{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

TECHSHARE DAY Valle d'Aosta

Gli inventori incontrano le aziende



Torino, 10 ottobre 2016 - La Pépinière d'entreprises di Pont Saint Martin ospita quest'oggi quindici brevetti, tra cui undici del Politecnico di Torino, che sono stati presentati a investitori e imprese del territorio valdostano nel corso del "Techshare Day Valle d'Aosta", iniziativa organizzata da Politecnico di Torino insieme a HiEHyPwt, Intesa SanpaoloOrdine degli Ingegneri della regione Autonoma Valle d'Aosta e Vallée d'Aoste Structure per rafforzare la collaborazione università-impresa, in un'ottica di sviluppo del trasferimento dei risultati della ricerca e delle relazioni con le PMI del territorio.

Gli ambiti di applicazione delle tecnologie presentate dal Politecnico sono diversissimi tra loro: si va da un sistema di purificazione dell'aria negli ambienti interni che sfrutta l'azione delle piante, a una tecnologia per la disinfezione del suolo agricolo attraverso l'uso di microonde o radiofrequenza, fino a un dispositivo per la scansione tridimensionale a basso costo ed estremamente preciso; si passa poi a un monoski per disabili, un drone multifunzione che si stampa in 3D, un dispositivo innovativo per la geotermia e un sistema di monitoraggio continuo, permanente ed in tempo reale in ambito strutturale e geotecnico, applicabile ad esempio ai monumenti e ai resti archeologici; concludono l'esposizione dei brevetti del Politecnico di Torino una biella per uso automobilistico realizzata con un innovativo materiale termoplastico e, sempre in ambito automotive, un sistema per l'attuazione assistita di una frizione; infine, sono stati presentati una scialuppadi soccorso in caso di emergenze in mare o lago senza conducente e una tecnologia per ottenere materiali da costruzione edile a partire da un materiale di scarto: i fanghi di segagione. Sono inoltre presenti quattro "innovatori" valdostani, seguiti dalle Pépinières d'entreprises, che hanno brevettato soluzioni innovative inerenti: un sistema modulare di costruzione di pareti, un cerchione da automobile con catene incorporate, un sistema di telepresenza olografica, un kit per la posa semiautomatica di cavi elettrici all'interno di cavidotti.

L'iniziativa si inserisce all'interno delle attività di trasferimento tecnologico dell'Ateneo, che sempre di più mira a mettere direttamente in contatto l'offerta di brevetti industriali con la domanda di innovazione delle imprese, per accelerarne i processi di crescita e le capacità di competere a livello internazionale. Le tecnologie proposte sono infatti a disposizione delle imprese immediatamente, al fine di poter avviare in tempi brevi processi di innovazioni nei loro prodotti.

La giornata si è aperta con una tavola rotonda alla quale hanno preso parte l'Assessore alle Attività produttive e energia della Regione Autonoma della Valle d'Aosta, Raimondo Donzel, il Vice Rettore per il Trasferimento Tecnologico del Politecnico di Torino, Emilio Paolucci, il presidente di Vallée d'Aoste Structure, Roger Tonetti, il referente per la sede di Verres del Politecnico, Andrea Tonoli.

Grazie alla collaborazione con l'Ordine degli Ingegneri valdostano, la partecipazione a questa attività verrà riconosciuta in termini di crediti formativi. Infatti alla tavola rotonda è seguito un momento formativo sulla tutela della proprietà intellettuale a cura del Responsabile dell'Area Trasferimento Tecnologico e Relazioni con l'Industria del Politecnico di Torino, Shiva Loccisano. Quindi il Responsabile del Coordinamento Territoriale Prodotti e Segmenti della Direzione Regionale Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo, Luca Calò, ha illustrato il nuovo ruolo delle banche nel sostegno ai processi di innovazione delle PMI, attraverso strumenti finanziari, piattaforme di matching, programmi formativi.

La mattinata si è conclusa con l'esposizione delle tecnologie e dei brevetti ai potenziali investitori interessati, mentre il pomeriggio sarà dedicato agli incontri one-to-one con gli investitori, per permettere alle aziende di approfondire più nel dettaglio i brevetti a cui sono interessati e per finalizzare le collaborazioni.

Le schede relative ai brevetti presentati sono disponibili su: https://goo.gl/w82zSi

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Per informazioni:
RELAZIONI CON I MEDIA - POLITECNICO DI TORINO
Elena Foglia Franke - tel. +390110906286 - relazioni.media@polito.it

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}