{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

CASSA DI RISPARMIO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA E CONFARTIGIANATO UDINE: RINNOVATA LA CONVENZIONE PER FINANZIARE GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI


Udine, 6 aprile 2011. E’ stato siglato oggi presso la sede della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia il rinnovo dell’accordo con Confartigianato Udine per la concessione di finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici.

Carlo Faleschini presidente di Confartigianato Udine, accompagnato dal Direttore Gian Luca Gortani e dalla referente Sportello Energia, Donatella Mormandi e Maurizio Marson direttore generale della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia insieme ad Antonella Festeggiante, Specialista Enti e Relazioni Territoriali hanno illustrato i contenuti dell’accordo.

In particolare la Cassa mette a disposizione delle imprese finanziamenti ordinari e/o agevolati specificatamente collegati al finanziamento di impianti fotovoltaici, abbinabili ad adeguate coperture assicurative e a condizioni particolarmente vantaggiose.
L’offerta creditizia per i privati è assicurata dal Prestito Ecologico, che aiuta le famiglie a investire in energia pulita e utilizzare le fonti rinnovabili. Possono essere finanziati: progettazione e installazione di impianti fotovoltaici, pannelli solari o termici che trasformano l'energia solare in energia per riscaldamento ed elettrica; installazione di finestre e infissi per migliorare la coibentazione degli stabili e diminuire la dispersione di calore; installazione di caldaie di nuova generazione ad alta efficienza energetica; acquisto di automezzi ecologici e a trazione elettrica; acquisto di elettrodomestici ecologici, fino ad un importo di 100.000 euro in un massimo di 15 anni. Per i finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici di durata superiore a 8 anni, è richiesta la "cessione del credito" vantato dal Cliente nei confronti del Gestore Servizi Energetici (G.S.E). E in più, gli incentivi possono anche essere direttamente destinati a copertura delle rate di rimborso del finanziamento.

L’offerta creditizia, riservata alle piccole imprese e ai liberi professionisti è invece assicurata da Finanziamento Energia Business la soluzione a medio lungo termine che agevola l'acquisto e l'installazione di impianti fotovoltaici di piccole e medie dimensioni. Per chi è interessato a investire in impianti fotovoltaici e diventare non solo consumatore ma anche produttore di energia pulita, Finanziamento Energia Business offre la possibilità di affrontare i costi iniziali dell'impianto e di ottimizzare il rapporto rata/incentivi.

“La nostra banca dà grande importanza al settore delle energie rinnovabili -  sottolinea Maurizio Marson – ci auguriamo che l’atteso decreto sulle tariffe venga emesso quanto prima per consentire l’avvio di nuovi progetti e permettere a questo importante settore dell’economia regionale di ripartire. Oltre ai finanziamenti come banca contribuiamo a diffondere la cultura dell’energia sostenibile affiancando Confartigianato Udine in iniziative convegnistiche e informative”.
 

“Per tutti gli imprenditori artigiani Carifvg si impegna a dare risposte veloci e a semplificare l’offerta dei finanziamenti – aggiunge Antonella Festeggiante - abbiamo prodotti a sostegno al capitale circolante/breve termine, ricapitalizzazione delle imprese, ristrutturazione del debito, sostegno alla liquidità, internazionalizzazione. In questo momento inoltre con l’iniziativa “A tutto business” fino al 30 giugno per le piccole imprese offriamo il conto corrente dedicato con canone gratuito e condizioni particolarmente vantaggiose assicurate fino a marzo 2012”.

Confartigianato Udine commenta con preoccupazione l’attesa della nuova legislazione in materia di incentivi.
 “Gli incentivi a fonti rinnovabili come il fotovoltaico costano ai cittadini molto meno di altre forme di finanziamento in campo energetico” ha detto il presidente di Confartigianato Udine Carlo Faleschini, dopo aver ringraziato i vertici della Cassa di Risparmio del Fvg per la sensibilità e l’attenzione al mondo dell’artigianato e in particolare sul progetto fotovoltaico. “Nel 2010 – spiega Faleschini - il fotovoltaico a livello nazionale è stato finanziato con 826 milioni, vale a dire con un quinto delle somme prelevate dalle bollette elettriche degli italiani attraverso la componente A3. Ma gli incentivi alle rinnovabili hanno fatto nascere 85.000 imprese e 150.000 posti di lavoro, a differenza di altre forme di agevolazione ben più costose che di fatto si traducono in meri sussidi senza generare né sviluppo economico né occupazione”.
“Se il Governo non dovesse fare marcia indietro – ha aggiunto Donatella Mormandi responsabile dello Sportello Energia di Confartigianato Udine  – si darebbe un colpo mortale al comparto degli impiantisti. Solo quelli iscritti alla Banca dati degli installatori di impianti fotovoltaici di Confartigianato Udine, 50 imprese con mediamente 5 addetti ognuna”. 

“Se il vero obiettivo dello stop agli incentivi alle energie rinnovabili è quello di razionalizzare e risparmiare risorse pubbliche – aggiunge il direttore di Confartigianato Udine Gian Luca Gortani  – allora bisognerebbe ripensare anche gli sconti d’imposta su energia elettrica e carburanti di cui godono alcuni settori in Italia e che valgono 3.315 milioni l’anno di minor gettito nelle casse dello Stato”.

A questo proposito, l’Ufficio studi di Confartigianato ha analizzato voce per voce le 29 agevolazioni in vigore in materia di accise su energia e carburanti.
La classifica dei settori che beneficiano delle agevolazioni vede in testa il trasporto aereo con 1.614 milioni di ‘sconti’ sulle accise dei carburanti.  Seguono l’agricoltura, con un'esenzione di 817 milioni di euro sulle imposte dei carburanti, mentre il settore del trasporto marittimo può contare su 492 milioni di sconti.

Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia
Rapporti con i Media - Chiara Carlotti
Tel. 049/6539835 - cell. 335/1355936
chiara.carlotti@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}