{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

La prima piattaforma italiana dedicata alle Start-Up e ai loro investitori di riferimento

completa la sesta edizione dopo un anno dal lancio dell’iniziativa

 

“INTESA SANPAOLO START-UP INITIATIVE”, MARTEDI’ 30 NOVEMBRE

SBARCA A LONDRA PER IL SUO PRIMO ROADSHOW INTERNAZIONALE

 

• 8 Start-Up del settore ICT, selezionate tra le partecipanti alle precedenti

edizioni, si presenteranno nella City a circa 50 tra potenziali investitori e

partner industriali

 

• Nelle prime 6 edizioni oltre 550 tra Start-Up e progetti Early Stage contattati,

oltre 150 selezionati per le attività formative, oltre 80 presentati in arena ai

circa 450 tra Business Angels, Venture Capitalists, Fondi di Seed Capital,

Fondazioni e investitori privati che hanno partecipato all’iniziativa

 

• Per il 2011 previste altre 5 edizioni che si terranno nei mesi di gennaio,

marzo, giugno, settembre e novembre

 

• Oltre a Londra, le tappe internazionali per il 2011 si terranno anche a

Francoforte e Tel Aviv

 

Milano, Padova 26 Novembre 2010 – Si conclude oggi a Padova la sesta edizione di “Intesa Sanpaolo

Start-Up Initiative” organizzata, in quest’occasione, unitamente al “Nanochallenge and

Polymerchallenge 2010”, la competizione internazionale di business ideata e avviata da Veneto

Nanotech (il distretto italiano per le nanotecnologie) dal 2005 e organizzata dal 2007 con IMAST (il

distretto tecnologico sull'ingegneria di materiali polimerici e compositi e strutture) volta a finanziare e

avviare lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali.

Scopo della manifestazione, scoprire nuove realtà imprenditoriali fortemente innovative, prepararle al

confronto con il mercato e dare loro l’opportunità di presentarsi a potenziali investitori e partners

industriali, per avvicinare ancora di più il mondo della finanza a quello dell’innovazione tecnologica

e della ricerca.

Dopo 6 edizioni organizzate in Italia, martedì 30 novembre Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative porta

a Londra, per il suo primo roadshow internazionale, 8 Start-Up provenienti dal settore ICT che hanno

partecipato ad alcune delle tappe italiane. Circa 50 investitori tra Business Angels, Fondi di Venture

Capital e Seed Capital e Corporates internazionali prederanno parte all’ Investor Arena Meeting

secondo gli schemi consueti per questo tipo di evento: presentazione dell’azienda e del business plan e

Q&A session tra investitori e azienda su tematiche economiche, finanziarie e tecniche.

Ad un anno dal lancio della piattaforma dedicata alle Start-Up e ai loro investitori di riferimento,

promossa e organizzata dal Team Innovazione della Divisione Corporate e Investment Banking di Intesa

SanPaolo, oltre 550 tra Start-Up e progetti Early Stage sono stati contattati per le selezioni.

Complessivamente oltre 150 hanno avuto accesso alla fase di formazione finalizzata alla preparazione

del business plan e alla gestione dell’incontro con gli investitori e organizzata con il supporto di Maverick

Angels, una rete di investitori informali focalizzati su investimenti e mentoring delle neo-imprese.

 

Al confronto in Arena hanno preso parte oltre 80 realtà provenienti dai settori del Cleantech, delle

Nanotecnologie, dell’ICT e delle Biotecnologie che si sono presentate e confrontate con circa 450 tra

potenziali investitori e partner industriali.

Dopo le prime 5 edizioni della Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative sono state ricevute dalle imprese

partecipanti oltre 550 manifestazioni di interesse e in molti di questi casi sono in corso colloqui per

vedere finalizzati gli investimenti.

Per il 2011 sono previste 5 edizioni della “Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative” che si terranno nei mesi

di gennaio, marzo, giugno, settembre e novembre; il roadshow internazionale, oltre a Londra, toccherà

anche Francoforte e Tel Aviv in tappe specifiche e in via di definizione.

“Start-Up Initiative – ha dichiarato Corrado Passera, Consigliere Delegato e CEO di Intesa Sanpaolo –

ha rappresentato nel suo primo anno di attività un momento molto efficace di confronto e avvicinamento

tra chi fa innovazione e chi concede finanza. Intesa Sanpaolo ha voluto promuovere questa iniziativa per

contribuire alla crescita competitiva del Paese. L’innovazione è infatti una delle leve principali di crescita

e dobbiamo tutti fare di più per premiare e facilitare la nascita di nuove imprese che abbiano queste

caratteristiche. Portare fuori dai confini nazionali la Start-Up Initiative, grazie a giovani realtà pronte a

confrontarsi anche fuori dall’Italia, e confermare l’impegno in questa iniziativa anche per il prossimo

anno, dimostra quanto la nostra Banca intenda continuare nel proprio ruolo di sostegno allo sviluppo e

alla crescita delle imprese italiane rivestendo anche il ruolo di ‘collante’ e di motore di un meccanismo

che fino ad oggi mancava nel nostro Paese”.

 

Grazie al progetto Start-Up Initiative si amplia l’offerta di servizi e prodotti che il Gruppo Intesa

Sanpaolo mette a disposizione delle imprese italiane. In particolare a quelle che intendono intraprendere

un percorso di crescita attraverso innovazione e ricerca, dagli spin off universitari alle start up, dalle

Piccole e Medie Imprese high tech ai gruppi tecnologici, la Banca offre assistenza, consulenza,

finanziamenti ed equity, attraverso strutture dedicate fra le quali:

• Intesa Sanpaolo Eurodesk, Sportello Europeo per agevolare l’accesso delle imprese ai progetti

di finanziamento comunitari;

• MedioCredito Italiano, che gestisce diverse linee di finanziamento a favore dell’innovazione, fra

le quali Nova+;

• la Divisione Corporate e Investment Banking, attraverso il suo Merchant Banking ed il Team

Innovazione;

• Atlante Ventures e Atlante Ventures Mezzogiorno, i due fondi di Venture Capital per le

imprese che hanno progetti di crescita attraverso ricerca e innovazione;

• Banca IMI attraverso i suoi servizi consulenziali finalizzati alla quotazione in borsa e/o ad altre

strategie di crescita;

• la partnership nella Fondazione Filarete, assieme all’Università di Milano e alla Fondazione

Cariplo;

• la partecipazione al Fondo per lo Sviluppo delle Piccole e Medie Imprese, promosso dal

Ministero dell’Economia e delle Finanze;

• la partnership nella Fondazione Ricerca & Imprenditorialità, promossa dalla Banca assieme

alla Scuola Superiore Sant’Anna, che vede anche la partecipazione di importanti realtà

accademiche e imprenditoriali quali Telecom Italia, Finmeccanica, Enel, la Fondazione

Politecnico di Milano e l’Istituto Italiano di Tecnologia.

 

Per informazioni

Intesa Sanpaolo

Ufficio Media - Corporate e Investment Banking

tel. +39.02.8796.3851 / 3010

stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}