{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}


COMUNICATO STAMPA

CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO ADERISCE AL FESTIVAL DELLA CULTURA CREATIVA PROMOSSO DALL’ABI
La banca per i giovani e il territorio

A Padova presso il Museo Diocesano con “I colori del sacro. Il Viaggio”
A Verona presso la Biblioteca Civica Ragazzi con Favolavà
A Rovigo presso Palazzo Roverella alla mostra “L’Ossessione nordica”

Padova, 9 maggio 2014 - Cassa di Risparmio del Veneto ha aderito alla prima edizione del Festival della Cultura Creativa, iniziativa promossa e coordinata dall’Associazione Bancaria Italiana e rivolta ai ragazzi e alle famiglie dal 12 al 18 maggio e che si svolgerà in oltre 60 location di 50 città italiane. La manifestazione – che ha il patrocinio dell’UNESCO, della Presidenza della Repubblica e del Ministero dei Beni e delle Attività Cultuali e del Turismo – si inserisce nel più ampio e articolato Piano d’Azione 2014-2015 a sostegno dell’arte e della cultura messo a punto da ABI con le banche per dare il proprio contributo di settore alla tutela e alla valorizzazione dell’immenso patrimonio storico-artistico nazionale”.

La Cassa di Risparmio del Veneto contribuisce al progetto con un diverse proposte culturali. Di seguito l’elenco:

Padova, Museo Diocesano, Piazza Duomo 12
Il viaggio
17 e 18 maggio, ore 17.00

Letture animate seguite dalla visita guidata alla mostra di illustrazioni “I colori del Sacro. Il viaggio”, rivolto ai bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni e le loro famiglie.
Cassa di Risparmio del Veneto ha proposto al Museo Diocesano di Padova di collaborare per offrire ai bambini e alle loro famiglie due momenti così articolati: si comincerà alle ore 17 con una lettura animata, curata da “Il Libro con gli stivali”, dal titolo “Il viaggio del vento nelle diverse stagioni”, sabato 17 maggio, e “Viaggio tra le emozioni”, domenica 18.
A seguire i piccoli ospiti saranno accompagnati da una guida alla scoperta delle belle illustrazioni in mostra (in esposizione sino al 2 giugno); verranno guidati nell’osservazione dei colori, delle tecniche e dei dettagli  in un viaggio alla scoperta di luoghi esotici, familiari e magici.
Al termine della visita ad ogni bambino verrà donata una copia dell’albo illustrato “Il respiro del vento” (illustrato da Jesùs Cisneros Laguna, vincitore del Best Illustrator Award 2012).
Per info: Segreteria Organizzativa Museo Diocesano: tel. 049 652855 – 049 8761924
e-mail: info@icoloridelsacro.org

Verona, Biblioteca Civica Ragazzi, Via Cappello 43
Favolavà
15 maggio, ore 17.00 (Teatrino)
17 maggio, ore 11.00 (Laboratorio)

Teatrino delle favole con burattini e laboratorio di costruzione di baracca e burattini. Rivolto ai bambini dai 5 ai 9 anni.
Il teatrino di Favolavà arriverà giovedì 15 maggio dentro a delle valigie da cui usciranno le fiabe che verranno raccontate ai bambini, favole classiche i cui protagonisti parlano e si muovono attraverso burattini. Questi teatrini in valigia, realizzati da “artisti artigiani”, contengono tutti il necessario (burattini, fondali, oggetti di scena, canovacci e dialoghi…) per rappresentare in modo semplice le fiabe classiche. L‘Associazione Marinamu offre ai genitori la possibilità di prenotare il teatrino in valigia e portarlo a casa gratuitamente per qualche giorno, dando la possibilità quindi ai genitori di diventare così animatori, narratori e burattinai, scoprendo un modo creativo e appassionante per stare con i propri bambini.
Sabato 17, nel corso del laboratorio, i bambini potranno costruirsi assieme agli “artisti artigiani” il proprio burattino. Sarà l’occasione per sviluppare la manualità del bambino, la capacità di esplorare sé stesso attraverso l'interpretazione di diversi personaggi e ruoli per migliorare la conoscenza di sé e la relazione con l'altro mettendo in gioco il proprio ruolo nel gruppo.
Per info: Biblioteca Civica Ragazzi, Tel. 045-8079707, bibliotecacivia.ragazzi@comune.verona.it.

Rovigo, Palazzo Roverella, Via Laurenti 8/10
L’ossessione nordica. Bocklin, Klimt, Munch e la pittura italiana.
Dal 12 al 17 maggio

Visita guidata e laboratorio didattico, per scuole primarie e secondarie di primo grado.
La mostra illustra una delle più originali esperienze nella cultura artistica italiana tra Otto e Novecento: l’arte nordica, fatta conoscere nella Penisola grazie alle prime edizioni della Biennale di Venezia. Una sorta di ‘ossessione nordica’, come la definì nel 1901 il critico Vittorio Pica.
Pittori tedeschi e belgi, scozzesi, svedesi, danesi e norvegesi influenzarono significativamente i nostri artisti. A connotare la loro pittura sono il paesaggio carico di valenze simboliche di Böcklin, Klinger, Hodler, la natura sconfinata in cui si muove la bellezza del corpo femminile, ‘scandalosamente’ libero, come nello svedese Zorn, o carica di allusioni simboliche e mitiche, come in Stuck; i paesaggi montani di Hodler, i laghi e boschi di Klimt, la disperazione di Munch.
Anche l’ambiente domestico dei nordici seduce gli artisti italiani: da quello familiare di Larsson a quello enigmatico di Hammershøi. E poi il volto e la maschera, la bellezza e la morte in Khnopff e Alberto Martini, mentre nuovi saperi iniziano a indagare gli abissi della coscienza.
Molti dei nostri artisti possono essere accostati a questa sensibilità: da Tito a Sartorio, da Laurenti a Marussig, da Fragiacomo a De Chirico, da Wolf  Ferrari a de Carolis, a Valeri in capolavori provenienti da musei pubblici e da collezioni private; opere celebri, scoperte inaspettate e ritrovamenti felici.
“Il Paesaggio come luogo dell’anima” è il titolo del laboratorio didattico offerto alle classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. “La poetica dello spazio” è invece il titolo del laboratorio didattico offerto alle classi delle scuole secondarie di primo grado. Per le scuole secondarie sono previste visite guidate tematiche: “La Biennale di Venezia tra Ottocento e Novecento”, “Nostalgia dell’Unità tra uomo e Natura” e “Il ritratto come specchio dell’anima”
Prenotazione obbligatoria: Palazzo Roverella Tel. 0425-460093, info@palazzoroverella.com
Orario: da lunedì a venerdì: 9:30-18:30/sabato: 9:30 – 13:30

Per informazioni

Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media
Tel. +39 04906539835 – cell. +39 335 1355936
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}