{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

IL 1° OTTOBRE L’AVVIO DEI LAVORI PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL GIARDINO GROSA

Il 1° ottobre inizieranno i lavori di riqualificazione del Giardino Nicola Grosa. Il cantiere durerà circa sei mesi e nella prossima primavera lo spazio verde - conosciuto anche come Giardino del Tribunale per la vicinanza al Palazzo di Giustizia - verrà restituito alla comunità.

Raddoppierà il numero di alberi (291 a fronte degli attuali 116); ci saranno quattro nuove aree per il gioco e per il relax, ampie e ben attrezzate, più parcheggi per biciclette e motoveicoli, nuovi e più efficienti sistemi di accesso, illuminazione e irrigazione. Un’operazione concentrata in pochi mesi per ridurre al minimo il disagio alla comunità, che restituirà un giardino più verde e con un maggior numero di servizi per il tempo libero, offrendo un positivo contributo alla qualità della vita del quartiere Cit Turin.

L’intervento è parte integrante della convenzione, siglata in aprile, tra la Città di Torino e Intesa Sanpaolo che nella vicina area compresa tra via Cavalli, corso Inghilterra e corso Vittorio Emanuele II sta costruendo il nuovo Centro Direzionale.
La Banca si farà carico delle opere di riqualificazione dell’area verde compresa tra il lato ovest della nuova costruzione e via Falcone, il cui costo finale è stimato pari a 2,5 milioni di euro. Questo ammontare viene coperto per 1 milione di euro da una quota parte degli oneri di occupazione di spazi e aree pubbliche che Intesa Sanpaolo deve alla Città di Torino e che l’Amministrazione ha destinato a tale scopo e per 1,5 milioni direttamente dalla Banca.
Si tratta di un’opera fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, fin dall’avvio dei lavori di costruzione sulla cosiddetta Spina 2, di cui beneficerà in particolare la Circoscrizione 3.

La struttura pensile del giardino - allestito circa 20 anni fa su un parcheggio interrato - richiede un intervento di rimozione della coltre, il rifacimento della guaina di impermeabilizzazione, il ripristino del terreno, la realizzazione di passaggi pedonali, di impianti di illuminazione e di irrigazione e la messa a dimora di nuove specie arboree e arbustive. Con l’avvio dei lavori, i giochi per bambini presenti nell’attuale area recintata verranno trasferiti nei vicini Giardini Lamarmora in via Borsellino, angolo corso Vittorio Emanuele II, mentre i parcheggi per bici e motociclette verranno temporaneamente riposizionati in prossimità del cantiere.

Il nuovo Giardino porterà la firma di uno studio di architettura di fama mondiale. Intesa Sanpaolo ha infatti affidato la trasformazione dell’area allo Studio Renzo Piano Building Workshop, che ha disegnato anche il nuovo Centro Direzionale della Banca. I progettisti hanno immaginato un polmone verde, accogliente, ben attrezzato, reso più sicuro nelle ore notturne da un efficace sistema di illuminazione a led a basso consumo energetico e meglio accessibile grazie a camminamenti che collegheranno le aree del giardino con gli accessi pedonali. Massima attenzione sarà dedicata alla scelta delle specie vegetali, favorendo quelle a maggiore capacità di adattamento e offrendo una più ricca tavolozza botanica.

Grande attenzione è data alla comunicazione dell’avvio dei lavori. Attorno al cantiere verranno collocati alcuni grandi manifesti; pieghevoli informativi saranno distribuiti nelle scuole, nelle biblioteche e in tutti i principali punti di aggregazione di Cit Turin, per mostrare agli abitanti del quartiere e ai frequentatori del parco, a cominciare dai bambini, le caratteristiche principali del progetto: il vasto prato erboso per le attività libere, le quattro aree attrezzate, separate da boschetti di betulle, dedicate a bambini, giovani e anziani, che sono i principali fruitori del giardino, e la ricca alberatura perimetrale.

Inoltre, la Circoscrizione 3 organizzerà in collaborazione con Intesa Sanpaolo alcune attività ricreative per il tempo libero di bambini e adulti affinché l’attesa per il nuovo giardino sia la più breve e piacevole possibile.


Torino, 24 settembre 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni


Ufficio stampa della Città di Torino: 011.4423675; mauro.marras@comune.torino.it

Ufficio stampa Intesa Sanpaolo: 011.5556652; mirella.giai@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}