{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

Le idee dei giovani imprenditori per uscire dalla crisi:
a Venezia vince la classe 5° ASL dell’ ITC Leon Battista Alberti di San Donà di Piave con l’idea imprenditoriale “Take it easy”

Premiata nella sede di Cassa di Risparmio di Venezia l’idea dei ragazzi della 5° ASL dell’ ITC Leon Battista Alberti di San Donà di Piave: ): una cooperativa sociale che si occupa di gestire un servizio mensa scolastica con cibi bio e km 0 e con la devoluzione dei cibi non consumati al Banco Alimentare.

Venezia 23 maggio 2013. Uscire dalla crisi economica con idee imprenditoriali vincenti: con questo obiettivo gli studenti della provincia di Venezia che hanno partecipato al concorso promosso da PattiChiari con Cassa di Risparmio di Venezia. I loro progetti di impresa sono stati presentati questa mattina presso la sede di Mestre della Carive. La vittoria è andata alla classe 5° ASL dell’ ITC Leon Battista Alberti di San Donà di Piave con il business plan “Take it easy”.

Scopo dell'iniziativa imprenditoriale proposta nel Business Plan degli studenti è la realizzazione di una cooperativa sociale che si occupa di gestire un servizio mensa scolastica con cibi bio e km 0 e con la devoluzione dei cibi non consumati al Banco Alimentare.

La premiazione di Venezia è stata il momento conclusivo, a livello locale, del percorso didattico per le scuole superiori “L’impronta economica Teens”, seguito nello scorso anno scolastico da circa 17.000 studenti di 58 differenti province italiane. 
I ragazzi dell’ITC Leon Battista Alberti dovranno ora competere con gli altri finalisti locali provenienti da tutta Italia: sono infatti oltre 100 i progetti realizzati dalle classi in tutto il Paese che vengono selezionati da diverse giurie locali e che concorreranno alla finale nazionale prevista per il prossimo mese di ottobre a Roma.

Tutti i Business Plan hanno in comune una caratteristica fondamentale, presentano un progetto di impresa sostenibile, innovativo, socialmente utile e radicato sul proprio territorio di appartenenza realizzato dagli studenti con l’aiuto degli esperti di banca. Caratteristica dei programmi di PattiChiari, messi gratuitamente a disposizione delle scuole su tutto il territorio nazionale, è infatti la presenza di un tutor bancario a supporto degli insegnanti per affiancarli nell’insegnamento delle nozioni di base dell’economia e dell’uso consapevole del denaro, per avvicinare i ragazzi alla realtà economica che li circonda.

“Abbiamo sostenuto con entusiasmo il concorso promosso da PattiChiari sin dalla sua prima  edizione – ha dichiarato Franco Gallia, direttore generale di Cassa di Risparmio di Venezia – partecipando attivamente per la promozione dell’educazione finanziaria nelle scuole. Il personale di Carive si è recato presso i vari istituti che hanno aderito all’iniziativa mettendo a disposizione le proprie competenza a favore di studenti, insegnanti per la predisposizione dei business plan”.

Un approccio che risponde alla richiesta di educazione finanziaria proveniente dal mondo della scuola, delle famiglie e degli stessi studenti, come rivela una ricerca dell’Università Cattolica di Milano che ha indagato la costruzione della cultura economica nei giovani attraverso le strategie educative di scuola e famiglia. Il fondamentale ruolo della scuola nell’educazione finanziaria dei giovani è riconosciuto dal 96% dei docenti, il 90% di studenti e l’83% dei genitori, convinti dell’utilità di progetti di educazione finanziaria con obiettivi di medio-lungo periodo e su base continuativa per “insegnare a gestire il denaro per il benessere futuro” e a “spendere bene”, piuttosto che “per non farsi imbrogliare”. 

****

PattiChiari, costituito nel 2003, è l’organismo dell’industria bancaria che, attraverso una relazione aperta ai diversi portatori d’interesse della società civile, promuove l'educazione finanziaria nel nostro Paese e la qualità e l’efficienza del mercato. PattiChiari sviluppa programmi, strumenti e regole per favorire una migliore relazione banca-cliente, fondata su semplicità, chiarezza, comparabilità e mobilità. Attraverso la diffusione dell’educazione finanziaria PattiChiari aiuta i cittadini a prendersi cura del proprio denaro e a far scelte consapevoli in materia economico-finanziaria.  Gli strumenti di PattiChiari sono a disposizione tramite gli sportelli delle banche aderenti, il sito www.pattichiari.it e il call center (Numero Verde 800.00.22.66).

Per informazioni

Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media - Banca dei territori e Media locali
Tel. +39 049 6539835  - cell. +39 335 1355936   
stampa@intesasanpaolo.com
 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}