{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

 

CULTURA, CREATIVITA’, ESEMPI DI ECCELLENZA:

IL MADE IN ITALY CON UNA STORIA DA RACCONTARE

INSIEME A INTESA SANPAOLO IN EXPO

 

 

Carlo Messina, consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo “Attraverso le iniziative che abbiamo messo in campo per valorizzare la partnership con Expo Milano 2015 e la nostra presenza fisica nel cuore dell’Esposizione universale riteniamo di dare un contributo importante al successo di un evento internazionale che sarà motore della crescita del Paese e opportunità per un suo nuovo posizionamento come modello di economia vitale, innovativa e sostenibile.”

§  Lo Spazio espositivo della Banca nel cuore di Expo, un luogo innovativo per le soluzioni tecnologiche e per le modalità di coinvolgimento del pubblico

§  Un palinsesto con 180 giorni di programmazione non-stop e oltre 250 eventi

§  400 aziende, esempi dell’eccellenza imprenditoriale italiana nei diversi territori, protagoniste del padiglione

§  Storie di successo, esperienze creative, idee innovative diffuse in tempo reale attraverso la piattaforma social della Banca perché diventino patrimonio culturale collettivo

 

Milano, 25 marzo 2015. Intesa Sanpaolo, Official Global Partner di Expo Milano 2015, ha presentato oggi, nel proprio Spazio espositivo allestito nel cuore di Expo, il padiglione e il palinsesto di eventi che lo animeranno per l’intera manifestazione.

 

Hanno illustrato il progetto Carlo Messina, consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo, l’architetto Michele De Lucchi e Vittorio Meloni, direttore Relazioni Esterne di Intesa Sanpaolo. Ha partecipato Giuseppe Sala, commissario unico del Governo per Expo 2015 e, tra i testimonial e i partner del programma, sono intervenuti Alexander Pereira, sovrintendente al Teatro alla Scala di Milano e Paolo Vitelli, Ceo di Azimut Benetti Group, prestigioso marchio italiano e primo gruppo privato al mondo nella nautica di lusso.

SHARING

 

Ovvero condividere esperienze, emozioni, storie capaci di generare valore per contribuire alla formazione di nuove prospettive, di un patrimonio comune di idee, per riflettere su scenari non immaginati prima. Sharing è il principio ispiratore del progetto, dallo Spazio espositivo realizzato con attenzione all’impatto sociale, al calendario di eventi che offre a tutti, famiglie, imprese, ospiti internazionali, la possibilità interagire e di offrire un proprio concreto contributo alla costruzione di un mondo nuovo e possibile.

 

Il palinsesto delle iniziative di Intesa Sanpaolo si articola in cinque aree tematiche: Sharing arts, Sharing the world, Sharing creativities, Sharing visions, Sharing stories.

 

Sharing arts. La cultura protagonista

 

Un ricco palinsesto interamente dedicato alla valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Incontri, spettacoli e laboratori: dal teatro d’autore, alla musica, dalle arti figurative all’opera, dalla danza al cinema.

Tra i grandi partner della Banca in quest’area tematica: Teatro alla Scala di Milano,  Teatro Regio di Torino, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Franco Parenti di Milano, Piccolo Teatro di Milano, FAI, Piano City, Torino Jazz Festival, Mito SettembreMusica, Torino Danza Festival, Torino Cinema Festival.

 

Sharing the world. I pensatori del futuro condividono le proprie idee

 

Esperti e celebri pensatori saranno protagonisti di questa programmazione dedicata alla condivisione delle idee: incontri e conference aperti al pubblico saranno un’occasione per confrontarsi sui grandi temi della contemporaneità, dall’economia all’innovazione, dallo sviluppo sostenibile alla biodiversità.

 

Sharing creativities. Il vivaio delle idee e della sperimentazione

 

Il progetto di edutainment rivolto alle famiglie. Un ricco calendario di appuntamenti didattici, laboratori teatrali e artistici per stimolare la creatività di grandi e più piccoli.

Tra i partner del progetto: Piccolo Teatro di Milano, Museo del Risparmio, Teatro Ragazzi di Torino, Scienza in Rete.

 

Sharing visions. L  ’innovazione in banca

 

Lo Spazio espositivo ospiterà una Filiale di Intesa Sanpaolo dove i visitatori avranno la possibilità di sperimentare soluzioni tecnologiche d’avanguardia, modalità innovative di accedere ai servizi bancari e di fruire delle sinergie tra spazio fisico e spazio digitale.

Sarà attiva anche una postazione per la presentazione di Created in Italia, la piattaforma e-commerce che sarà realizzata dalla Banca per facilitare l’accesso delle imprese, soprattutto di piccole e medie dimensioni, ai nuovi mercati digitali.

 

Sharing stories.  Ecco la mia impresa”: 400 eccellenze italiane si raccontano

 

Quattrocento imprese, divise per filiere produttive, e start-up innovative, fiori all’occhiello dell’imprenditoria sana e vitale del Paese, avranno la possibilità, nello Spazio espositivo di Intesa Sanpaolo, di presentarsi e di testimoniare, attraverso il proprio esempio di valore, storie di eccellenza imprenditoriale, di straordinarie capacità di visione, storie di scelte aziendali coraggiose.

Due le modalità con cui le aziende si potranno raccontare: attraverso live conference e l’utilizzo di supporti multi-mediali nella Live Arena, la zona più aperta al pubblico di visitatori, oppure in modo più riservato, nella Networking Area del padiglione dedicata prevalentemente alla presentazione e alla condivisione di strategie e progetti di business.

