{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

PRESENTATO A UDINE L’ACCORDO DI COLLABORAZIONE

TRA NOMISMA E BANCA PROSSIMA (INTESA SANPAOLO)

 

·        Innovare i modelli di gestione del non profit virtuosi per migliorare la Responsabilità Sociale di Impresa

 

Udine, 22 febbraio 2014 - E’ stato presentato oggi a Udine, presso la sede della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia e alla presenza del presidente della Regione Debora Serracchiani, l’accordo di collaborazione siglato fra Nomisma e Banca Prossima, la Banca del Gruppo Intesa Sanpaolo esclusivamente dedicata al non profit.

L’obiettivo è quello di promuovere l’elaborazione e la diffusione di nuovi modelli di gestione delle organizzazioni non profit, di contribuire a migliorare la Responsabilità Sociale delle imprese e di consentire alla Pubblica Amministrazione di indirizzare al meglio i propri interventi, promuovendo presso le realtà del Terzo Settore lo sviluppo di un’efficace progettualità sociale.

L’accordo consentirà di fatto alle imprese del territorio, all’interno del proprio schema di Responsabilità Sociale d’Impresa, di impiegare le proprie risorse nello sviluppo di progetti non profit con un impatto economico e sociale certificato da Nomisma e con la certezza della sostenibilità economica garantita da Banca Prossima.

Banca Prossima metterà a disposizione la propria capacità di progettare modelli di finanza a supporto del Terzo Settore, assicurando un migliore accesso al credito e maggiore valore sociale alle attività di soggetti pubblici e privati.

Nomisma metterà a disposizione la propria esperienza in termini di valutazione d’impatto economico degli interventi, oltre alla capacità di delineare modelli di politica economica volti a ridurre la spesa pubblica o almeno a renderla più efficiente.

L’accordo presentato oggi, collocandosi ben oltre i consueti ambiti di attività di Banca Prossima e Nomisma, sarà in grado di innovare in maniera significativa le dinamiche di interazione tra il settore profit, il non profit e la Pubblica Amministrazione e di generare così un forte potenziale positivo per l’economia del territorio.

* * *

Il Terzo Settore è particolarmente attivo in Friuli Venezia Giulia: secondo gli ultimi dati Istat (settembre 2013), la Regione conta  sulla presenza di oltre 10.000 istituzioni, pari a circa il 3 % delle organizzazioni non profit in Italia, con un incremento dal 2001 a oggi del 29,1%, superiore rispetto alla media nazionale (+28%).

* * *

Giuseppe Morandini, presidente Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, ha dichiarato: “In Friuli Venezia Giulia volontariato, solidarietà e responsabilità sociale sono da sempre valori di riferimento e trovano espressioni di eccellenza. Per la Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia è un onore ospitare la presentazione di un accordo così importante che mette a disposizione anche dei nostri territori nuovi modelli operativi, nuove opportunità e nuove risorse per un’ancor più efficace progettualità sociale”.

Secondo il Consigliere Delegato di Nomisma Giulio Santagataquesto accordo permetterà di sviluppare in misura crescente l’efficacia sociale della nostra azione, qualificando le attività di business al fine di creare valore sociale e diffondere questa cultura anche tra i nostri soci e clienti”.

Per Marco Morganti, Amministratore Delegato di Banca Prossima, “Gli obiettivi del non profit che uscirà dalla crisi sono crescita, innovazione ed efficienza. La collaborazione con Nomisma consentirà di creare modelli di gestione del non profit affidabili e al servizio di tutte le componenti della società italiana”.

 

 

 

Per informazioni:

Intesa Sanpaolo

Rapporti con i Media

02 87962052 - 049 6539835

stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}