{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

PROIECET MALAWI INSIEME AL TEATRO ALLA SCALA CON L'ANTEPRIMA DEL BALLETTO EXELCIOR DEDICATA AI GIOVANI

Concorso Project Malawi su Facebook: per la rappresentazione estratti 30 biglietti per gli  Under30

Milano, 18 gennaio 2012 –  Grazie a Project Malawi anche quest'anno 30 giovani potranno assistere gratuitamente ad un evento straordinario: l’anteprima del balletto “Excelsior” che si terrà oggi al Teatro alla Scala.
INTESA SANPAOLO si conferma partner privilegiato della Teatro alla Scala nel progetto, nato dalla volontà di facilitare l’approccio dei giovani al vasto mondo della cultura musicale.

Project Malawi, destinatario da parte del Teatro alla Scala di una quota degli introiti di LaScalaUNDER30, ha estratto lo scorso 10 gennaio i nomi dei trenta ragazzi che potranno partecipare all’anteprima del balletto che celebra il trionfo del progresso. L’assegnazione dei biglietti omaggio ha coinvolto gli internauti di Facebook, invitati a postare sulla pagina dedicata di Project Malawi una foto o un messaggio che rappresentasse il progresso sociale e civile del nostro secolo, come segno da lasciare ai posteri.

Sul sito projectmalawi.it è descritta l’attività che Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo, con la collaborazione di grandi ONG operanti nel Paese, istituzioni e Governo locale, svolgono in Malawi. Ad oggi sono già stati impegnati nel progetto 18 milioni di euro, cui si aggiungono altri 2 milioni da attività di fund raising (di cui circa 800mila euro raccolti dai dipendenti di Intesa Sanpaolo), portando a oltre 20 milioni di euro l’investimento complessivo. Le principali aree di intervento riguardano: la lotta all’Aids, in particolare attraverso la prevenzione della trasmissione del virus HIV da madre a figlio; la mobilitazione delle comunità locali a supporto dei bambini orfani e vulnerabili; la facilitazione dell’accesso al credito per piccoli e medi imprenditori e il rafforzamento della capacità di auto-produzione di reddito di famiglie e comunità colpite dalla malattia; la divulgazione delle corrette informazioni in tema di educazione sessuale e di trasmissione del virus HIV. In sintesi, una lotta contro la povertà e la malattia, chiave di un processo di miglioramento sostenibile e durevole.

Nei primi sei anni di attività Project Malawi, attraverso il programma Dream (Drug Resources Enhancement against AIDS and malnutrition) ha realizzato 4 laboratori di analisi altamente specializzati dei quali 3 dotati di sezioni di biologia molecolare e 9 centri sanitari che hanno curato finora oltre 17.000 pazienti, di cui 15.000 oggi in assistenza. Quasi 1900 sono i bambini sieropositivi in terapia, mentre 4.300 è il numero di bambini nati sani da madri infette; infine, sono stati formati circa 770 operatori socio-sanitari. A questi numeri si aggiungono i 4.000 bambini assistiti nei centri gestiti dalle comunità sensibilizzate da Save the Children, i 50.000 scout incaricati della prevenzione e gli oltre 4.500 beneficiari delle attività generatrici di reddito e di risparmio di villaggio avviate dal CISP.


Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media
Tel 02/87963010
e-mail: stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}