{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO: INTEGRAZIONE DI BANCA INTESA INFRASTRUTTURE E SVILUPPO E DI BANCA OPI

 

Roma, 8 marzo 2007 – Mario Ciaccia, Presidente di Banca OPI ed Amministratore Delegato di Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo, ha riferito ai Consigli di Amministrazione delle due banche quale responsabile del progetto di integrazione delle banche stesse, finalizzato alla messa a regime delle attività di Public Finance del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Il percorso di integrazione, soggetto all’approvazione di Consigli di Amministrazione, Assemblee degli Azionisti (dove Intesa Sanpaolo figura quale azionista unico delle due banche) ed Autorità di Vigilanza, porterà entro la fine dell’anno in corso alla creazione della prima banca italiana nel Public Finance ed una delle prime in Europa (a partire dai 42 miliardi di euro di impieghi e 301 milioni di euro di proventi operativi netti aggregati di BIIS e di Banca OPI per l’esercizio 2006), capace di essere volano di sviluppo per le infrastrutture, la logistica, i servizi di pubblica utilità e tutti i settori coinvolti dall’intervento pubblico. La banca sarà al servizio di tutti gli attori della spesa pubblica e della pubblica utilità, tra cui Stato, Enti Pubblici, Enti Locali, Public Utility, Sanità e General Contractor, ed offrirà una gamma completa di servizi finanziari tradizionali e strutturati, per la gestione dell’attivo, del passivo e dell’operatività corrente dei clienti.

Mario Ciaccia e Carla Patrizia Ferrari, Amministratore Delegato di Banca OPI, dichiarano: “Esiste una forte complementarità di competenze, di presenza sul mercato e di struttura economico-patrimoniale delle due banche; questi elementi, congiuntamente agli attuali modelli di governo ed organizzativi delle banche, snelli e razionali e di provato successo sul mercato, garantiranno una pronta ed efficiente integrazione, in grado di valorizzare appieno le rispettive competenze ed aree di eccellenza”.

Ad avvalorare il percorso intrapreso, e per accrescere la capacità di operare al servizio del Paese, Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo e Banca OPI operano già in stretto coordinamento, per portare ai propri clienti le migliori capacità professionali e soluzioni dell’una e dell’altra.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}