{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Il 17 febbraio, per l’ottava edizione di “M’illumino di meno”

INTESA SANPAOLO PROMUOVE RISPARMIO ENERGETICO E PROFESSIONI VERDI NEL SUPERFLASH STORE DI TORINO

Torino, 15 febbraio 2012. Luci abbassate venerdì 17 febbraio nel Superflash Store di Intesa Sanpaolo a Torino: la Banca aderisce a “M’illumino di meno”, giornata nazionale del risparmio energetico promossa da Radio Caterpillar.

Dalle 17.30 lo store in Via Garibaldi 45/a, disegnato per accorciare le distanze tra banca e mondo dei giovani, diventerà il punto più green della Città per un incontro aperto a tutti. Tema forte della serata, in collaborazione con Legambiente, saranno le occupazioni “verdi”. Tutela ambientale, utilizzo delle fonti di energia rinnovabili e attenzione ai consumi, oltre ad essere una buona pratica, possono infatti creare opportunità di lavoro. Alla fine della serata le luci si abbasseranno per un aperitivo simbolicamente al buio.

La green economy ha fatto emergere nuove professioni sul mercato del lavoro. Lo documenta una ricerca di Unioncamere: “L’economia verde sfida la crisi. Rapporto 2011”. Alcune sono figure che fino a poco tempo fa non esistevano, come l’auditor in emissioni di gas serra, altre sono specializzazioni nate per rispondere a nuovi bisogni, come il giurista ambientale o l’esperto del ciclo di vita dei prodotti industriali. Con il diffondersi di una maggiore sensibilità ambientale aumenta anche la richiesta di prodotti eco-compatibili, che apre la strada all’industria del riciclo, delle produzioni biologiche, della bioedilizia. Le imprese richiedono professionisti capaci di analizzare i dati ambientali e di risk manager in grado di misurarne l’impatto.
Sono molti i gesti e le scelte nella vita quotidiana che consentono di ridurre gli sprechi e razionalizzare i consumi, cominciando con lo spegnere le luci quando non sono necessarie. “M’illumino di meno” invita a sperimentare in prima persona soluzioni di mobilità sostenibile, (bike e car sharing, uso dei mezzi pubblici, spostamenti a piedi), riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo) e produzione di energia pulita.

Nella tutela dell’ambiente Intesa Sanpaolo è impegnata da tempo con importanti azioni sul fronte interno e con un’ampia gamma di prodotti sul versante dei finanziamenti. La politica verde del Gruppo - tra i primi in Italia a dotarsi di un energy manager e di un team dedicato all’impatto ambientale - gli ha consentito di risparmiare 175.000 tonnellate di CO2 l’anno, corrispondenti a circa 5,8 milioni di alberi piantati, e di ridurre del 10% i consumi elettrici nel triennio 2009-2011.  La Banca ha sviluppato soluzioni per imprese e i privati che vogliono investire nell’energia pulita, nel controllo delle emissioni e nel risparmio energetico. Con circa 3,5 miliardi di euro erogati il Gruppo Intesa Sanpaolo è uno dei principali finanziatori del settore.

 

 

Intesa Sanpaolo – Media Banca dei Territori e Media locali
Mirella Giai: tel. 011.5556652 – mirella.giai@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}