{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Comunicato Stampa


PROGRAMMA «IMPRESE VINCENTI 2019»

ARRIVA A TORINO "IMPRESE VINCENTI",
IL PROGRAMMA DI INTESA SANPAOLO
DEDICATO ALLE ECCELLENZE IMPRENDITORIALI ITALIANE

INIZIATIVA IN COLLABORAZIONE CON BAIN & COMPANY, ELITE E GAMBERO ROSSO

 

  • Protagoniste 15 "Imprese Vincenti" del nord ovest operanti nei comparti Moda e Design, Food & Beverage, Industria e Servizi

  • Selezionate 120 imprese tra le 1800 che si sono autocandidate sul sito di Intesa Sanpaolo, seguiranno altri 6 eventi in tutta Italia ed una premiazione finale

  • Alle aziende verrà offerto supporto allo sviluppo, advisory su posizionamento strategico, confronto con best practice internazionali e con la community ELITE, corsi di formazione e workshop

 

Torino, 21 maggio 2019 - Fa tappa oggi a Torino il roadshow di "Imprese Vincenti", il programma di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione delle piccole e medie imprese che rappresentano un esempio di eccellenza imprenditoriale e del made in Italy.

Presentato lo scorso febbraio, "Imprese Vincenti" ha raccolto un ampio interesse in tutta Italia, grazie all'opportunità offerta alle PMI di essere inserite in programmi di accompagnamento alla crescita e di visibilità a livello nazionale offerti da Intesa Sanpaolo e dai partner dell'iniziativa, Bain & Company, ELITE e Gambero Rosso. Sono state infatti oltre 1800 le aziende che si sono autocandidate sul sito di Intesa Sanpaolo in quanto rappresentative dell'eccellenza nazionale nelle tre categorie identificate per il programma "Imprese Vincenti": industria e servizi, food & beverage, moda e design. Le imprese che si sono candidate rappresentano tutte le 20 regioni e 95 provincie italiane, provengono da 90 distretti industriali e esprimono un fatturato complessivo di 25 miliardi e oltre 100.000 dipendenti. Sono imprese che rappresentano da sole oltre l'1,5% del PIL italiano.

Dopo un processo di analisi delle candidature, sono state selezionate 120 imprese - suddivise per categoria produttiva ed area geografica - a cui verrà offerto innanzitutto un primo livello di visibilità pubblica attraverso il roadshow di otto tappe in tutta Italia. A settembre, nel corso dell'evento finale, saranno celebrate le "storie di successo" maggiormente rappresentative dei valori e delle qualità di eccellenza italiana.

A queste aziende, Intesa Sanpaolo e i partner di ‘Imprese Vincenti' offriranno strumenti di supporto alla crescita come advisory dedicati alla comprensione del posizionamento strategico dell'azienda sul proprio mercato di riferimento e all'identificazione di possibili linee guida per lo sviluppo, confronto con la community ELITE, possibilità di confronto con best practice internazionali e partecipazione a corsi di formazione, workshop o sessioni dedicate su tematiche di carattere strategico. Nei percorsi di accompagnamento alla crescita di "Imprese Vincenti" verranno messe a disposizione anche tutte le competenze di Intesa Sanpaolo Forvalue, Intesa Sanpaolo Formazione e Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Dopo le prime tappe tenutesi a Milano e a Bologna, l'appuntamento torinese del roadshow è stato ospitato presso Edit Lofts - L'Osservatorio di Via Cigna 104, dove le 15 "Imprese Vincenti" - 5 per ogni categoria di riferimento - si sono presentate all'ampia platea raccontando la propria storia d'impresa e le scelte strategiche che le hanno portate a consolidare il proprio percorso di sviluppo: Space 2000, Pattern, Nicole Fashion Group, Algis e Marco Visconti per la categoria Moda e Design; Igor, Dolceria Alba, Dalma Mangimi, Cantina Terre del Barolo e Panificio Pasticceria Tossini per la categoria Food & Beverage; Tecnoalarm, Sistemi, Cav. Uff. Giacomo Cimberio, Mas Pack e My Family per la categoria Industria e Servizi.

