{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA
Alla scoperta della fotografia d’autore:
incontri con fotografi celebri e workshop
alle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari


Vicenza, 7 novembre 2018 - Fotografi celebri che raccontano le celebrità. Da Giovanni Gastel a Ferdinando Scianna, da Maurizio Galimberti a un autentico paparazzo di oggi, Corrado Calvo.

A Vicenza nel mese di novembre i grandi nomi della fotografia si racconteranno alle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari, nell’ambito della mostra “Paparazzi. Fotografi e divi dalla Dolce Vita ad oggi” (fino al 3 febbraio 2019).

Venerdì 9 novembre (ore 18) sarà ospite Giovanni Gastel. Conosciuto per il suo stile inconfondibile, caratterizzato da una poetica ironia, Gastel porta nel mondo della moda la sua passione per l’arte e la composizione con riferimenti che spaziano dal Rinascimento alla Pop Art.

Venerdì 16 novembre (ore 18) il giornalista Giovanni Audifreddi e Corrado Calvo, paparazzo dei giorni nostri, dialogheranno sul fenomeno delle “fotografie rubate”, reso celebre dalla rappresentazione dei Paparazzi nella Dolce Vita di Fellini, tuttora presente con alcune costanti, dagli appostamenti alle fughe.

Venerdì 30 novembre (ore 18) sarà la volta di Maurizio Galimberti, “instant artist”, che racconterà la sua storia professionale e artistica. Dagli inizi degli anni ‘90, ispirato dal Futurismo e dal Cubismo, Galimberti lega il suo nome all’uso della pellicola istantanea, con la creazione dei Mosaici Polaroid, una tecnica che l’artista utilizza non solo per ritrarre volti, ma anche paesaggi, architetture e città.

Infine, grande chiusura venerdì 11 gennaio 2019 (ore 18) con Ferdinando Scianna. Primo fotografo italiano a fare parte dell’agenzia Magnum, a lungo giornalista a Milano e Parigi, ha all’attivo innumerevoli collaborazioni col mondo della moda, esperienze di reportage e scrittura, e un profondo legame con la sua terra, la Sicilia.
Il ciclo di incontri “Fotografare le celebrità: un fotografo si racconta” è organizzato in collaborazione con CAMERA - Centro Italiano per la fotografia (ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili).

Di particolare interesse anche l’incontro di approfondimento previsto venerdì 23 novembre (ore 18): Walter Guadagnini, curatore della mostra, direttore di Camera e docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna presenterà il tema L’occhio indiscreto. Una storia tra fotografia e voyeurismo.
Nel weekend del 10 e 11 novembre ampio spazio ai workshop.

Sabato 10 novembre (dalle 10 alle 18) un workshop con Pietro Baroni su Il ritratto personale. Un modo per esplorare il ritratto nella sua forma più personale, con un approccio semplice e ragionato, insieme ad un affermato professionista del settore, per apprendere alcune delle tecniche e dei metodi di lavoro più utilizzati e diffusi in ambito autoriale, con possibilità di realizzare uno o più ritratti in condizioni di luce ambientale. In collaborazione con Leica Akademie Italy e con Camera - Centro Italiano per la Fotografia (a numero chiuso, con prenotazione obbligatoria).

Domenica invece spazio alla smart-photography in città, con Facce e facciate. L’evoluzione dei dispositivi fotografici presenti negli smartphone, permette di diventare in modo immediato reporter, collezionando immagini istantanee di momenti vissuti in modo diretto o indiretto.
Come trasformare le enormi potenzialità dell’affascinante gioco carpe diem, per creare un originale diario della propria vita e della realtà che ci circonda, per raccontarsi in modo diverso attraverso alcuni dettagli. A cura di Marco Zorzanello (dalle 10.30 alle 13.30, con visita guidata alla mostra, passeggiata fotografica in città e feedback finale; a numero chiuso, con prenotazione obbligatoria).

Il ciclo di appuntamenti è previsto nell’ambito delle variegate attività collaterali della mostra “Paparazzi. Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi”. Realizzata da Intesa Sanpaolo, su progetto ideato da CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia, l’esposizione costituisce una ricognizione di un fenomeno importante sia per la storia della fotografia, sia come punto di riferimento per l’indagine della società contemporanea, ricostruendo allo stesso tempo momenti storici e aspetti di costume, in una continua riflessione sui ruoli e le funzioni del linguaggio fotografico. Partendo dagli anni Cinquanta, quando a Roma si forma in modo del tutto indipendente un gruppo di fotografi d’assalto che prendono di mira in particolare i protagonisti del mondo del cinema – con scatti di Tazio Secchiaroli, Marcello Geppetti, Elio Sorci, Lino Nanni, Ezio Vitale e indimenticabili immagini di Anita Ekberg, Ava Gardner, Walter Chiari, Richard Burton, Liz Taylor – il percorso della mostra segue i mutamenti della società e degli stessi mezzi di informazione, che si esplicano in un’attenzione più voyeuristica (un esempio per tutti, quello di Jackie Kennedy, autentica icona della stampa di costume e scandalistica), dedicata sempre più alle figure di potere, politico e non solo. Sono esposti anche i lavori di alcuni artisti contemporanei che prendono spunto dalla produzione dei paparazzi, riportando immagini colme di ironia e innescando un gioco di inganni e specchi, come nel caso di Alison Jackson e la sua Marilyn Monroe immaginaria.

Informazioni e prenotazioni
Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari
Contra’ Santa Corona, 25
36100 Vicenza
Numero verde 800.578875
www.gallerieditalia.com
info@palazzomontanari.com

Informazioni per la stampa
Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
Tel. +39 0287962641
Tel. +39 0444339645
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}