

Finanziamenti erogati per la Green e la Circular Economy

  Gruppo Intesa Sanpaolo (escluso Gruppo UBI Banca)
ISP+UBI*   Gruppo Intesa Sanpaolo  
  2020 2020   2021  
Finanziamenti erogati
per la Green e la Circular Economy (€ mln)
Italia Estero Gruppo Gruppo Italia Estero Gruppo
Privati 877 35 912 932 2.260 38 2.298
Imprese e Terzo Settore 253 40 293 297 352 35 386
Corporate & Project finance
736
44 781 960 3.365 89 3.454
di cui Project finance
190 40 230 401 1,131 75 1,207
Totale finanziamenti per la Green Economy 1.866
119
1.985 2.189 5.977 162 6.139
Totale finanziamenti criteri Circular Economy 565
0 565 589 2.545 15 2.560
Totale 2.431 119 2.550 2.779 8.522 176 8.699

* I dati del Gruppo UBI Banca sono inclusi solo a decorrere dal suo consolidamento nel Gruppo Intesa Sanpaolo (ultimi 5 mesi del 2020). 
Dati non comparabili per variazioni intervenute, nel corso degli anni, nei criteri di aggregazione.

Rendicontazione trimestrale dati aggregati Mutui Green (nell'ambito del progetto EEML - Energy Efficient Mortgage Label)

Rendicontazione trimestrale dati aggregati Mutui Green (nell'ambito del progetto EEML - Energy Efficient Mortgage Label)
Dal 01-01-2023 al 31-03-2023
Dal 01-04-2023 al 30-06-2023
Dal 01-05-2023 al 30-09-2023
2022
Rendicontazione trimestrale dati aggregati Mutui Green (nell'ambito del progetto EEML - Energy Efficient Mortgage Label)
Dal 01-10-2022 al 31-12-2022 
Dal 01-07-2022 al 30-09-2022
Dal 01-04-2022 al 30-06-2022
Dal 01-01-2022 al 31-03-2022
1 maggio 2020 - 31 dicembre 2021
Rendicontazione trimestrale dati aggregati Mutui Green (nell'ambito del progetto EEML - Energy Efficient Mortgage Label)
Da maggio 2020 al 31 dicembre 2021
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"},{"label":"Press kit","url":"/it/sala-stampa/PressKit","key":"press-kit"},{"label":"Invia CV","url":"https://jobs.intesasanpaolo.com/search/?q&locationsearch&locale=it_IT","key":"send-cv"}]}