 

La selezione delle "Imprese Vincenti"

Per definire un'impresa vincente sono stati incrociati vari parametri, attraverso anche asseveratori esterni alla banca. Le PMI selezionate sono innanzitutto economicamente solide e in crescita da tre esercizi consecutivi, con un numero di dipendenti non in diminuzione e con indici di redditività positivi. Sono aziende che hanno creato un modello di business vincente in Italia e all'estero, dunque anche per questo da considerare eccellenze del Made in Italy. Molte di esse hanno marchi e brevetti registrati e identificabili, mentre altre fanno della qualità del prodotto un punto di forza. Sono quindi imprese che hanno espresso la capacità di puntare su un insieme di strategie evolute in termini di internazionalizzazione, innovazione, valorizzazione delle competenze e dei talenti del proprio capitale umano.

Il tutto in coerenza con gli assi chiave valorizzati da Intesa Sanpaolo all'interno del questionario qualitativo del rating, adottato anche come ulteriore strumento nella valutazione del merito creditizio di un'impresa. Hanno assunto rilievo, oltre ai citati marchi e brevetti, anche l'appartenenza a filiere, il grado di innovazione di prodotto e di processo, il grado di internazionalizzazione, le certificazioni di qualità, le attività di formazione delle risorse umane, il welfare aziendale e tutti quegli aspetti intangibili che rendono una impresa eccellente e sostenibile prospetticamente.

Gli investimenti sulle persone o sulla sostenibilità ambientale hanno assunto un peso significativo in quanto identificano un'impresa in grado di sostenere i processi di cambiamento e con una strategia prospettica di crescita e di adattamento. Il concetto di eccellenza è infatti legato al prodotto, alla sua visibilità, alla capacità affermarsi sul mercato italiano e internazionale oggi, ma anche ai valori intangibili che consentono di sviluppare un modello di business di crescita e sostenibile nel tempo.

Il contesto produttivo locale

L'economia del Piemonte, della Liguria e della Valle d'Aosta ha un peso importante in ambito italiano: con 6 milioni di abitanti rappresenta il 10% della popolazione italiana; le sue 532mila aziende impiegano 2,5 milioni di addetti e generano un valore aggiunto totale di 167 miliardi di euro, pari al 10,8% del totale nazionale. Il peso di questo territorio sale al 12,6% se si considerano le esportazioni, che nel 2018 hanno toccato la cifra di 56,5 miliardi di euro. Particolarmente rilevante è il saldo commerciale, una misura indiretta della capacità del territorio di creare valore aggiunto, pari nel 2018 a 11,9 miliardi di euro, un quarto del totale nazionale.

Il Piemonte ha un ruolo centrale. La regione è specializzata nei settori a medio-alta e alta tecnologia, spinta da una buona propensione a investire in ricerca e a brevettare: si colloca, infatti, al primo posto in Italia per spesa in R&S che è pari al 2,1% del PIL, una percentuale di gran lunga superiore alla media italiana (che si ferma all'1,3%). Questo risultato riflette gli importanti investimenti realizzati dalle grandi imprese presenti nel territorio. Una peculiarità del Piemonte è proprio rappresentata dal ruolo giocato dalle grandi imprese dove trova impiego il 40% degli addetti; in Italia questa percentuale si ferma al 23,5%. La regione presenta poi una buona intensità brevettare: spicca, in particolare, la provincia di Torino, che si posiziona al secondo posto in Italia per numero di brevetti (il 7,5% del totale italiano), alle spalle di Milano. È poi buona la presenza di start-up innovative sul territorio piemontese, attive nei processi di trasferimento tecnologico: erano 534 a fine aprile, il 5,2% del totale nazionale; di queste 331 sono localizzate nella provincia di Torino (quarta città in Italia dopo Milano, Roma e Napoli).

Meccanica e automotive sono i primi due settori per export e insieme esprimono quasi il 40% delle vendite estere della regione. Il Piemonte risulta specializzato anche nel sistema moda e nell'agro-alimentare: entrambi mostrano un peso dell'export vicino al 12%. In questi settori operano diversi distretti industriali: il Tessile di Biella e l'Oreficeria di Valenza; i Vini di Langhe, Roero e Monferrato, i Dolci di Alba e Cuneo, la Nocciola e la frutta piemontese, il Caffè, confetterie e cioccolato del torinese e il Riso di Vercelli. Più in generale la regione vede la presenza di undici distretti che complessivamente nel 2018 hanno esportato la cifra record di 9,2 miliardi di euro in crescita del 5,4% rispetto al 2017.

