{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Comunicato Stampa


PROGRAMMA «IMPRESE VINCENTI 2019»

ARRIVA A PADOVA “IMPRESE VINCENTI”,
IL PROGRAMMA DI INTESA SANPAOLO
DEDICATO ALLE ECCELLENZE IMPRENDITORIALI ITALIANE

INIZIATIVA IN COLLABORAZIONE CON BAIN & COMPANY, ELITE E GAMBERO ROSSO

- Protagoniste 15 “Imprese Vincenti” del nord est operanti nei comparti Moda e Design, Food & Beverage, Industria e Servizi.

- Selezionate 120 imprese tra le 1800 che si sono autocandidate sul sito di Intesa Sanpaolo, seguiranno altri 4 eventi in tutta Italia ed una celebrazione finale.

- Alle aziende verrà offerto supporto allo sviluppo, advisory su posizionamento strategico, confronto con best practice internazionali e con la community ELITE, corsi di formazione e workshop.

Padova, 30 maggio 2019 – Fa tappa oggi a Padova il roadshow di “Imprese Vincenti”, il programma di Intesa Sanpaolo per la valorizzazione delle piccole e medie imprese che rappresentano un esempio di eccellenza imprenditoriale e del made in Italy.

Presentato lo scorso febbraio, “Imprese Vincenti” ha raccolto un ampio interesse in tutta Italia, grazie all’opportunità offerta alle PMI di essere inserite in programmi di accompagnamento alla crescita e di visibilità a livello nazionale offerti da Intesa Sanpaolo e dai partner dell’iniziativa, Bain & Company, ELITE e Gambero Rosso. Sono state infatti oltre 1800 le aziende che si sono autocandidate sul sito di Intesa Sanpaolo in quanto rappresentative dell’eccellenza nazionale nelle tre categorie identificate per il programma “Imprese Vincenti”: industria e servizi, food & beverage, moda e design. Le imprese che si sono candidate rappresentano tutte le 20 regioni e 95 provincie italiane, provengono da 90 distretti industriali e esprimono un fatturato complessivo di 25 miliardi e oltre 100.000 dipendenti. Sono imprese che rappresentano da sole oltre l’1,5% del PIL italiano.

Dopo un processo di analisi delle candidature, sono state selezionate 120 imprese – suddivise per categoria produttiva ed area geografica – a cui verrà offerto innanzitutto un primo livello di visibilità pubblica attraverso il roadshow di otto tappe in tutta Italia. A settembre, nel corso dell’evento finale, saranno celebrate le “storie di successo” maggiormente rappresentative dei valori e delle qualità di eccellenza italiana.

A queste aziende, Intesa Sanpaolo e i partner di “Imprese Vincenti” offriranno strumenti di supporto alla crescita come advisory dedicati alla comprensione del posizionamento strategico dell’azienda sul proprio mercato di riferimento e all’identificazione di possibili linee guida per lo sviluppo, confronto con la community ELITE, possibilità di confronto con best practice internazionali e partecipazione a corsi di formazione, workshop o sessioni dedicate su tematiche di carattere strategico. Nei percorsi di accompagnamento alla crescita di “Imprese Vincenti” verranno messe a disposizione anche tutte le competenze di Intesa Sanpaolo Forvalue, Intesa Sanpaolo Formazione e Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Dopo le prime tappe tenutesi a Milano, Bologna e Torino l’appuntamento patavino del roadshow è stato ospitato presso la sede di Intesa Sanpaolo in via Trieste 57/59, dove le 15 “Imprese Vincenti” - 5 per ogni categoria di riferimento - si sono presentate all’ampia platea raccontando la propria storia d’impresa e le scelte strategiche che le hanno portate a consolidare il proprio percorso di sviluppo: HOME, H-07, Maglificio Ferdinanda, Tessuti Artistici Fortuny ed Emmegi Ricami per la categoria Moda e Design; Botter, Vi.V.O. Cantine, Bottega, The Bridge e Il Granaio delle idee per la categoria Food & Beverage; Turatti, Galdi, Cytech, Epoca e Vismec per la categoria Industria e Servizi.

