{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

SAN VALENTINO AL MUSEO
ALLE GALLERIE D’ITALIA DI INTESA SANPAOLO A VICENZA
APRE LA MOSTRA “LA SEDUZIONE. MITO E ARTE NELL’ANTICA GRECIA”

Mercoledì 14 febbraio, dalle 18 alle 20,30, ingresso gratuito alle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari per scoprire la mostra tra suoni e versi d’amore

 

Vicenza, 12 febbraio 2018 – A San Valentino, appuntamento speciale con la seduzione alle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari, sede museale e culturale di Intesa Sanpaolo a Vicenza. Mercoledì 14 febbraio, dalle 18 alle 20,30 inaugurazione a ingresso gratuito della mostra La seduzione. Mito e arte nell’antica Grecia, la nuova edizione della rassegna Il Tempo dell’Antico. Ceramiche attiche e magnogreche dalla collezione Intesa Sanpaolo, il progetto espositivo dedicato alla valorizzazione della raccolta Intesa Sanpaolo di ceramiche attiche e magnogreche Incanto d’amore: passione e fantasie è la serata speciale che le gallerie d’Italia di Vicenza dedicano agli innamorati per portarli alla scoperta in anteprima della mostra accompagnandoli dalle note e dai versi d’amore di poeti e compositori di ogni tempo, ispirati alla dimensione del mito e sedotti dal fascino intramontabile di Afrodite.

La mostra, curata dall’archeologa Federica Giacobello e realizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e con il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, indaga le forme e le immagini della seduzione nella Grecia antica, evocando quella dimensione amorosa così fortemente presente nel mondo greco, documentata dall’arte e dalla letteratura, ben espressa dagli appassionati versi della poesia di Saffo e ancor prima dai poemi omerici e testimoniata da figure e racconti mitici.

Continua inoltre fino al 15 aprile la mostra Grisha Bruskin. Icone sovietiche, che nel centenario della Rivoluzione d’Ottobre rilegge il sistema sovietico che ne scaturì a partire dal dittico Fundamental’nyj Leksikon (Lessico fondamentale, 1985-1990) di Grisha Bruskin (1945), uno dei più originali artisti russi viventi. L'opera presenta 128 personaggi, 256 figure che illustrano l’archetipo del mito ideologico sovietico, tra cui il pioniere, l’operaio, il soldato. La mostra confronta il processo creativo di Bruskin con due icone-menologio russe dalla collezione Intesa Sanpaolo, tra le più importanti in Occidente per numero e qualità delle opere.

Informazioni per la stampa
Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
Tel. +39 0287962641
Tel. +39 0444339645
stampa@intesasanpaolo.com

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}