La competitività del Piemonte si manifesta soprattutto sui mercati esteri dove tra il 2008 e il 2018 ha registrato un aumento delle esportazioni pari a circa 10,3 miliardi di euro, con un progresso del 27,1% (vs il +25,4% dell'Italia). La propensione all'export della regione è salita al 39,7%, circa dieci punti percentuali in più rispetto all'Italia. È stata premiata la capacità delle imprese piemontesi di raggiungere mercati sempre più lontani e complessi: in dieci anni, infatti, il raggio d'azione delle sue esportazioni è cresciuto di quasi 600 chilometri, portando la distanza media dei flussi di export a quota 2.900 km. In questo hanno potuto far leva sulle 3.614 partecipate estere di proprietà di investitori piemontesi (il 9,5% del totale italiano): di queste 410 sono in Asia (di cui 203 in Cina) e 799 in America (di cui 324 negli Stati Uniti).

Liguria e Valle d'Aosta presentano indicatori economico-sociali eterogenei, a riflesso delle particolari caratteristiche delle due regioni, più votate al turismo e ai servizi.
Uno dei tratti che accomuna tutte le tre regioni è la capacità di ogni territorio di esprimere imprese champion, vere e proprie locomotive in grado di crescere a tassi sostenuti, creare occupazione e mostrare buoni livelli di patrimonializzazione. Da una elaborazione realizzata dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, su un campione di circa 75.000 imprese manifatturiere italiane con più di 400.000 euro di fatturato, in Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta sono complessivamente 746 le imprese champion, il 9,4% del totale nazionale, specializzate in diversi settori e altamente diffuse tra le imprese di dimensioni medio-grandi. La loro rapida affermazione, se accompagnata da un adeguato rafforzamento patrimoniale, potrà dare un contributo importante al successo italiano e piemontese sui mercati internazionali.

 


Le "Imprese Vincenti" del nord ovest

Moda & Design

Space2000 SpA: società fondata nel 1975 dal Sig. Musso Giancarlo (1985 col nome Space), nel 1991 rispondendo ad una richiesta crescente di giacche di pelle per abbigliamento sportivo crea il marchio Bomboogie. In tre anni il marchio è stato venduto in 800 negozi ed è diventato il prodotto leader nel mercato italiano delle giacche di pelle. Oggi il portfolio di Space2000 conta 9 marchi distribuiti su larga scala a livello mondiale. http://www.space2000spa.com

Pattern SpA: Pattern viene fondata nel 2000 da Fulvio Botto e Francesco Martorella i quali, dopo esperienze come modellisti presso le più importanti case di moda, decidono di avviare un loro progetto nel campo della progettazione e di affiancare, nel 2005, anche la fase di produzione. Nel 2012 Pattern rileva Bubel, marchio storico piemontese, e nel 2017 acquisisce il controllo di Studio Roscini, società umbra leader nella modellistica e produzione del segmento donna. Il gruppo Pattern ad oggi rappresenta la più grande realtà internazionale indipendente per capacità di progettazione e modellistica dedicata alle prime linee e punto di riferimento dei più prestigiosi brand internazionali di alta moda. La società vanta un fatturato consolidato più che triplicato negli ultimi 6 anni, nel 2018 superiore ai 40 milioni di euro, è certificata SA 8000/Social Accountability a conferma della scelta di investire su tecnologie, innovazione e risorse umane. Dal 2014 l'azienda è inoltre proprietaria del marchio Esemplare dedicato allo urbanwear, la cui forte identità è basata sulla sostenibilità ambientale, l'innovazione tecnologica e la sperimentazione. https://www.pattern.it

