{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

IMMIT IMMOBILI ITALIANI: AVVIATO IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DELLA SOCIETA’ DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE QUOTATA (SIIQ) DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO
 
Milano, 6 febbraio 2008 – A seguito della delibera del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo del 14 Novembre 2007, è stata creata la Società di Investimento Immobiliare Quotata (SIIQ) del  Gruppo, che ha assunto la denominazione di IMMIT Immobili Italiani. In esecuzione della stessa delibera IMMIT ha dato avvio al processo di quotazione, depositando in data odierna presso Consob e Borsa Italiana S.p.A., rispettivamente la domanda di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto informativo e la domanda di ammissione a quotazione delle azioni su MTA, per completare i requisiti richiesti dalla normativa per l’acquisizione del regime di SIIQ.

IMMIT Immobili Italiani è stata costituita da Intesa Sanpaolo nell’ottobre del 2007 ed è divenuta operativa a seguito di un primo conferimento immobiliare avvenuto in data 15 dicembre 2007 ed un secondo conferimento in data 1 febbraio 2008. Entrambi i conferimenti sono stati oggetto di relazione giurata da parte di Deloitte&Touche S.p.A. ai sensi dell’art. 2343 del Codice Civile. La partecipazione è attualmente totalmente detenuta dal Gruppo Intesa Sanpaolo.
 
La società in data 13 dicembre 2007 ha presentato presso le autorità competenti domanda di ammissione di cui all’art. 1 comma 120 della Legge Finanziaria 2007, al fine dell’ottenimento dell’applicazione del regime fiscale agevolato delle SIIQ già a partire dall’esercizio fiscale 2008. Condizione quest’ultima che sarà raggiunta con la quotazione della società entro aprile 2008.

La società dispone oggi di un patrimonio complessivo di circa un miliardo di euro,  rappresentato da 285 immobili per complessivi 471.500 metri quadri, prevalentemente a destinazione terziaria, con significativa incidenza di spazi dedicati a filiali bancarie. Il portafoglio immobiliare si caratterizza inoltre per la presenza di immobili di alto pregio collocati, nella maggior parte dei casi, nelle zone centrali di Roma e Milano.

La struttura di governance di IMMIT Immobili Italiani conta 7 Consiglieri: il Presidente Giulio Bellan, l’Amministratore Delegato Eugenio Kannes, i Consiglieri Piero Luongo, Bruno Picca, Giuseppe Stellin, Ferdinando Superti Furga, Edoardo Viganò. Il Collegio Sindacale è composto dal Presidente Franco Dalla Sega, e dai Sindaci Massimo Bianchi e Enzo Nalli.

“La quotazione di IMMIT Immobili Italiani - ha dichiarato Giulio Bellan, Presidente della società -  porterà sul mercato un’opportunità innovativa di investimento nel settore immobiliare, che si caratterizza per trasparenza, stabilità di rendimenti e focalizzazione sull’attività di locazione” “Con questa operazione - ha aggiunto Giulio Bellan – nasce un importante player di mercato in un settore, come quello immobiliare, di grande rilevanza per l’economia del paese”.

L’operazione di quotazione è coordinata da Banca IMI e Lehman Brothers nel ruolo di Global Coordinators; Banca Imi svolgerà anche il ruolo di responsabile del collocamento Retail e Lehman Brothers di Sponsor dell’operazione. Affiancano il progetto in qualità di advisor legali per Intesa Sanpaolo lo Studio Chiomenti e per le banche collocatrici lo Studio Baker & McKenzie.

Media Relations
Intesa Sanpaolo
+39.02.87963531
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}