{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Le Gallerie d’Italia - Piazza Scala, sede museale e culturale di Intesa Sanpaolo a Milano, sono il primo museo in Italia dove è possibile acquistare il biglietto di ingresso con la piattaforma Jiffy basata sul servizio sviluppato da SIA, che il Gruppo Intesa Sanpaolo ha attivato tra i primi nel 2015 con la propria soluzione JiffyPay disponibile da maggio presso gli esercizi convenzionati. Oggi i visitatori che hanno abilitato Jiffy possono quindi pagare direttamente con il cellulare, una vera svolta per semplicità, rapidità, convenienza e sicurezza.

Lo smartphone diventa così sempre più lo strumento per i pagamenti senza contanti. Jiffy si aggiunge alla soluzione di pagamento digitale già disponibile nelle Gallerie d’Italia di Milano, PAyGO, il servizio di mobile payment di Intesa Sanpaolo che consente di virtualizzare le carte di pagamento avvicinando il cellulare al POS contactless.

Michele Coppola, responsabile Attività Culturali Intesa Sanpaolo, commenta: Utilizzare JiffyPay per visitare collezioni e mostre conferma la partecipazione delle Gallerie d'Italia ai processi di innovazione tecnologica che interessano i clienti del Gruppo. Rendere più semplice e veloce l'accesso grazie al proprio smartphone significa avere più tempo da dedicare alle opere d'arte esposte. Cultura e innovazione rappresentano un impegno chiaro per la Banca e l’introduzione di Jiffy ne è ulteriore testimonianza.” 

«Le nuove soluzioni sono disegnate con un unico obiettivo, semplificare il più possibile i servizi di pagamento compiuti con sempre maggiore frequenza in mobilità – dichiara Massimo Tessitore, responsabile Direzione Multicanalità Integrata Intesa Sanpaolo. In futuro, potranno essere convertiti tutti i micro pagamenti che oggi vengono effettuati con il contante, senza introdurre strumenti aggiuntivi rispetto all’utilizzo di app tramite smartphone o dei POS già in dotazione. Per incentivare la cultura dei pagamenti senza denaro, è importante coinvolgere tanto i clienti quanto gli esercenti: introdurre Jiffy alle Gallerie d’Italia consente ai visitatori di toccare con mano la convenienza e la semplicità di questa tecnologia

                                                                       *****

Fino al 17 settembre presso le Gallerie d’Italia di Piazza Scala è in corso la mostra “NEW YORK NEW YORK. Arte Italiana: la riscoperta dell’America”, centocinquanta opere di artisti italiani che hanno viaggiato, soggiornato, lavorato, esposto negli Stati Uniti – e in particolare a New York – o anche solo immaginato il nuovo mondo, alla ricerca di uno spirito più libero e di modelli differenti rispetto alla vecchia Europa. A partire dalla mostra “XX Century Italian Art” tenutasi nel 1949 al Museum of Modern Art di New York, sono presentati nelle sale della sede di Piazza Scala alcuni capolavori di artisti quali Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Carlo Carrà e Giorgio Morandi per poi proseguire con opere di autori degli anni Cinquanta e Sessanta.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}