Nicole Fashion Group SpA a Socio Unico: eccellenza italiana di abiti da sposa, inserita nel mercato internazionale anche grazie ad utilizzo di canali mediatici. Ma la passione per gli abiti da sposa fa parte di una tradizione di famiglia. Recentemente entrata nel progetto Elite di Borsa Italiana. Inserita da "Financial Times" tra le aziende europee con più rapido tasso di crescita del fatturato in circa 4 anni. Nel 2018 il fondo di investimento BC Partners ("BC Partners"), attraverso la sua partecipazione nel Gruppo Pronovias, ha raggiunto un accordo con Carlo Cavallo, Alessandra Rinaudo e Luigi Cavallo per l'acquisizione di Nicole Fashion Group S.p.A. Fondata nel 1996 a Saluzzo, nel nord-ovest d'Italia, da Carlo Marco Cavallo e Alessandra Rinaudo, Nicole è un'azienda leader nella creazione e distribuzione di abiti da sposa e cerimonia, con un portfolio di marchi di rilievo (tra cui "Nicole", "Alessandra Rinaudo") distribuiti in 40 paesi nel mondo. Nicole si distingue per la realizzazione di abiti di alta qualità, per il servizio clienti e per il design di prodotto. La strategia di successo avviata e gestita dai suoi fondatori si è tradotta in un'eccezionale crescita negli ultimi due decenni. Oggi Nicole Fashion Group impiega 110 persone in tutto il mondo e gestisce cinque Monomarca in Italia. Grazie alla partnership tra Pronovias e Nicole, il Gruppo si pone l'obiettivo di rafforzare la sua leadership e il suo portfolio di brand in Europa, sviluppando ulteriormente le opportunità di crescita in diversi Paesi. Questa partnership determina grandi benefici per entrambe le aziende grazie a una forte sinergia che sviluppa i rispettivi prodotti, le potenzialità d'innovazione e di marketing, a vantaggio delle proprie spose e dei clienti di tutto il mondo. https://www.nicolespose.it

Algis SpA: Dalla produzione artigianale di maglieria nel 1921 tra le colline del Monferrato, alla registrazione del marchio Andrè Maurice nel 1973. Nei primi anni '90 la Algis si impone come leader di mercato nella produzione di maglieria in puro cashmere più apprezzata del settore. I suoi prodotti riscuotono successo anche sul mercato estero fin dal 1975. Gli anni 2000 consacrano l'azienda come «La Fabbrica del Cashmere». Nel 2009 viene ampliata la collezione con «Cashmere total look»: cappotti, completi, borse e persino scarpe, tutti prodotti d'élite prodotti con la stessa qualità ed eleganza che contraddistinguono il marchio Andrè Maurice. La mission della Algis è mantenere l'intera filiera produttiva nello stesso territorio dove tutto ha avuto inizio, più di 90 anni prima. https://www.andremaurice.it/it/storia

Mirco Visconti SpA: Dal commercio di pietre preziose fra Sud America e Valenza nei primi del '900, la famiglia Visconti, già allora affermati incastonatori, getta le basi per un'azienda di eccellenza. La passione, la conoscenza e l'esperienza di due generazioni furono così trasmesse a Mirco che seppe unire all'amore per i gioielli un desiderio irrefrenabile di conoscere il mondo. Nel 1947, nel cuore storico di Valenza, Mirco Visconti fondò l'azienda e che ancora oggi porta il suo nome. Oggi la Mirco Visconti progetta, produce e commercializza alta gioielleria e gioielli classici in oro bianco, diamanti, smeraldi, rubini, zaffiri, acquamarina.Dal 1987 l'azienda viene gestita in prima persona da Enrico Liparota e Visconti Cosetta. Dal 2013 anche i figli Luca e Michela Liparota hanno fatto il loro ingresso nell'azienda di famiglia. https://www.mircovisconti.com


Food & Beverage

IGOR srl: è oggi l'azienda leader nella produzione del Gorgonzola DOP, il tipico formaggio di Novara considerato un'eccellenza della gastronomia italiana. Grazie all'adozione di tecnologie all'avanguardia e al costante aggiornamento dei processi produttivi, IGOR rappresenta uno dei più moderni ed efficienti sistemi produttivi del formaggio Gorgonzola. Fondata nel 1935 a Mezzomerico -piccolo centro sulle colline novaresi- dal 1996 l'azienda ha trasferito la propria sede in un moderno stabilimento a Cameri, dotato di tecnologie all'avanguardia per la produzione, la stagionatura e la confezione del Gorgonzola. Negli ultimi anni sono stati realizzati cinque ampliamenti che hanno interessato i diversi reparti produttivi. Inoltre, sono stati acquisiti tre storici caseifici artigianali. Il volume dell'attività IGOR è cresciuto costantemente nel corso degli anni, nel pieno rispetto del territorio e delle normative igienico-sanitarie. https://www.igorgorgonzola.com