Le aziende che saranno ospitate nello Spazio espositivo della Banca sono state selezionate in ogni regione d’Italia nei settori merceologici affini ai temi di Expo attraverso “Candida la tua impresa”. L’iniziativa, lanciata da Intesa Sanpaolo con una capillare campagna di comunicazione sui media e attraverso la propria piattaforma editoriale, si è chiusa con oltre mille iscrizioni, di cui il 60% giunte come candidature spontanee e il 40% come proposte provenienti dalle strutture territoriali del Gruppo che, per la loro profonda conoscenza del territorio, sono state attivamente coinvolte nella campagna di segnalazione.

 

 

All’interno dello Spazio espositivo, i contenuti, i messaggi e le suggestioni degli eventi dal vivo che si svolgeranno nell’ambito dei cinque filoni tematici trovano una sintesi fisica ed emozionale nell’opera realizzata da Studio Azzurro, un’installazione artistica che rappresenta l’impegno di Intesa Sanpaolo in ambito sociale e culturale, l’attenzione al territorio e la valorizzazione del patrimonio artistico e paesaggistico del Paese. Un’opera unica che permette allo spettatore, con il solo gesto della mano, di compiere un viaggio virtuale attraverso la raccolta di opere d’arte della Banca (Gallerie d’Italia), di conoscere i progetti delle istituzioni e degli enti preposti alla divulgazione della cultura musicale e alla promozione dell’italianità nel mondo (teatri e festival musicali), di comprendere le opere di chi si dedica alla cura e alla salvaguardia del patrimonio naturalistico e storico-artistico (Luoghi del Cuore e Restituzioni), di scoprire il territorio e la varietà delle produzioni agro-alimentari, di conoscere le opere dell’ingegno e del saper fare della produzione artigiana, di apprezzare le eccellenze imprenditoriali del Paese.

 

Storie, iniziative e il calendario aggiornato degli eventi saranno condivisi in tempo reale attraverso la piattaforma social della Banca e il sito dedicato: www.unmondopossibile.com

 

LO SPAZIO ESPOSITIVO

 

Sorge su una superficie di quasi 1.000 mq nel cuore di Expo, affacciato sul decumano, lo Spazio espositivo multi-funzionale di Intesa Sanpaolo. Progettato dall’architetto Michele De Lucchi, l’opera è realizzata con materiali interamente ecologici e riciclabili, che evocano gli elementi naturali e richiamano i temi dello sviluppo sostenibile e del rispetto per l’ambiente. Luogo di grande impatto visivo ed emozionale, il padiglione attrae il visitatore in un’esperienza coinvolgente grazie alle tecnologie interattive e alla presenza di importanti opere d’arte di proprietà della Banca.

 

“Officine a Porta Romana” di Boccioni e le installazioni artistiche

All’interno del padiglione, l’esposizione di un’opera delle collezioni d’arte della Banca: “Officine a Porta Romana” di Umberto Boccioni. L’allestimento valorizza l’opera e il percorso artistico, creando un evento visivo di forte impatto grazie a un sistema interattivo di proiezioni in grado di celebrare il dipinto. Una serie di riprese aeree di Milano, realizzate con telecamere trasportate da droni, mostreranno come si è trasformata la città, a partire da Via Adige 23, dove Boccioni abitò e dove realizzò il quadro.

 

 

 

Carlo Messina, consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo: “Expo Milano 2015. Noi ci siamo. Come Official Global  Partner dell’Esposizione universale, Intesa Sanpaolo ha preso un impegno nei confronti di un Paese, l’Italia, che riunirà in un unico, importante tavolo di lavoro le potenze mondiali chiamate a confrontarsi sul futuro del pianeta, sulla sostenibilità ambientale e sul corretto utilizzo delle risorse. Attraverso il nostro progetto per Expo vogliamo dare una testimonianza tangibile dell’attenzione forte della Banca verso questi temi, che riteniamo fondamentali per la crescita economica, civile e culturale di un Paese. Nel contempo, vogliamo offrire alle aziende di piccole e medie dimensioni, che rappresentano il fiore all’occhiello dell’imprenditoria italiana, l’opportunità di utilizzare le risorse della Banca per aprirsi una propria vetrina in Expo. A sostegno dell’economia reale del Paese, quest’anno metteremo a disposizione di famiglie e imprese 37 miliardi di nuovo credito a medio-lungo termine che si aggiungono ai 27 erogati nel 2014. In uno scenario macro-economico che presenta molti fattori positivi, grazie anche all’enorme opportunità che rappresenta Expo per l’Italia, siamo convinti che questo sia l’anno in cui gli investimenti saranno decisivi per la ripresa e che sia possibile superare le previsioni di crescita del PIL del nostro Paese sin qui annunciate.

 

Michele De Lucchi: Una storia Indù racconta che, per ottenere la saggezza e la felicità, bisogna diventare come i sassi nel fiume che sanno che l’acqua passerà sempre inevitabilmente sopra. Il sasso la fa passare e lascia che la corrente scivoli sulla sua pelle arrotondando le asperità, modellandone il corpo. L’acqua rimane pulita e trasparente, non si intorpida e il sasso può rimanere indisturbato a godersi l’avvicendarsi del giorno e della notte e il cambio delle stagioni. Il Padiglione di Intesa Sanpaolo è composto da tre sassi

levigati dall’acqua e tutti arrotondati. Sono attaccati gli uni agli altri e da diverse posizioni appaiono un sasso solo. Tra i sassi l’acqua ha scavato il suo solco.”

 

 

Per informazioni               

      Intesa Sanpaolo                                                                                         

      Rapporti con i Media                                                                                  

      tel. +39 0287962642-62677 -  011 5555922 – 06 67125297

      stampa@intesanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}