{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

INTESA SANPAOLO E L’ARTE ITALIANA PROTAGONISTI
NELLA GRANDE MOSTRA SU PIERO DELLA FRANCESCA
ALL’ERMITAGE DI SAN PIETROBURGO

Il gruppo è General Sponsor for Italy nell’ambito dell’accordo di collaborazione
triennale con il celebre museo che arricchisce ulteriormente i rapporti tra
Intesa Sanpaolo e la Russia


Milano, dicembre 2018 – La grande esposizione dedicata a Piero della Francesca, in programma dal 6 dicembre 2018 al 10 marzo 2019 al Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, rappresenta una delle prime tappe previste dalla partnership triennale tra Intesa Sanpaolo e il celebre museo russo per la valorizzazione, la conoscenza e la diffusione da parte di un vasto pubblico internazionale dell’arte e del talento artistico del nostro Paese.

“Le relazioni in ambito culturale tra Italia e Russia hanno radici profonde e questa collaborazione con l’Ermitage permette di consolidarle ulteriormente. La mostra che inaugura oggi rappresenta un grande omaggio all'arte italiana e al Rinascimento e, al tempo stesso, uno dei tasselli fondamentali dell’accordo che nei prossimi tre anni permetterà alle due istituzioni di realizzare progetti espositivi unici, con prestiti di opere e momenti di studio e approfondimento delle rispettive collezioni. Sono
convinto che queste sinergie siano un'opportunità preziosa per far conoscere il patrimonio culturale e i capolavori dei due Paesi, rendendoli così ancora più vicini e coesi.” ha dichiarato Antonio Fallico, presidente di Banca Intesa Russia.

Le collaborazioni tra le due Istituzioni sono già numerose: oltre a questa mostra sul grande artista rinascimentale, infatti, tre opere del museo russo (due dipinti di Friedrich e un marmo di Tenerani) sono attualmente esposte nella mostra Romanticismo alle Gallerie d’Italia – Piazza Scala a Milano in programma fino al 17 marzo 2019, mentre il capolavoro di Juan Bautista Maíno, Adorazione dei pastori, sarà “L’Ospite Illustre” al grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino dal 21 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019.

Questa partnership si aggiunge a quella in essere con un'altra importante Istituzione culturale russa come il Museo Pushkin di Mosca, che, dopo avere ospitato opere dalla collezione del Settecento veneto di Intesa Sanpaolo, ha recentemente prestato alcuni dei suoi capolavori di grandi maestri veneti, tornati eccezionalmente in Italia. I dipinti del Pushkin possono infatti essere ammirati a Vicenza presso Palazzo Chiericati, sede del museo civico, e alle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, museo di Intesa Sanpaolo, fino al 10 marzo all’interno della mostra “Il Trionfo del Colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi. Vicenza e i Capolavori dal Museo Pushkin di Mosca”.

Infine, uno dei gioielli del patrimonio storico-artistico di Intesa Sanpaolo è proprio il corpus di icone russe, tra le più ricche collezioni in Occidente, conservato fin dal 1999 sempre nella sede vicentina delle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari, e valorizzato nel tempo con mostre temporanee, convegni e momenti di approfondimento per promuovere la conoscenza dei valori culturali del mondo russo e ortodosso.


Informazioni per la stampa
Intesa Sanpaolo - Ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}