{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

ALLE GALLERIE D’ITALIA DI PALAZZO LEONI MONTANARI  RITORNA PROGETTO ORCHESTA

 

● Domenica 23 febbraio a Palazzo Leoni Montanari il secondo concerto di “Progetto Orchestra” con musiche di Vivaldi, Schubert e la prima italiana della Sinfonietta di Simon Laks

 

Vicenza, 20 febbraio 2014Domenica 23 febbraio alle ore 16:30 si terrà alle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari il secondo concerto con i giovani musicisti ammessi all’edizione 2014 di “Progetto Orchestra”, il corso di formazione orchestrale con il maestro Leon Spierer dedicato a diplomati e diplomandi in strumenti ad arco, organizzato dalla Società del Quartetto in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

Al laboratorio musicale con Spierer, che si sviluppa per cinque giorni al mese fino al prossimo aprile, partecipano gratuitamente 14 giovani “archi” (età media intorno ai vent’anni) provenienti da varie regioni italiane. Le lezioni, individuali e di gruppo, si svolgono presso le Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari e prevedono l’approfondimento di alcune pagine di musica da camera che abbracciano un arco temporale molto ampio.

I tre brani che Spierer ed i suoi ragazzi stanno mettendo a punto in questi giorni rappresentano altrettante epoche d’oro della letteratura musicale. C’è lo splendore del tardo barocco di Antonio Vivaldi, con il Concerto in si bemolle maggiore per violino, violoncello, archi e basso continuo; c’è il genio romantico di Schubert, con il celeberrimo Quartetto in re minore “La morte e la fanciulla” (nella trascrizione per orchestra d’archi di Gustav Mahler); c’è infine il Novecento, con la prima esecuzione italiana della “Sinfonietta per archi” del compositore polacco di origine ebrea Simon Laks (1901-1983). Violinista e compositore finora non molto eseguito nelle sale da concerto, Laks fece parte – mentre era internato ad Auschwitz e a Dachau – dell’orchestra composta dai prigionieri dei campi nazisti. Da quella terribile esperienza, che gli salvò la vita ma lo costrinse ad essere testimone di immani atrocità, nacque il libro di memorie “Mélodies d'Auschwitz”. Con la “prima” italiana della Sinfonietta di Laks il violinista berlinese e i ragazzi di Progetto Orchestra vogliono dare il loro contributo, in musica, alla Giornata della Memoria.

 

L’intero concerto di domenica è dedicato al maestro Claudio Abbado con il quale Leon Spierer ebbe modo di lavorare per alcuni anni durante la sua lunga militanza come Primo violino dei Berliner Philharmoniker. Il direttore meneghino, recentemente scomparso, sostituì infatti Herbert von Karajan nel ruolo di direttore stabile dei Berliner dando vita ad un’altra indimenticabile era (1990-2002) di quella che è considerata la più prestigiosa orchestra sinfonica del mondo.

 

Come nelle passate edizioni, anche quest’anno le Gallerie d’Italia-Palazzo Leoni Montanari aprono le porte di Progetto Orchestra al mondo della scuola. Nella giornata di mercoledì alle lezioni di Spierer hanno partecipato da spettatori i ragazzi delle scuole del territorio,  che hanno potuto seguire da vicino il lavoro di messa a punto di un brano musicale.

 

Per informazioni e prenotazioni:

 

Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari

Vicenza, contra’ S.Corona 25

Tel. 800.578875

info@palazzomontanari.com

www.palazzomontanari.com

www.quartettovicenza.org

 

Intesa Sanpaolo

Ufficio Media Attività Istituzionali Sociali e Culturali

+39 02 87962641

stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}