{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA
 
INTESA SANPAOLO PER EXPO MILANO 2015
“ECCO LA MIA IMPRESA”
QUATTROCENTO ECCELLENZE ITALIANE SI RACCONTANO

LUNEDI’ 28 SETTEMBRE ORE 10,30 APPUNTAMENTO CON LAGO ARREDI


Milano, 25 settembre 2015.  Lunedì 28 settembre 2015, alle ore 10,30, nello spazio espositivo The Waterstone di Intesa Sanpaolo, appuntamento con Lago, arredi di design per migliorare la nostra vita in abitazioni e uffici. L’azienda di arredamento, fra i campioni del made in Italy nel mondo, propone una visione innovativa del design come contributo al comfort degli ambienti che frequentiamo tutti i giorni e al benessere delle persone che li abitano.

Con “Ecco la mia impresa” 400 aziende, divise per filiera produttiva, e start-up innovative, hanno l’opportunità di essere ospitate e di avere visibilità all’interno dello Spazio espositivo di Intesa Sanpaolo in Expo.  Esempi della qualità del Made in Italy, le aziende sono state selezionate dalla Banca nei diversi territori e nell’ambito dei settori merceologici affini ai temi di Expo: Food, Fashion, Design e Hospitality. Le aziende ospiti sono state scelte, con la massima attenzione alla rappresentatività dei territori e all’attinenza ai temi di Expo, attraverso Candida la tua impresa, l’iniziativa promossa da Intesa Sanpaolo con una capillare attività di promozione sui media e attraverso la propria piattaforma editoriale. Nel padiglione dell’Expo Intesa Sanpaolo presenta i suoi servizi e i suoi prodotti in un ambiente che tratta i temi dello sviluppo sostenibile e responsabile, in sintonia con il tema di Expo “Nutrire il Pianeta, Energie per la Vita”.

 Ecco Lago. Era la fine del 1800 quando Policarpo Lago, ebanista artigiano, cominciò a prestare la sua opera nelle ville nobiliari venete e nelle chiese veneziane.
Ecco le radici di quella che oggi è Lago s.p.a., un’impresa di arredamenti di design che fattura 30 milioni di euro con 170 dipendenti ed è presente nel mondo con oltre 400 negozi di arredamento selezionati e numerosi store monomarca in città come Roma, Milano, Londra, Parigi, Madrid, Barcellona, Berlino e Praga.
Quattro generazioni l’hanno condotta attraverso una storia di successi e oggi tocca a Daniele Lago, che la guida insieme ai fratelli Franco e Rosanna.
Lago progetta e realizza una serie completa di prodotti e complementi d’arredo destinati agli usi più diversi: abitazioni, uffici, alberghi, ospedali, scuole.

Ma c’è un particolare in più. Lago vede il design come una disciplina capace di innovare l’intera filiera produttiva e proporre nuove visioni e nuovi modelli per gli ambienti in cui viviamo. “Più che prodotti” spiegano in azienda “Lago disegna alfabeti e invita il consumatore a usarli, dando vita a un design condiviso”. Il concetto è che se una persona trascorre la maggior parte del proprio tempo in ambienti di qualità migliore grazie anche al design dell’arredo, allora anche la qualità della sua vita sarà migliore.
 
Allo sviluppo di una sensibilità diffusa verso il rapporto individui-ambienti di vita attraverso il design è dedicata la “Lago Interior Life Network”, una rete di luoghi e di persone in cui tutti sono protagonisti scambiandosi idee ed esperienze sul tema. I rapporti umani e di business vengono facilitati dal motore digital dell’azienda, che vanta, solo su Facebook, più di 600.000 contatti. Analoga carica innovativa si trova nella sede aziendale, la “LagoFabbrica”, sita a Villa del Conte (PD). Che anzitutto non ha l’aspetto tradizionale di una fabbrica, ma piuttosto di una casa di vetro e legno progettata secondo i principi della bioedilizia domestica e quindi a servizio dell’uomo e delle sue esigenze. Così come l’organizzazione aziendale che si fonda su strategie operative ispirate alla filosofia industriale di Toyota, come il Kaizen e il Lean Thinking. La tensione è verso la ricerca sistematica della qualità e la riduzione degli sprechi, ottenendo così un miglioramento costante che consegna a tutti un alfabeto con cui costruire i propri spazi.


 “Con The Waterstone abbiamo sviluppato uno spazio espositivo aperto e coinvolgente, dedicato ai visitatori e alle aziende, in cui le 400 imprese ospiti possono raccontarsi, incontrare altre realtà imprenditoriali, sviluppare e condividere progetti e idee, nonché studiare nuove opportunità di business internazionali  – afferma Stefano Barrese, responsabile area sales e marketing di Intesa Sanpaolo  –  Dall’11 maggio a oggi, The Waterstone ha ospitato decine di imprese differenti per dimensioni e settori merceologici, ma che condividono una produzione di qualità, l’attenzione alla sostenibilità e una storia imprenditoriale di successo. Voglio anche ricordare che oltre alle imprese, il nostro spazio offre appuntamenti con la cultura e con lo spettacolo di elevata qualità”. 
 
www.expo.intesasanpaolo.com per il calendario aggiornato degli eventi e i profili delle aziende ospiti in The Waterstone.

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}