La selezione delle “Imprese Vincenti”

Per definire un’impresa vincente sono stati incrociati vari parametri, attraverso anche asseveratori esterni alla banca. Le PMI selezionate sono innanzitutto economicamente solide e in crescita da tre esercizi consecutivi, con un numero di dipendenti non in diminuzione e con indici di redditività positivi. Sono aziende che hanno creato un modello di business vincente in Italia e all’estero, dunque anche per questo da considerare eccellenze del Made in Italy. Molte di esse hanno marchi e brevetti registrati e identificabili, mentre altre fanno della qualità del prodotto un punto di forza. Sono quindi imprese che hanno espresso la capacità di puntare su un insieme di strategie evolute in termini di internazionalizzazione, innovazione, valorizzazione delle competenze e dei talenti del proprio capitale umano.
Il tutto in coerenza con gli assi chiave valorizzati da Intesa Sanpaolo all’interno del questionario qualitativo del rating, adottato anche come ulteriore strumento nella valutazione del merito creditizio di un’impresa. Hanno assunto rilievo, oltre ai citati marchi e brevetti, anche l’appartenenza a filiere, il grado di innovazione di prodotto e di processo, il grado di internazionalizzazione, le certificazioni di qualità, le attività di formazione delle risorse umane, il welfare aziendale e tutti quegli aspetti intangibili che rendono una impresa eccellente e sostenibile prospetticamente.
Gli investimenti sulle persone o sulla sostenibilità ambientale hanno assunto un peso significativo in quanto identificano un’impresa in grado di sostenere i processi di cambiamento e con una strategia prospettica di crescita e di adattamento. Il concetto di eccellenza è infatti legato al prodotto, alla sua visibilità, alla capacità affermarsi sul mercato italiano e internazionale oggi, ma anche ai valori intangibili che consentono di sviluppare un modello di business di crescita e sostenibile nel tempo.

