{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Biotecnologie per la lotta al Coronavirus e la ripresa sostenibile

Il 19 Maggio si è svolto l’evento conclusivo del “BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo StartUp Initiative”, durante il quale nove startup selezionate da un panel di coach ed esperti hanno presentato i propri progetti a oltre 200 investitori, aziende e operatori dell'ecosistema dell'innovazione a livello internazionale.

Delle startup finaliste alcune sono operative nella Circular Bioeconomy, altre nel settore Life Science. Tra i progetti vincitori: birre ottenute da pane invenduto, bioplastiche da fonti rinnovabili totalmente compostabili, polifenoli antiossidanti, antinfiammatori e antinvecchiamento ottenuti dal riutilizzo delle acque di vegetazione, dispositivi medici per la cura dell’insufficienza cardiaca e di quella renale acuta, nuovi kit diagnostici per la Sclerosi Multipla e altre innovazioni biomedicali.

Oggi più che mai le biotecnologie stanno dimostrando il loro straordinario valore: sono la chiave imprescindibile per offrire una risposta concreta all’emergenza Coronavirus, ma anche una importante risorsa per una ripartenza sostenibile. E nel contesto specifico del BioInItaly Investment forum ci dimostrano ancora una volta quante e quanto differenziate possono essere le possibili applicazioni di questa tecnologia.

 

Riccardo Palmisano, Presidente Assobiotec Federchimica

Per Intesa Sanpaolo la Sostenibilità e la Trasformazione Circolare dei modelli di business sono elementi distintivi della propria strategia, che trova riscontro nel Green New Deal, la sfida al cambiamento e alla crescita lanciata dalla Commissione Europea con ingenti investimenti per il prossimo decennio. Nel nostro ruolo di motore e connettore degli ecosistemi di innovazione, abbiamo creato un ponte tra le startup, gli investitori finanziari e le imprese che, come già avvenuto per le edizioni precedenti, creerà opportunità di sviluppo e nuova economia.

 

Guido de Vecchi, Direttore Generale Intesa Sanpaolo Innovation Center

Come Cluster Tecnologico Nazionale della Chimica Verde, crediamo che la trasformazione dei risultati della ricerca nel settore della bioeconomia in prodotti e servizi ad alto valore aggiunto e a basso impatto ambientale possa rappresentare un’importante leva di competitività per l’Italia.

 

Giulia Gregori, Segretario Generale Cluster Spring

{"toolbar":[]}