{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

GRUPPO INTESA SANPAOLO:

100 MILIONI DI EURO PER I DANNEGGIATI  DALL’ALLUVIONE IN TOSCANA, UMBRIA E ALTO LAZIO


- Mutui per ripristino delle strutture e dei beni alluvionati
- Moratoria sui mutui a famiglie e sui finanziamenti a imprese danneggiate


Firenze, 16 novembre 2012 – Il Gruppo Intesa Sanpaolo ha preso una serie di provvedimenti a favore delle famiglie e degli operatori economici di Toscana, Umbria ed Alto Lazio che hanno subito danni dalle esondazioni e dagli allagamenti dei giorni scorsi.

Il Gruppo garantirà il massimo supporto alle popolazioni colpite grazie alle banche di riferimento attive nelle varie provincie: Banca CR Firenze (per la provincia di Grosseto), Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia (per le provincie di Massa Carrara e Lucca), le filiali della costituenda Casse di Risparmio dell’Umbria (per la provincia di Terni), Cassa di Risparmio della Provincia di Viterbo e Cassa di Risparmio di Civitavecchia.

E’ stato innanzitutto stanziato un plafond di 100 milioni di euro per finanziamenti a medio lungo termine a condizioni di particolare favore per il ripristino delle strutture danneggiate (abitazioni, negozi, uffici, laboratori artigianali, immobili ad uso produttivo ed agricolo) nonché dei beni materiali in essi contenuti. Le banche garantiranno un tempo di istruttoria contenuto, per rispondere il più rapidamente possibile alle richieste provenienti dalle diverse istanze locali.

Viene inoltre concessa una moratoria di 12 mesi sulle rate dei mutui su immobili ad uso abitativo danneggiati dall'alluvione per le famiglie delle provincie colpite.  Per le imprese danneggiate  è immediatamente attivabile la sospensione con le modalità e requisiti previsti dall’Accordo ABI, oltre agli specifici provvedimenti di sostegno che saranno adottati.
 
Il Gruppo Intesa Sanpaolo e tutte le banche che da sempre operano nelle zone colpite dall’alluvione vogliono esprimere la propria concreta vicinanza alle famiglie e alle aziende – dichiara Luciano Nebbia, Direttore Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna di Intesa Sanpaolo. Purtroppo alle difficoltà create dalla presente congiuntura economica si aggiungono oggi i nuovi gravi problemi causati dall'alluvione: come banche del territorio, siamo pronti a fornire massimo supporto e vicinanza”.

Le domande dovranno essere presentate entro il 31 dicembre di quest'anno. Le banche del Gruppo Intesa Sanpaolo sono a disposizione per ogni necessità e chiarimento presso le filiali presenti sui territori interessati dall’emergenza.

 

CONTACTS:
GRUPPO INTESA SANPAOLO
Ufficio Stampa - Monica Biffoni  Tel. 055 2612550 -
monica.biffoni@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}