{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA
 
INTESA SANPAOLO PER EXPO MILANO 2015
“ECCO LA MIA IMPRESA”
QUATTROCENTO ECCELLENZE ITALIANE SI RACCONTANO

GIOVEDì 3 SETTEMBRE ALLE 10,30 APPUNTAMENTO CON ACRIB


Milano,1 settembre 2015. Giovedì 3 settembre 2015, alle ore 10,30 nello spazio espositivo The Waterstone di Intesa Sanpaolo, appuntamento con Acrib, sette secoli di storia: il segreto delle scarpe del Brenta. Tradizione, cultura e innovazione per un’industria d’eccellenza dello stile italiano.

   Con “Ecco la mia impresa” 400 aziende, divise per filiera produttiva, e start-up innovative, hanno l’opportunità di essere ospitate e di avere visibilità all’interno dello Spazio espositivo di Intesa Sanpaolo in Expo.  Esempi della qualità del Made in Italy, le aziende sono state selezionate dalla Banca nei diversi territori e nell’ambito dei settori merceologici affini ai temi di Expo: Food, Fashion, Design e Hospitality. Le aziende ospiti sono state scelte, con la massima attenzione alla rappresentatività dei territori e all’attinenza ai temi di Expo, attraverso Candida la tua impresa, l’iniziativa promossa da Intesa Sanpaolo con una capillare attività di promozione sui media e attraverso la propria piattaforma editoriale. Nel padiglione dell’Expo Intesa Sanpaolo presenta i suoi servizi e i suoi prodotti in un ambiente che tratta i temi dello sviluppo sostenibile e responsabile, in sintonia con il tema di Expo “Nutrire il Pianeta, Energie per la Vita”.

 Acrib si presenta. Oltre diecimila addetti di elevata professionalità che operano in più di 500 piccole e medie aziende con un fatturato complessivo di 1,86 miliardi di euro, con un export sui mercati internazionali pari al 91%. Questi sono i dati salienti di Acrib, acronimo dell’Associazione calzaturieri del Brenta, che rappresenta una delle realtà storiche dell’industria italiana. Bisogna, infatti, risalire al 1268 per trovare le radici di una grande esperienza artigianale che da Venezia con i suoi “Calegheri” si è estesa nel tempo nella Riviera del Brenta creando un tessuto di cultura imprenditoriale aperta al mondo e finalizzata alla produzione di calzature di eccellenza, vero simbolo della via italiana alla creatività e allo stile. I produttori locali hanno deciso di allearsi in una moderna associazione rappresentativa fin dal 1961 per tutelare la cultura, le tradizioni, la qualità delle produzioni anche con la creazione di scuole di formazione per tecnici e designers (Politecnico Calzaturiero) e di centri di ricerca e di innovazione tecnologica. La produzione annuale si attesta oggi sui 19 milioni di paia di scarpe, di cui il 95% sono lussuose calzature femminili e il 5% di calzature per uomo.

 “Con The Waterstone abbiamo sviluppato uno spazio espositivo aperto e coinvolgente, dedicato ai visitatori e alle aziende, in cui le 400 imprese ospiti possono raccontarsi, incontrare altre realtà imprenditoriali, sviluppare e condividere progetti e idee, nonché studiare nuove opportunità di business internazionali  – afferma Stefano Barrese, responsabile area sales e marketing di Intesa Sanpaolo  –  Dall’11 maggio a oggi, The Waterstone ha ospitato decine di imprese differenti per dimensioni e settori merceologici, ma che condividono una produzione di qualità, l’attenzione alla sostenibilità e una storia imprenditoriale di successo. Voglio anche ricordare che oltre alle imprese, il nostro spazio offre appuntamenti con la cultura e con lo spettacolo di elevata qualità”. 


 
www.expo.intesasanpaolo.com per il calendario aggiornato degli eventi e i profili delle aziende ospiti in The Waterstone.

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}