{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

CANTINE LUNGAROTTI
SI PRESENTA IN EXPO 2015, OSPITE DI INTESA SANPAOLO

GRAZIE ALL’INIZIATIVA “ECCO LA MIA IMPRESA”,
400 ECCELLENZE ITALIANE SI RACCONTANO
ALL’INTERNO DELLO SPAZIO ESPOSITIVO DI INTESA SANPAOLO

Milano, 23 ottobre 2015. Cantine Lungarotti, azienda perugina che produce vini di prestigio ed è anche un alfiere della cultura enogastronomica e del turismo nel territorio, presenta in Expo Milano 2015 la propria produzione di qualità e la propria storia.


L’evento è in calendario domenica 25 ottobre alle 14:30 e sarà ospitato all’interno di “The Waterstone”, lo spazio espositivo di Intesa Sanpaolo in Expo.


Grazie all’iniziativa “Ecco la mia impresa”, 400 piccole e medie imprese, espressione del made in Italy d’eccellenza, avranno l’opportunità di utilizzare per un giorno gli spazi messi a disposizione dalla Banca per presentarsi ai visitatori con esposizioni di prodotti o proiezione di filmati, oppure per incontrare buyer e investitori internazionali in eventi riservati.


Le aziende sono state selezionate da Intesa Sanpaolo con la massima attenzione alla rappresentatività dei territori e nell’ambito dei settori merceologici affini ai temi di Expo: Food, Fashion, Design e Hospitality.
“The Waterstone by Intesa Sanpaolo” è una struttura su due piani di 1.000 metri quadri, realizzata con materiali interamente ecologici e riciclabili e animata ogni giorno con allestimenti multimediali, opere d’arte e un palinsesto di oltre 250 eventi per famiglie e imprese.


Grande rispetto per il proprio territorio e per la tradizione, e continua ricerca ed innovazione nel segno della sostenibilità, sono i fattori alla base del successo dei vini umbri di Cantine Lungarotti, presente domenica 25 ottobre nel Waterstone: in primis del Rubesco Riserva Vigna Monticchio, considerato dai critici uno dei migliori vini rossi d'Italia.


Il catalogo comprende complessivamente una ventina di etichette, fra bianchi, rossi, rosé, spumanti e dolci liquorosi, senza contare olio extra vergine di oliva, condimento balsamico e grappe. Una produzione totale di vini pari a 2,4 milioni di bottiglie (nel 2014), di cui 36% destinate all’estero.
Fondata negli anni Sessanta da Giorgio Lungarotti, l’azienda, tuttora retta dalla famiglia, produce nelle sue cantine di Torgiano (dove ha la sede centrale) e Montefalco, entrambe in provincia di Perugia, vini umbri di prestigio provenienti dai 250 ettari delle sue tenute a vigneto.
“Il vino si fa in vigna” ama ripetere l’amministratore unico Chiara Lungarotti, per sottolineare la cura posta, oltre che naturalmente nella lavorazione dell’uva, anche nella coltivazione, potatura e selezione delle viti.

Lungarotti è anche cultura, con il Museo del Vino, cui si affiancano anche il Museo dell’Olivo e dell’Olio; ed è anche ospitalità, con l'agriturismo Poggio alle Vigne e Le Tre Vaselle, wine resort cinque stelle dotato di spa con vinoterapia e del ristorante gourmet Le Melograne. Piatti tipici della cucina umbra si possono infine gustare al L'U (da “L’Umbria”) wine bar nel cuore del borgo di Torgiano.
Antesignana dell'offerta enoturistica da oltre quarant’anni, Lungarotti ha al suo interno un ufficio accoglienza che organizza visite nelle cantine di Torgiano e Montefalco e ai musei, degustazioni guidate, esperienze in vigna e corsi di cucina: una vasta gamma di proposte per raccontare e vivere il mondo del vino attraverso il prodotto, la cultura e l’ospitalità.
Per maggiori informazioni sull’azienda:
www.lungarotti.it .

***

«Con The Waterstone abbiamo sviluppato uno spazio espositivo aperto e coinvolgente, dedicato ai visitatori e alle aziende, in cui le 400 imprese ospiti possono raccontarsi, incontrare altre realtà imprenditoriali, sviluppare e condividere progetti e idee, nonché studiare nuove opportunità di business internazionali – afferma Stefano Barrese, responsabile Area Sales e Marketing di Intesa Sanpaolo  – Da maggio ad oggi, The Waterstone ha ospitato decine di imprese differenti per dimensioni e settori merceologici, ma che condividono una produzione di qualità, l’attenzione alla sostenibilità e una storia imprenditoriale di successo. Expo ci ha insegnato che le nostre aziende hanno bisogno di una vetrina internazionale, e che una banca come la nostra ha il dovere di aiutarle a trovarla. Voglio anche ricordare che, oltre agli eventi con le imprese, il nostro spazio offre appuntamenti con la cultura e con lo spettacolo di elevata qualità

 

 

Il calendario degli appuntamenti in The Waterstone by Intesa Sanpaolo
 e i profili delle aziende ospiti sono disponibili sul sito
www.expo.intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}