{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

Intesa Sanpaolo, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, Banco Alimentare, Coldiretti, GTT, IREN, SMAT, Museo A come Ambiente e Museo del Risparmio per la prima volta insieme per educare i ragazzi al risparmio delle risorse

RISPARMIO E FUTURO:  AL VIA UN PROGETTO PER LE SCUOLE MEDIE

• L’iniziativa è rivolta ai ragazzi delle Scuole secondarie di primo grado di Torino e Provincia
• Prevede un concorso sul tema “Risparmio e Futuro” e percorsi formativi  per apprendere ad usare senza sprechi acqua, cibo, denaro, energia e trasporti
• Alle tre scuole finaliste 2.000 euro per finanziare le attività didattiche

Torino, 9 ottobre 2012. E’ stata presentata oggi presso il Museo del Risparmio di Torino “Risparmio e Futuro”, iniziativa per studenti delle scuole medie con l’obiettivo di far riflettere e responsabilizzare al risparmio delle risorse.
I ragazzi che partecipano al progetto avranno a disposizione un’offerta di preparazione curata dal Museo A come Ambiente e dal Museo del Risparmio. Dovranno in seguito presentare un lavoro di classe ispirato al tema “Risparmio e Futuro”. La forma espressiva è libera: saranno accettate poesie, temi in prosa, ricerche, video, disegni, composizioni musicali e altro. Una commissione formata dalle aziende promotrici giudicherà i lavori pervenuti e assegnerà ai tre finalisti un premio di 2.000 euro a sostegno delle attività didattiche. Le classi vincitrici potranno inoltre partecipare a ulteriori percorsi didattici inerenti ai temi del concorso promossi dai partner del progetto.
Per la prima volta aziende e istituzioni cittadine di settori diversi hanno dato vita ad un’iniziativa congiunta che tocca più ambiti: acqua, cibo, denaro, energia e trasporti. I partner coinvolti sono Intesa Sanpaolo, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, Banco Alimentare, Coldiretti, GTT, IREN, SMAT, Museo A come Ambiente e Museo del Risparmio.
Antonio Nucci, Direttore regionale Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo ha spiegato: “Ci siamo domandati come poter agire a livello locale per rafforzare e allargare la cultura del risparmio. Da qui l’idea di coinvolgere aziende e istituzioni cittadine con esperienze diverse, che hanno portato un ampio e ricco contributo di competenze. Rivolgere l’iniziativa ai ragazzi è stato poi un passaggio naturale: la crescita culturale ed economica del territorio non può infatti prescindere dall’attenzione verso i  giovani e da un’adeguata offerta formativa nei loro confronti”.
Di educazione al risparmio e di risparmio riferito al contesto locale hanno parlato rispettivamente Andrea Beltratti, Professore della Bocconi e Presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo e Pier Giorgio Turi, Responsabile del Laboratorio Città Sostenibile della Città di  Torino.
Andrea Beltratti ha detto: “Il risparmio è l’elemento fondamentale nella costruzione del proprio futuro soprattutto per i ragazzi, che devono capire come divenire imprenditori di se stessi e devono confrontarsi con una società in profondo cambiamento. Il concorso fornisce alla scuola l'occasione per fare esperienza e riflettere sulle conseguenze di scelte e comportamenti quotidiani, avvicinando gli studenti in maniera intuitiva e divertente  a concetti considerati complicati”.
Pier Giorgio Turi ha affermato: “Ormai più del 50% della popolazione mondiale vive nelle città: risparmiare risorse è diventata una necessità. Torino, per altro, si è impegnata, firmando la Dichiarazione europea contro gli sprechi, a dimezzarli entro il 2025. Nel corso della sua attività il Laboratorio Città Sostenibile ha coinvolto più di 5000 tra bambine, bambini, ragazze, ragazzi e adulti in progetti dedicati alla cura e trasformazione degli spazi urbani attraverso percorsi di partecipazione. Questa iniziativa indirizzata ai ragazzi delle medie va nella medesima direzione, a beneficio di una cultura del risparmio più ampia e condivisa”.
Anna Maria Poggi, Presidente della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo è entrata nel vivo del progetto spiegando: “Nell’ambito delle attività della Fondazione per la Scuola sulla civic education, partecipiamo con convinzione a questo progetto rivolto alle scuole medie di Torino e Provincia per imparare il risparmio delle risorse sotto diverse declinazioni. Il concorso Risparmio e Futuro coniuga bene la libera espressione creativa dei giovani con la responsabilità sociale, pilastro della cittadinanza di oggi e di domani”.
Nei mesi scorsi i dirigenti delle Scuole secondarie di primo grado di Torino e Provincia hanno ricevuto la presentazione del progetto. Le classi interessate avranno tempo fino al 9 novembre 2012 per iscriversi al concorso e fino all’8 febbraio 2013 per presentare i lavori.

Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media
Media Banca dei Territori e Media Locali
Mirella Giai
+39 334 6538080 – stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}