Il contesto produttivo locale

L’economia di Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia ha un peso importante in Italia: con più di 7 milioni di abitanti rappresenta quasi il 12% della popolazione italiana; le sue 624 mila aziende impiegano 3,1 milioni di addetti e generano un valore aggiunto totale che sfiora i 217 miliardi di euro, pari al 14% del totale nazionale.
L’economia di questo territorio spicca per grado di internazionalizzazione: il Friuli-Venezia Giulia, infatti, detiene il primo posto in Italia per propensione all’export (45,4%); poco distante il Veneto che occupa la terza posizione (42,6%), preceduto di poco dall’Emilia Romagna. Sono molto staccate le altre regioni italiane, tutte sotto quota 40%. Il divario rispetto alla media italiana supera i dieci punti percentuali.
Nel Triveneto sono trainanti le PMI che impiegano quasi l’80% degli addetti di quest’area e molto spesso operano in filiera nei distretti industriali. In questi territori la Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo ha mappato una quarantina di aree distrettuali specializzate nella filiera metalmeccanica, nel sistema moda, nel sistema casa e nell’agroalimentare. Nel Trentino-Alto Adige e nel Veneto i distretti spiegano più del 40% dell’export complessivo delle due regioni. Non a caso in Veneto la distanza media degli approvvigionamenti delle imprese dai loro fornitori è particolarmente bassa (82 chilometri mediamente), a indicazione della presenza in loco di una fitta rete di relazioni produttive e commerciali tra imprese capofila e di subfornitura.
La competitività del Triveneto si manifesta soprattutto sui mercati esteri dove tra il 2008 e il 2018 ha registrato un aumento delle esportazioni pari a 18,2 miliardi di euro, con un progresso del 26,2% (vs il +25,4% dell’Italia) e punte del 41% nel Trentino-Alto Adige. Nel 2018 è stata toccata la cifra record di 87,7 miliardi di euro di export (pari al 18,9% del totale nazionale): l’avanzo commerciale è così salito a 23 miliardi di euro, più della metà del surplus italiano.
Nonostante rimanga forte la penetrazione delle esportazioni delle imprese trivenete nei paesi europei, è stata premiata la capacità di raggiungere mercati sempre più lontani e complessi: in dieci anni, infatti, il raggio d’azione delle esportazioni è cresciuto di più di 260 chilometri in Veneto e di 360 chilometri in Friuli-Venezia Giulia. La crescente affermazione degli imprenditori triveneti sui mercati internazionali più lontani (Stati Uniti e Cina su tutti) è stata favorita dalla crescente presenza all’estero con filiali commerciali e produttive. Complessivamente sono 7.150 le partecipate estere di proprietà di investitori triveneti (il 18,7% del totale italiano): di queste 947 sono in Asia (di cui 417 in Cina) e 1.218 in America (di cui 611 negli Stati Uniti).
Le tre regioni mostrano un buon grado di diversificazione produttiva e una presenza significativa in alcuni importanti settori del made in Italy, come la moda e l’agro-alimentare, e soprattutto nella filiera metalmeccanica che da sola spiega quasi la metà dell’export complessivo del Triveneto. La competitività di questo territorio nei settori a medio-alta e alta tecnologia può far leva su una buona presenza di addetti in ricerca e sviluppo (6 ogni mille abitanti vs i 4,8 dell’Italia) e su una propensione a brevettare superiore alla media italiana in tutte e tre le regioni. Spicca, in particolare, il Friuli-Venezia Giulia che guida la classifica italiana con 168 brevetti domandati allo European Patent Office ogni milione di abitanti, più del doppio rispetto alla media italiana “ferma” a 75 brevetti. Inoltre, in tutte e tre le regioni la quota di popolazione con istruzione terziaria è più elevata rispetto al resto d’Italia.
Si tratta dunque di un territorio caratterizzato da una buona dotazione di capitale umano e tecnologico che sta facilitando lo sviluppo di startup innovative, attive nei processi di trasferimento tecnologico, e l’affermazione di imprese champion vere e proprie locomotive in grado di crescere a tassi sostenuti, creare occupazione e mostrare buoni livelli di patrimonializzazione. A fine aprile 2019 le startup innovative sono infatti salite a quota 1.373 (il 13,5% del totale nazionale), con una presenza superiore alla media in tutte e tre le regioni e soprattutto in Trentino-Alto Adige (dove sono 15,3 ogni mille società di capitale vs 8,6 per l’Italia) e in Friuli-Venezia Giulia (12,1). Le tre regioni del Triveneto primeggiano anche per grado di diffusione di imprese champion che, secondo una elaborazione realizzata dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo su circa 75.000 imprese manifatturiere italiane, sono complessivamente 1.831, il 23% del totale nazionale. La rapida affermazione di queste imprese, se accompagnata da un adeguato rafforzamento patrimoniale, potrà dare un contributo importante al successo italiano e veneto sui mercati internazionali.

Le “Imprese Vincenti” del nord est

Moda & Design
- HOME Srl: La Home produce mobili da cucina interamente Made in Italy coniugando design, funzionalità, innovazione e sicurezza. L’azienda vanta una presenza internazionale strutturata grazie a forniture di contract dall’Europa agli USA, dalla Russia agli Emirati Arabi: dinamica e versatile, fornisce il prodotto come richiesto dal cliente. Appratente al distretto industriale del mobile del Quartiere del Piave. L’azienda è accreditata dall’ente mondiale DNV-GL per la Qualità: possiede tre certificati in corso di validità (ISO 9001 di sistema, ISO 14001 ambientale e UNI EN 14749:2005 di prodotto). L’azienda lavora anche con la PA (appalti per forniture di arredi). Collezione composta da tre linee: moderno, classico e lusso. La Home pone grande attenzione al benessere dei dipendenti e alla salvaguardia dell’ambiente.
https://www.homecucine.it/it/azienda.htm