Dolceria Alba SpA: realtà nata nel 2005, ha lanciato nel mondo il dessert surgelato made in Italy. Oggi fattura oltre 20 mln di euro, producendo 30 tonnellate di dessert al giorno nel nuovo stabilimento di Santena, nel quale realizza prodotti di alta qualità con avanzate soluzioni produttive e del freddo, atte a garantire un'assoluta sicurezza alimentare nel rispetto dei veri sapori tradizionali. http://www.dolceriaalba.it/

Dalma Mangimi SpA: azienda che opera da circa 38 anni, specializzata nel recupero dei sottoprodotti di produzione delle industrie alimentari e dolciarie trasformandoli in ingredienti per mangimi destinati alla zootecnia. Dalma mangimi è attiva nella circular economy, attraverso il riutilizzo degli ex prodotti alimentari e trovando quindi una nuova collocazione nel feed, che permette una riduzione delle emissioni di CO2 dell'87% rispetto ai cereali tradizionali, e del 98% del consumo di acqua. Nel processo di trasformazione, ci si avvale di impianti e linee di produzione innovative progettate e costruite ad hoc per separare gli alimenti dai vari packaging. Il prodotto finito, è un ingrediente del mangime completo che apporta appetibilità ad un alto valore energetico e sostituisce parzialmente altri cereali. www.dalmamangimi.com

Cantina Terre del Barolo: Terre del Barolo è una cooperativa di viticoltori, costituita oltre 60 anni fa, che rappresenta tutti gli undici comuni piemontesi che producono uno dei vini più blasonati al mondo, con più di 300 soci e 600 ettari di grandi vigne. Forte il legame con la tradizione e con il territorio. Nasce nel 2013, dedicato al fondatore della Cantina, figura eroica della Langa del Barolo, il protocollo "Arnaldo Rivera", un accordo sottoscritto con alcuni soci viticoltori per la produzione di vini esclusivi e selezionati, destinati ai mercati dei fine winesi. Sui mercati internazionali l'ultimo anno ha registrato un aumento delle vendite dell'8%. https://terredelbarolo.com

Panificio Pasticceria Tossini 1 SpA: La storia della Fratelli Tossini inizia con Fortunato nel 1899 a Camogli, nella bottega da forno. Una piccola produzione artigianale di pane e focacce basata sull'eccellenza qualitativa. Oggi l'azienda, alla 4° generazione, rappresenta di fatto una apprezzata realtà industriale con caratteristiche qualitative artigianali riconosciute ed apprezzate a livello internazionale; è il riferimento in Italia e all'estero per l'autentica focaccia genovese e di Recco. https://www.tossini.it/

 

Industria & Servizi

Tecnoalarm srl: da quarant'anni Tecnoalarm progetta e produce i più avanzati sistemi antintrusione e di rivelazione automatica d'incendio con la divisione Tecnofire. Tecnoalarm garantisce ai propri clienti: tecnologia, innovazione e design - grazie anche alla collaborazione con Pininfarina - tutti rigorosamente made in Italy. Leader in Italia e all'estero, con filiali in Spagna e Francia e una fitta rete commerciale che copre gran parte dell'Europa e vari paesi al mondo. http://www.tecnoalarm.com

Sistemi SpA: Sistemi nasce a Torino nel 1976 dalla felice intuizione di Enrico Eandi, Dottore Commercialista con una chiara visione imprenditoriale: sviluppare software gestionale e normativo per il lavoro di altri professionisti come lui e delle loro imprese clienti, ma anche creare una rete di servizi per affiancare ogni giorno gli utenti delle soluzioni software. Oggi l'azienda, con circa 300 dipendenti, sviluppa il software e crea i supporti e le piattaforme di servizio che permettono alle 2.000 persone dei Partner in tutta Italia di certificarsi, formarsi, documentarsi per essere preparati ad affiancare ogni giorno gli utenti delle soluzioni software Sistemi. https://www.sistemi.com

