{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

CARIROMAGNA INCONTRA IL TERRITORIO DI RIMINI


• Parte da Rimini un programma di “CdA itineranti” nei diversi territori in cui opera Cariromagna
• Sostegno e collaborazione per dare risposte concrete alle esigenze del riminese e rafforzare il legame con le diverse realtà locali
• Presenti le autorità locali e un’importante rappresentanza dell’imprenditoria riminese
• A Rimini 33.000 clienti, 840 milioni di finanziamenti in corso, 28 filiali


Rimini, 6 febbraio 2015. Cariromagna si è presentata oggi al territorio di Rimini e provincia, dando avvio ad un programma di “CdA itineranti” che prevede la convocazione delle riunioni del Consiglio di Amministrazione nelle tre province romagnole in cui è presente la banca. L’obiettivo è dare sostegno e collaborazione alle esigenze del riminese e consolidare il legame con le realtà economiche, sociali e istituzionali locali.

L’incontro, tenutosi nella cornice del Centro Congressi della Società Gas Rimini, si è aperto con i saluti di Bruno Tani, consigliere di Cariromagna e direttore generale della Società Gas Rimini, a cui sono seguiti alcuni interventi che hanno illustrato il ruolo di Cariromagna nel territorio riminese tenuti dal direttore generale della banca Mauro Federzoni, dal presidente Sergio Mazzi e dal direttore regionale di Intesa Sanpaolo Luca Severini, insieme alla testimonianza dell’imprenditore Maurizio Focchi, amministratore delegato della Focchi Spa.
Oltre all’intero Consiglio di amministrazione di Cariromagna erano presenti diverse autorità e un’importante rappresentanza di imprenditori del territorio.

Cariromagna opera nel territorio di Rimini e provincia al servizio di 33.000 clienti, di cui 29.000 famiglie e 4.000 imprese, di cui gestisce circa 700 milioni di raccolta e con cui ha in corso finanziamenti per 840 milioni di euro. Nel riminese la banca è presente con 22 filiali retail per la clientela di base, uno sportello dedicato interamente alle imprese, due filiali personal dedicate alla clientela con esigenze di risparmio, investimento e previdenza di maggiore complessità, una sede di Intesa Sanpaolo Private Banking, la banca per la clientela private, un ufficio di Mediocredito Italiano, la struttura specializzata del Gruppo Intesa Sanpaolo per la finanza d’impresa, ed uno sportello di Banca Prossima, la banca del Gruppo dedicata esclusivamente al mondo nonprofit. In tali strutture operano complessivamente 150 collaboratori.

Con questa iniziativa - commenta Luca Severini, direttore regionale di Intesa Sanpaolo – intendiamo dimostrare la nostra vicinanza al territorio riminese, al cui sviluppo intendiamo portare il nostro più fattivo contributo. Abbiamo le risorse e le capacità professionali ed operative per sostenere nei loro progetti le imprese e le famiglie di Rimini e provincia e con loro tutta l’economia del territorio.”

Cariromagna è particolarmente impegnata nel sostegno alle attività imprenditoriali tipiche del territorio di Rimini, tra cui si distinguono gli interventi nel campo del turismo e dell’industria del tempo libero con numerose opportunità collegate ad Expo2015, di cui Intesa Sanpaolo è partner bancario, accordi con associazione albergatori e sinergie con i confidi del comparto. Grazie ad accordi con Confindustria sono inoltre disponibili supporti alle imprese per crescita, innovazione, start up ed internazionalizzazione. Analoghi accordi con le associazioni di categoria locali sono attivi nel settore dell’artigianato, del commercio e dell’agricoltura.

La provincia di Rimini è rappresentata in Consiglio di Amministrazione di Cariromagna da Bruno Tani che apporta professionalità ed esperienza. Il direttore Federzoni ha anche ricordato il sostegno della banca a diversi interventi sociali e culturali nel riminese.

Sono stati infine presentati alcuni dati forniti della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo sull’economia di Rimini e provincia e sull’andamento dei distretti industriali del territorio che nell’export relativo al terzo trimestre 2014 registrano dati positivi per le macchine per il legno di Rimini (+7,2%). mentre si registra un calo per l’abbigliamento di Rimini (-8,4%) e soprattutto dell’ortofrutta romagnola (-18,3%) che sconta anche il calo della produzione dovuto al maltempo che ha colpito il territorio nel 2014.

Per informazioni

Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Banca dei Territori e Media Locali
Tel. +39 0516454411 - +39 3357170842
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}