{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

5 MILIONI DI EURO A DISPOSIZIONE DELLE AZIENDE PISTOIESI
DA CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E LUCCHESIA
E INTESA SANPAOLO

• Iniziative commerciali e di finanziamento per le imprese del settore turistico alberghiero e della ristorazione della provincia di Pistoia

• Il progetto accoglie e sviluppa le potenzialità di crescita collegate a Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017

 

Pistoia, 7 marzo 2017 – Cinque milioni di euro di plafond offerti da Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia e Intesa Sanpaolo per sviluppare offerta e servizi delle aziende di ristorazione ed accoglienza della provincia di Pistoia.

L’iniziativa intende cogliere le opportunità che Pistoia Capitale della Cultura 2017 può rappresentare in termini di incremento dell’attività ricettiva: i positivi riflessi sull’economia reale iniziano già ad evidenziarsi, con un incremento dei flussi di turismo sia domestico che estero.

Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, tra i membri del Comitato Promotore di Pistoia Capitale della Cultura, ha avviato questo progetto dedicato ai settori più direttamente collegati all’offerta di servizi turistici proprio per valorizzare il tessuto imprenditoriale esistente, favorire investimenti in strutture ed iniziative commerciali e di marketing, massimizzare le opportunità offerte dall’attrattività del territorio pistoiese durante il 2017.

Il plafond potrà essere utilizzato per nuovi finanziamenti a breve termine finalizzati al sostegno dell’attività commerciale delle aziende e per finanziamenti a medio lungo termine entrambi con un’offerta dedicata molto competitiva.

La città di Pistoia, oltre al centro storico ed alle tante iniziative espositive e culturali, offre una eccezionale varietà di proposte turistiche, come le rinomate località sciistiche, la riserva naturale dell’Appennino, i centri termali di Montecatini e della Valdinievole, le colline del Montalbano con i loro pregiati prodotti tipici, la riserva naturale del padule di Fucecchio, la casa di Pinocchio a Collodi.

Il patrimonio artistico e architettonico di Pistoia e l’impegno con cui sta mantenendo forti la propria identità e le proprie tradizioni sono i fondamenti della sua identificazione a Capitale nazionale della cultura, spiega Luca Severini, Direttore Regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo. Il nostro Gruppo sta avviando numerose iniziative di supporto proprio per valorizzare questa città e questo territorio, di importanza per noi assolutamente strategica”.

Abbiamo raccolto l’invito di molte aziende ad offrire formule finanziarie flessibili e vantaggiose per cogliere al meglio le opportunità di Pistoia capitale della Cultura, afferma Umberto Alunni, Direttore Generale Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia. Cinque milioni di euro sono un patrimonio a disposizione delle aziende che vogliono investire su strutture, servizi, pacchetti turistici e tutto quanto potranno ritenere utile per incentivare il proprio business”.

 


Per informazioni:
Gruppo Intesa Sanpaolo - Rapporti con i Media
Tel 055 2612250
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}