{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO VINCITRICE DEL PREMIO FAMIGLIALAVORO

LA BANCA HA OTTENUTO IL PIÙ ALTO RICONOSCIMENTO PER LA CATEGORIA MIGLIORE SISTEMA INTEGRATO DI CONCILIAZIONE

Milano, 15 aprile 2011- Intesa Sanpaolo è tra le aziende vincitrici della terza edizione del Premio Famiglia Lavoro. Il concorso, indetto dalla Regione Lombardia e da ALTIS (Alta Scuola di Impresa e Società dell’Università Cattolica), punta a valorizzare i più interessanti programmi di conciliazione famiglia-lavoro in regione. La premiazione si è svolta oggi a Milano, alla presenza del Presidente della Regione Roberto Formigoni. Per la banca ha ritirato il premio Marco Vernieri, Responsabile della Direzione Centrale Personale.

La banca ha ottenuto il più alto riconoscimento per la categoria “Miglior Sistema Integrato di Conciliazione”, grazie alla molteplicità di istituti, servizi, iniziative e progetti messi in campo con l'obiettivo di accrescere il livello di benessere e migliorare la qualità della vita dei suoi circa centomila collaboratori e delle loro famiglie. Il sistema integrato di conciliazione famiglia e lavoro di Intesa Sanpaolo offre soluzioni, tradizionali ed innovative, in risposta a specifiche sfere di bisogni ed interessi.

In sintesi ecco i settori principali in cui si articola il sistema del Gruppo’: Welfare- Il sistema aziendale del Gruppo Intesa Sanpaolo è suddiviso in diversi ambiti: assistenza sanitaria integrativa, previdenza complementare, provvidenze economiche e borse di studio.

Per quello che riguarda il nuovo Fondo Sanitario, le prestazioni annue ammontano a circa 100 milioni di euro l’anno per oltre 200.000 iscritti (personale in servizio, pensionati e famigliari ). La previdenza complementare con circa 100 mila iscritti ai vari fondi, ha flussi annui di contribuzione superiori ai 500 milioni di euro tra contribuzione del dipendente ed aziendale, e rappresenta un solido pilastro per il futuro dei dipendenti del Gruppo. Per quello che riguarda il capitolo delle provvidenze economiche e le borse di studio, numerosi sono gli ausili a favore delle famiglie dei collaboratori con bambini, studenti e portatori di handicap .

People care- Intesa Sanpaolo agisce sui principali elementi di miglioramento della qualità della vita dei collaboratori e delle loro famiglie. Molti sono i progetti dedicati: “PERmano”, dedicato a tutte le persone del gruppo che si assentano dal lavoro per lunghi periodi per mantenere un contatto formativo ed informativo con l’azienda e per agevolarne un efficace reinserimento. Prima Infanzia: Asili nido sono attivi a Milano, da fine 2005 a Firenze, e, entro la fine dell’anno, saranno aperti anche a Napoli e Moncalieri. La gestione degli asili, aperti per 11 mesi all’anno, è affidata a educatori di Cooperative aderenti al Consorzio PAN, che garantiscono standard elevati sia dal punto di vista pedagogico che ambientale. Mobilità sostenibile: A supporto della mobilità, c’è il Corporate Mobility, che, in modo coerente, studia e propone soluzioni per le esigenze di spostamento delle persone, sia per le necessità aziendali che personali. L’obiettivo é di organizzare la mobilità tra le diverse alternative a disposizione con un sistema integrato di collegamento “punto a punto” ottimizzando la qualità del servizio con forte attenzione all’impatto ambientale-economico.

Diversi i progetti: abbonamenti ai mezzi pubblici, sharing integrato che consente a tutti di noleggiare auto, moto e bici per gli spostamenti personali presso la sede di lavoro; car pooling, offerta di mobilità collettiva per gestire gli spostamenti e il sistema navette, di supporto al trasporto pubblico locale.

Diversity-inclusion: è un sistema che si sviluppa in più ambiti, a partire dal ProgettoGemma, che nasce dalla volontà di dar concretezza ai valori di inclusione e non discriminazione espressi dal Codice Etico del Gruppo e punta a promuovere la diversità di genere e a valorizzare il talento femminile. Punta inoltre a favorire la conciliazione tra vita persona e lavorativa, a far emergere competenze, modelli cognitivi e stili di leadership portati in dote dalle donne per favorire l’arricchimento delle capacità manageriali all’interno dell’azienda. Il Progetto si concretizza, tra l’altro, attraverso la Community on line sulla intranet aziendale, luogo virtuale di incontro, confronto e ascolto tra le persone del Gruppo che coinvolge 14.000 iscritti con 1.700 visite giornaliere medie. In questo ambito si ricorda che Intesa Sanpaolo è socio sostenitore di Valore D, l'associazione costituita da alcune importanti aziende riunite con le finalità di: supportare le aziende nello sviluppo di percorsi di crescita per i loro talenti femminili, sostenere le donne nel loro percorso verso il vertice aziendale, elevare la discussione pubblica sul tema e promuovere il cambiamento Intesa Sanpaolo

 

Rapporti con i Media

Tel 02/87963010

e-mail: stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}