{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

Presentazione del progetto di valorizzazione
della Basilica di Sant'Andrea a Vercelli

L'intervento è reso possibile grazie al contributo di 12.400 euro messo a disposizione da
FAI - Fondo Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo nell'ambito dell'iniziativa "I Luoghi del Cuore"
e ai contributi stanziati dal Comune di Vercelli e da una rete di partner sul territorio


Vercelli, 6 marzo 2017 - Nell'ambito della settima edizione de "I Luoghi del Cuore", il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso dal FAI - Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, il Comune di Vercelli ha beneficiato di un contributo di 12.400 euro stanziato dalla Fondazione e da Intesa Sanpaolo a favore della Basilica di Sant'Andrea a Vercelli e destinato a un progetto multimediale volto a valorizzare il monumento dal punto di vista storico, artistico e culturale. L'intervento sarà reso possibile anche grazie ai contributi stanziati dal Comune di Vercelli, da Confagricoltura Vercelli e Biella, Lions Club Vercelli, Atena Spa e Casa d'Aste Meeting Art S.p.A. e alla collaborazione della Diocesi di Vercelli.

Nel 2014 il bene è stato segnalato al censimento "I Luoghi del Cuore" con 15.582 voti: una mobilitazione appassionata da parte dei cittadini, guidata dal Comitato Vercelli per il Sant'Andrea e sostenuta dalla Delegazione FAI di Vercelli. La basilica, costruita tra il 1219 e il 1227 per volere del cardinale Guala Bicchieri, legato pontificio presso la corte inglese e all'epoca figura tra le più importanti di Vercelli, ha grande rilevanza dal punto di vista architettonico, essendo tra i primissimi esempi di gotico in Italia.

Oggi la mancanza di un servizio di guide e l'assenza di pannelli descrittivi non permettono la piena fruizione del bene e ne riducono la potenziale attrazione turistica. Il progetto - realizzato dalla Carraro Multimedia SRL sotto la direzione del Segretariato regionale per il Piemonte del MiBACT e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Provincie di Biella, Novara Verbano Cusio Ossola e Vercelli - contribuirà a risolvere tali difficoltà e consisterà nella realizzazione di un sistema multimediale in grado di offrire al pubblico un percorso conoscitivo innovativo e appassionante. Attraverso un sistema basato sulla microgeolocalizzazione, il visitatore dotato di smartphone o tablet, muovendosi all'interno della basilica, potrà visualizzare immagini, video, testi relativi alla storia del monumento: per ricevere le informazioni non dovrà fare altro se non muoversi nello spazio del bene, secondo un proprio itinerario e scegliendo diverse modalità di fruizione e diversi livelli di approfondimento. Saranno a disposizione anche pannelli informativi.

"Il progetto si innesta positivamente sull'impostazione strategica di questa Amministrazione che riguarda la valorizzazione delle opere architettoniche e storiche della Città al fine di migliorare la nostra capacità d'attrazione per i turisti - sottolinea il sindaco di Vercelli Maura Forte - Sono quindi grata al FAI e a tutti gli attori che permettono la realizzazione di questo progetto".

"La Delegazione FAI di Vercelli è sempre vicina al territorio di competenza e ai valori culturali che in esso si rappresentano - afferma la Capo Delegazione FAI di Vercelli Paoletta Picco - La Basilica di Sant'Andrea ha particolarmente meritato il contributo de "I Luoghi del Cuore" non solo perché amata dai vercellesi, ma anche perché questo tesoro della città, uno dei primi e più notevoli esempi di architettura gotica in Italia, è patrimonio di tutti."

"Siamo orgogliosi di aver contribuito al progetto di valorizzazione della Basilica di Sant'Andrea, che rappresenta un elemento di forte identità della città di Vercelli - ha dichiarato Mauro Azzi, Direttore Area Imprese Piemonte Nord e Valle d'Aosta Intesa Sanpaolo. - La collaborazione virtuosa con FAI e l'iniziativa I Luoghi del Cuore, di cui Intesa Sanpaolo è promotore e partner unico fin dalla prima edizione del 2004, sono coerenti con l'impegno che la Banca promuove e sostiene in campo culturale, come espressione concreta di partecipazione alla vita dei territori e opportunità per consolidare relazioni costruttive con le comunità in cui operiamo."

 

Il censimento "I Luoghi del Cuore"

Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne il futuro è lo scopo de I Luoghi del Cuore, il censimento promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il progetto, lanciato nel 2003, si svolge ogni due anni e si propone di coinvolgere concretamente tutta la popolazione e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro Patrimonio. Attraverso il censimento, il FAI sollecita le istituzioni locali e nazionali competenti affinché mettano a disposizione le forze per salvaguardare i luoghi cari ai cittadini; ma il censimento è anche il mezzo per intervenire direttamente, laddove possibile, nel recupero di alcuni beni votati. I Luoghi del Cuore, dal 2003 a oggi, ha permesso di varare interventi a favore di 68 luoghi grazie alla fattiva collaborazione tra FAI e istituzioni. Ancora più numerosi sono gli effetti virtuosi innescati dell'iniziativa, che hanno portato al recupero di beni grazie alla mobilitazione di pubbliche amministrazioni e privati cittadini.

A novembre 2016 si è conclusa l'ottava edizione del censimento e il 24 febbraio 2017 sono stati annunciati i risultati. www.iluoghidelcuore.it 

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}