- H-07 Srl: Nata nel 2007, Henge propone soluzioni d’arredo di alto profilo, espressione del vero Made in Italy. Ogni pezzo realizzato da Henge è caratterizzato dal design ricercato e dall’attenzione al dettaglio. Oltre all’Atelier di Via della Spiga a Milano, il brand vanta punti vendita esclusivi in città prestigiose a livello internazionale quali New York, Miami, Los Angeles, Londra, Shanghai, Dubai, Shenzhen ed altre ancora in un piano di continua crescita ed espansione.
http://www.henge07.com/

- Maglificio Ferdinanda Srl: Maglificio Ferdinanda rappresenta l'autenticità di una famiglia che con sapienza e determinazione fornisce, da quasi 50 anni, maglieria e capi di lusso Made in Italy in cashmere e filati di pregio ai migliori marchi dell’alta moda internazionale. Le produzioni in materiali pregiati si trasformano in capi di lusso attraverso lavorazioni di prestigio e le finiture fatte a mano: un’eccellenza italiana di qualità. L’azienda appartiene al distretto industriale tessile e dell’abbigliamento di Treviso.
https://www.maglificioferdinanda.it/

- Tessuti Artistici Fortuny Srl: Storica azienda veneziana, fondata da Mariano Fortuny, produce tessuti artistici fatti a mano e famosi per essere tra i più raffinati al mondo. La costante attenzione all’innovazione ha portato all’invenzione di alcune tecniche di stampa e doratura dei tessuti, famose in tutto il mondo. La Fortuny mantiene fede alla propria tradizione di produzione di tessuti stampati, utilizzando esclusivamente tinture naturali e polveri minerali: la fattura e la qualità dei tessuti Fortuny sono riconosciuti in tutto il mondo come opere uniche e irripetibili.
http://fortuny.com/

- Emmegi Ricami Srl: Emmegi Ricami è un’azienda veneta leader nel settore del ricamo che da oltre trent’anni si distingue nel panorama italiano nel settore del ricamo, della stampa e delle termoapplicazioni, grazie a proposte innovative e tecnologie all’avanguardia.
Fondata nel 1988, si è dapprima specializzata nell’arte del ricamo, per poi allargarsi alla stampa ed alle termoapplicazioni, anche grazie all’ingresso della nuova generazione. La passione e la dedizione che caratterizzano l’azienda consentono ai tre settori di collaborare in armonia e di realizzare creazioni che costituiscono l’eccellenza del made in Italy.
http://www.emmegiricami.it/

Food & Beverage
- Botter SpA: Botter SPA è stata fondata nel 1928 da Carlo Botter a Fossalta di Piave, in provincia di Venezia; nata come rivendita di vini sfusi e in damigiana, diventa un modello di business imprenditoriale già nel tardo dopoguerra, quando i fratelli Arnaldo ed Enzo sviluppano il commercio di vini imbottigliati anche oltre i confini nazionali. Negli anni ’80, grazie a strette collaborazioni con produttori locali, l’Azienda amplia l’offerta aggiungendo ai vini Veneti quelli provenienti da Abruzzo, Campania, Puglia e Sicilia. E’ alla fine degli anni 90, con l’entrata in azienda della terza generazione - Annalisa, Alessandro e Luca - che si assiste ad un’ulteriore evoluzione: viene adottato un modello di business più adatto alle esigenze di un mercato dinamico e globale, viene interamente gestita la filiera produttiva e si realizza una crescita esponenziale della produzione. Con 88.500.000 bottiglie prodotte nel 2018, la distribuzione in oltre 70 Paesi ed un fatturato di € 196.000.000 Botter SPA è ad oggi uno dei maggiori produttori ed esportatori di vini Italiani: su 35 bottiglie di vino Italiano esportato nel mondo 1 è prodotta da Botter.
https://www.botter.it/it/

