{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

INTESA SANPAOLO PARTECIPA ALLA MOSTRA CAMERA POP CON
L’OPERA LA RAGAZZA CHE CAMMINA DI MICHELANGELO PISTOLETTO

Intesa Sanpaolo è partner fondatore
di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia
Dal 6 ottobre prossimo la mostra Paparazzi, ideata da CAMERA, è esposta
presso le Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari di Vicenza


Torino, settembre 2018 – La Ragazza che cammina di Michelangelo Pistoletto, opera appartenente alle raccolte d’arte Intesa Sanpaolo del XX e XXI secolo e abitualmente esposta nella sezione Cantiere del ’900 alle Gallerie d’Italia - Piazza Scala, sede museale della Banca a Milano, partecipa alla mostra CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

Il prestito conferma il rapporto di collaborazione con la Fondazione CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia di Torino, di cui Intesa Sanpaolo è partner fondatore. Ulteriore testimonianza di tale sinergia è l’esposizione dal 6 ottobre prossimo presso le Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, della mostra fotografica Paparazzi. Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi, ideata da CAMERA e già ospitata a Torino lo scorso autunno.

Uno degli obiettivi centrali del Progetto Cultura di Intesa Sanpaolo è la conservazione e la valorizzazione delle raccolte d’arte appartenenti al Gruppo, formate da oltre 30.000 opere – dall’antico al contemporaneo –, di cui 10.000 di particolare valore storico-artistico. Per consentirne la fruizione pubblica sono nate le Gallerie d’Italia, i tre musei della Banca a Milano, Napoli e Vicenza, dove sono esposte in via permanente alcune tra le principali collezioni di proprietà. Accanto all’esposizione presso i propri musei e all’ideazione e realizzazione di mostre temporanee, una delle modalità di diffusione dell’arte e della cultura di Intesa Sanpaolo consiste nel prestito delle opere in occasione di mostre in prestigiose sedi in Italia e all’estero.

Sono state oltre 150 le opere prestate nel 2017 e oltre 100 nel primo semestre 2018. Tale formula permette una più ampia fruizione e condivisione delle opere di proprietà con il pubblico e rafforza il dialogo con le istituzioni culturali sia nazionali che internazionali. In un rapporto di valorizzazione reciproca, i beni d’arte della Banca danno spesso un contributo significativo al percorso espositivo in cui sono inserite; a loro volta, all’interno del progetto scientifico delle mostre, le nostre opere vengono approfondite e studiate sotto nuove angolazioni e si arricchiscono del confronto con altre collezioni.

“Valorizziamo le nostre collezioni d’arte in straordinari palazzi grazie alle Gallerie d’Italia, ma anche con il prestito delle opere, a maggior ragione in questa occasione che vede ancora una volta affiancate Intesa Sanpaolo e la Fondazione CAMERA. L’iniziativa sottolinea la nostra attenzione ai linguaggi del contemporaneo e la volontà di contribuire con idee e risorse alla vita culturale di Torino”, commenta Michele Coppola, Direttore Centrale Arte, Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo.


Informazioni per la stampa:
Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Attività istituzionali, sociali e culturali
+39 335 5623106
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}