{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

ISTITUTO BEI, MUSEO DEL RISPARMIO E FONDAZIONE PER LA SCUOLA INSIEME PER PROMUOVERE L'EDUCAZIONE FINANZIARIA IN ITALIA

Torino, 30 settembre 2016 - L'Istituto della Banca Europea per gli Investimenti (Istituto BEI), il Museo del Risparmio di Torino e la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo hanno avviato una collaborazione volta a diffondere l’educazione finanziaria tra gli alunni delle scuole elementari del Piemonte.
L'obiettivo del progetto, denominato MOney LEarning, è offrire nuove opportunità di apprendimento a studenti che vivono in zone remote, per i quali è più difficoltoso raggiungere Torino. Grazie al sostegno della BEI, i bambini - senza alcun esborso per le famiglie - vengono portati in pullman al Museo del Risparmio, che dedica loro una visita guidata e gratuita. Il progetto, organizzato in collaborazione con la Fondazione per la Scuola, ha durata triennale, dal 2016 a dicembre 2018, e coinvolgerà circa 2 000 alunni delle scuole elementari, dagli otto ai dieci anni d’età. Nel primo anno sono dieci le scuole che si avvantaggiano dell’iniziativa, provenienti da cinque diverse province, per un totale di circa 600 studenti.
MOney LEarning si conclude con un concorso, al quale i bambini partecipano scrivendo una breve relazione sulla visita al Museo: ogni anno ci sono cinque premi da 100 euro in palio.
Il Museo del Risparmio di Torino, nato su iniziativa del Gruppo Intesa Sanpaolo, è un luogo multimediale e interattivo dedicato alla gestione del risparmio personale e all'educazione finanziaria. È il primo museo di questo genere in Europa e uno dei pochi esistenti al mondo. La Fondazione per la Scuola e il Museo del Risparmio da tempo collaborano a progetti educativi congiunti rivolti a studenti delle scuole dell'area metropolitana di Torino. Grazie al sostegno dell'Istituto BEI, sarà quindi possibile coinvolgere un numero maggiore di scuole, comprese quelle situate in aree montane o periferiche.
Il Museo propone un ampio ventaglio di attività destinate a bambini e ragazzi per trasmettere loro nozioni basilari di economia e finanza. Gli strumenti utilizzati sono materiali interattivi, videogame e laboratori didattici. Eventi speciali sono organizzati in occasione di ricorrenze particolari (Giornata mondiale del Risparmio, Salone del Risparmio, Salone del Gusto…). La visita del Museo permette di scoprire la storia del denaro, dalle primissime forme di baratto nell'antico Egitto fino all'introduzione dell'euro. Video e applicazioni digitali aiutano i bambini a comprendere il funzionamento del denaro e la sua evoluzione durante epoche storiche diverse, nonché la sua importanza per le decisioni in tema di risparmio e investimenti.
«Sono molto lieto di firmare questo accordo di cooperazione con la Fondazione per la Scuola e il Museo del Risparmio. È importante per il Gruppo BEI promuovere l'educazione finanziaria già dalla giovane età, affinché le persone abbiano gli strumenti per poter effettuare scelte attinenti alla loro sfera economica in modo consapevole e possano capire meglio il mondo in cui vivono», ha dichiarato Dario Scannapieco, Vicepresidente della BEI.
«L'inclusione finanziaria è uno degli obiettivi principali sia per il settore pubblico sia per quello privato. Sulla base di evidenze empiriche recenti possiamo affermare che imparare a gestire il denaro già da giovani ci prepara meglio ad adottare decisioni finanziarie da adulti. Per questo motivo è importante fornire agli alunni delle elementari strumenti in termini di conoscenze e competenze, nell'ottica di trasformare i consumatori di oggi in investitori consapevoli, in grado di valutare in modo equilibrato le opportunità e i rischi. Siamo qui perché crediamo sinceramente che anche un progetto piccolo possa fare la differenza e orientare la società nella giusta direzione», ha dichiarato Gian Maria Gros-Pietro, Presidente del Gruppo Intesa Sanpaolo.
«La Fondazione per la Scuola ha una tradizione di intervento sul fronte dell'innovazione didattica. Seguendo anche le indicazioni del Ministero dell'Istruzione e della Banca d'Italia ha elaborato, di concerto con il Museo del Risparmio di Torino, percorsi di apprendimento in campo finanziario rivolti agli alunni delle scuole elementari, allo scopo di introdurre nozioni finanziarie di base attraverso un approccio creativo. Tramite un'ampia diffusione di queste nozioni, attuata grazie al sostegno del Gruppo BEI, incoraggiamo una cittadinanza attiva e un processo di apprendimento e assunzione di responsabilità incentrato sugli studenti», ha dichiarato Ludovico Albert, Presidente della Fondazione per la Scuola.