- Vi.V.O. Cantine S.a.c.: Il Gruppo Vi.V.O. Cantine è una delle più importanti cooperative vitivinicole del Veneto Orientale, insegue obiettivi sempre più elevati e raggiunge risultati di notevole interesse con un aumento dei ricavi a due cifre nel 2018 (+19,8% e oltre 102 mln di euro di fatturato), collocandosi così tra le aziende vinicole al top in Italia secondo un recente studio di un primario Istituto di Credito.
https://www.vivocantine.it/it

- Bottega SpA: Bottega ha alle spalle una famiglia con quattro secoli di storia e tradizione nel mondo del vino e della grappa. Dal 1600, quando il primo capostipite coltivava la vite sui colli di Refrontolo, cuore dell’area del Prosecco Superiore DOCG, ad oggi, gli spumanti, vini, grappe e liquori Bottega sono apprezzati in tutto il mondo. I prodotti dell’azienda sono attualmente distribuiti in 140 Paesi nel mondo. L’azienda ha ricevuto nel corso del tempo oltre 300 tra premi e riconoscimenti sia di prodotto che di packaging, ogni bottiglia esalta la qualità, creatività e lo stile tipici del Made in Italy.
https://www.bottegaspa.com/

- The Bridge Srl a socio unico: Piccola azienda familiare in provincia di Vicenza che produce bevande naturali 100% vegan, dessert e creme senza colesterolo e senza lattosio, realizzati con ingredienti accuratamente selezionati e certificati. L’azienda pone grande attenzione alle materie prime utilizzate, tutte rigorosamente Made in Italy.
https://thebridgebio.com/?lang=it

- Il Granaio delle idee Srl: Il Granaio delle Idee è un’azienda italiana fondata nel 1998 e attiva nella ricerca e sviluppo, produzione e distribuzione di miscele innovative e coadiuvanti naturali per la panificazione industriale e professionale. Da sempre al passo con le nuove tecnologie alimentari e con una forte spinta innovativa di prodotto, è azienda di riferimento nel settore per il mercato italiano ed internazionale. Il Granaio dell Idee è una clean label company: produce senza emulsionanti chimici o additivi di sintesi.
https://www.ilgranaiodelleidee.com/

Industria & Servizi
- Turatti Srl: Da quattro generazioni, il Gruppo Turatti è leader mondiale nel settore alimentare con un expertise elevato nella gestione di soluzioni personalizzate in base alle esigenze del cliente comprensive di sistemi di automazione per garantire la massima efficienza produttiva. Dalla costruzione di macchinari per l’agricoltura, all’industria conserviera, dal settore dei surgelati a quello dei ready-meals, fino ad arrivare negli anni ’90 al food service: la passione per l’innovazione ha portato Turatti a compiere uno straordinario processo evolutivo. Anni di ricerca nel settore hanno condotto Turatti a realizzare anche una gamma di soluzioni all’avanguardia per ottimizzare i processi di vinificazione, con un’attenzione costante alla qualità del prodotto e della materia prima utilizzata. In questi anni di costante crescita l’azienda ha sviluppato una rete commerciale che ha i suoi centri nelle più ricettive aree geografiche del mondo: Europa, Nord America e Asia.
https://home.turatti.com/

- Galdi Srl: La Galdi offre soluzioni a valore aggiunto per il riempimento e il confezionamento di latte, prodotti caseari, succhi di frutta, uova liquide, etc. in cartoncini tipo gable-top, con forte innovazione di prodotto e di processo. L’azienda è partner dei più grandi produttori di liquidi alimentari e affianca anche i piccoli produttori che vogliono confezionare i propri prodotti in packaging più sostenibili o aziende di prodotto non liquido che vogliono differenziarsi dai competitors. Il 90% del fatturato viene realizzato all’estero. La Galdi collabora attivamente con le principali realtà mondiali del settore del confezionamento e con università italiane per lo studio e lo sviluppo di nuovi impianti e innovazioni. L’azienda pone forte attenzione al tema della sostenibilità, in particolare al tema dell’economia circolare, e ha effettuato importanti investimenti in ambito welfare per i dipendenti.
https://www.galdi.it/