Cav. Uff. Giacomo Cimberio SpA.: un'azienda diversa. Leader mondiale nella produzione di valvole e componentistica in ottone per i settori termoidraulico, climatizzazione, reti di distribuzione gas e acquedottistica. Forte di un fatturato di oltre 50 milioni di euro con l'intera produzione concentrata negli stabilimenti di San Maurizio d'Opaglio e Pogno che vedono impiegate 190 persone, 6 filiali estere che distribuiscono il prodotto in 77 paesi. Capace di credere fortemente nell'Italia e nel "Made in Italy" ma allo stesso tempo di crescere nel mondo fino ad assumere la dimensione internazionale di oggi. https://www.cimberio.com

Mas Pack srl: punto di riferimento per realizzare macchinari speciali, strutture ed impianti completi. La Mas Pack nasce a Canelli (AT) dalla tenacia imprenditoriale dei suoi fondatori, la famiglia Scaglione: il padre Dario, con più di 45 anni di esperienza nel settore, affiancato dal figlio Gianluca. Inizialmente impegnata nella progettazione e realizzazione di macchine per l'imballaggio destinate a far fronte alle esigenze delle aziende del settore vinicolo locale. Immediatamente le macchine sono risultate caratterizzate da una elevata qualità che ha permesso una rapida affermazione ed espansione sul mercato mondiale. http://www.maspack.com

My Family: nasce nel 2010 dall'esperienza di orafi esperti che decidono di avviare un'azienda di produzione di medagliette per cani. I prodotti My Family sono considerati tra i migliori al mondo nel loro genere perché nascono dall'idea che ogni medaglietta, oltre a essere utile, deve essere anche bella, preziosa, personalizzata. In una parola, unica. Sono nate così molte linee da collezione e centinaia di medagliette diverse, che raffigurano le principali razze di cani e gatti e molte altre forme. Tutte curate in ogni dettaglio, smaltate a mano e personalizzabili. Ogni medaglietta My Family può essere indossata non solo dagli amici a quattro zampe, ma anche dalle persone. E perché no, applicata a cartelle, zaini e giubbotti come zip o portachiavi. https://www.myfamily.it

 

 

     


    Per informazioni:
    Gruppo Intesa Sanpaolo
    Ufficio Media Banca dei Territori e Media Locali - stampa@intesasanpaolo.com
    Bain & Company - lara.visini@bain.com
    ELITE - fmarotti@borsaitaliana.it
    Gambero Rosso - ufficio.stampa@gamberorosso.it


    Intesa Sanpaolo si è dotata nel 2018 di una struttura di Finanza Straordinaria e Advisory per le oltre 200 mila PMI clienti e sta lanciando la nuova rete internazionale dedicata alle PMI che intendono affrontare percorsi di potenziamento sui mercati internazionali.

    Bain&Company è l'azienda di consulenza a cui i business leader globali si rivolgono quando vogliono ottenere risultati. Fondata nel 1973, Bain ha 57 uffici in 36 paesi e in Italia celebra quest'anno il trentennale. La sua approfondita competenza e il suo portafoglio di clienti si estendono a ogni settore industriale ed economico e in Italia la rendono leader di mercato.

    ELITE è la piattaforma internazionale del London Stock Exchange Group nata in Borsa Italiana nel 2012 che si propone di accelerare la crescita delle società attraverso un innovativo percorso di sviluppo organizzativo e manageriale volto a rendere imprese già meritevoli ancora più competitive, più visibili e più attraenti nei confronti degli investitori a livello globale. ELITE offre alle aziende selezionate un set di strumenti e servizi pensati per prepararsi al reperimento dei capitali e cogliere nuove opportunità di business, di visibilità e networking facilitando così la crescita e l'avvicinamento culturale delle imprese alle forme di funding disponibili, compresi i mercati dei capitali, pubblici e privati.

    Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani.

     

     

    {"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}