Note informative

Il Museo del Risparmio è un luogo unico nel suo genere, innovativo e ricreativo che si rivolge a un’ampia fascia di visitatori e a un pubblico non specializzato: dai bambini più piccoli fino agli adulti e agli anziani. Nozioni complesse sono comunicate in modo semplice e coinvolgente. Il Museo offre ai visitatori un'esperienza altamente interattiva, dando a chiunque l'opportunità di testare la propria abilità nella gestione delle risorse finanziarie e di comprendere le conseguenze delle proprie scelte. Il Museo è un esperimento in continua evoluzione; è aggiornato costantemente per continuare a interessare i visitatori che vogliono ripetere l'esperienza a distanza di tempo. Il materiale audiovisivo è stato pensato e realizzato per soddisfare curiosità e bisogno di conoscenza delle persone. Due mascotte, le formiche For e Mika, accompagnano i visitatori lungo il percorso museale con video animati ricchi di spunti informativi e divertenti nella modalità espositiva.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) è l’istituzione finanziaria di lungo termine dell’Unione europea i cui azionisti sono gli stessi Stati membri. Finanzia sul lungo periodo progetti validi al fine di contribuire agli obiettivi politici dell’UE. L'Istituto BEI è stato creato all'interno del Gruppo BEI (la BEI e il Fondo europeo per gli investimenti, FEI) allo scopo di promuovere iniziative europee per il bene comune. Tra gli obiettivi figurano la riduzione delle disuguaglianze, la promozione della conoscenza, dell'innovazione e della competitività nonché una maggiore coesione in tutta l'Europa.

La Fondazione per la Scuola è un ente strumentale della Compagnia di San Paolo che ha lo scopo di contribuire a elevare la qualità e l'efficacia del sistema educativo del Paese.
La sua attività si articola su tre assi principali: il sostegno al merito e agli apprendimenti scolastici, anche in una logica di contrasto alle conseguenze del disagio sociale ed economico; il rafforzamento delle istituzioni dell'autonomia scolastica - quali attori sociali sul territorio - in favore del cambiamento organizzativo e lo sviluppo della qualità e dell'innovazione nei processi di insegnamento e di apprendimento.
La Fondazione contribuisce, inoltre, alla definizione delle politiche in ambito scolastico operando in stretta sinergia con altri attori istituzionali, del privato sociale e con enti strumentali o aree di intervento della Compagnia. Parallelamente, sempre in una logica di sussidiarietà, opera mediante una stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e le sue sedi periferiche.

 

 

 

 

 

 

Museo del Risparmio
Via S. Francesco d’Assisi, 8/a - Torino
Orario: 10 - 19
Telefono: 800 167 619 
info@museodelrisparmio.it
www.museodelrisparmio.it 

Informazioni per la stampa

Gruppo BEI
Marco Santarelli
+39 331 6595594
m.santarelli@eib.org

Intesa Sanpaolo
Mirella Giai
+39 334 6538080
mirella.giai@intesasanpaolo.com

Fondazione per la Scuola
Simona Cresta
+39 348 8950592
simona.cresta@fondazionescuola.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}