Cytech Srl CyTech è leader nella produzione di componenti tecnici brevettati per abbigliamento nel ciclismo grazie all’utilizzo di materiale innovativo. La Cytech è un’azienda giovane, fondata nel 2000 che in poco tempo ha saputo imporre il proprio prodotto come riferimento di settore dell’abbigliamento sportivo, grazie a Elastic Interface® Technology (abbreviato in EIT): innovativa tecnologia applicata alle protezioni dei pantaloncini da ciclismo, con elasticità a 360°, interamente Made in Italy in tutti i suoi componenti. Per la prima volta, Elastic Interface® applica concetti di R&D, sofisticato design e alta tecnologia al settore dell’abbigliamento sportivo, oggi standard di riferimento a livello mondiale. L’azienda appartiene al distretto del tessile e dell’abbigliamento di Treviso.
https://www.elasticinterface.com/it/chi-siamo/

- Epoca SpA: Epoca produce articoli in materie plastiche per offrire soluzioni qualificate utili alle aziende che operano nei settori della pulizia professionale e domestica, dell’industria chimica ed alimentare, del giardinaggio e agricoltura e dei casalinghi. Dal 1968 l’attività offre prodotti specifici quali spruzzatori manuali, dosatori con o senza flacone, pompe a pressione, tutti interamente disegnati, progettati e fabbricati all’interno dell’azienda con un rigido controllo di qualità. L’azienda vanta una presenza ben definita in più di 80 paesi. La Società appartiene interamente alla famiglia Boriani, composta da tre sorelle, dirigenti ed operative in Azienda, che ne curano il futuro con grande professionalità e passione.
http://www.epocaspa.com/it/Home/Company/24/profilo-aziendale

- Vismec Srl: La Vismec è una realtà giovane che in poco tempo si è affermata sul mercato di riferimento offrendo soluzioni nell'ambito della lavorazione e controllo di granuli plastici dando rilevanza agli elevati standard di qualità, all'assistenza, al supporto e alle esigenze del cliente.
L’azienda è costantemente impegnata in progetti di ricerca, sviluppo e assistenza necessari a restare in un mercato sempre più esigente e globale. La Vismec si differenzia dai competitor grazie all’alto livello di specializzazione e know-how.
https://www.vismec.com/chi-siamo/

 

Per informazioni:

Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Banca dei Territori e Media Locali - stampa@intesasanpaolo.com
Bain & Companylara.visini@bain.com
ELITE fmarotti@borsaitaliana.it
Gambero Rossoufficio.stampa@gamberorosso.it

 

 

Intesa Sanpaolo si è dotata nel 2018 di una struttura di Finanza Straordinaria e Advisory per le oltre 200 mila PMI clienti e sta lanciando la nuova rete internazionale dedicata alle PMI che intendono affrontare percorsi di potenziamento sui mercati internazionali.

Bain&Company è l’azienda di consulenza a cui i business leader globali si rivolgono quando vogliono ottenere risultati. Fondata nel 1973, Bain ha 57 uffici in 36 paesi e in Italia celebra quest’anno il trentennale. La sua approfondita competenza e il suo portafoglio di clienti si estendono a ogni settore industriale ed economico e in Italia la rendono leader di mercato.

ELITE è la piattaforma internazionale del London Stock Exchange Group nata in Borsa Italiana nel 2012 che si propone di accelerare la crescita delle società attraverso un innovativo percorso di sviluppo organizzativo e manageriale volto a rendere imprese già meritevoli ancora più competitive, più visibili e più attraenti nei confronti degli investitori a livello globale. ELITE offre alle aziende selezionate un set di strumenti e servizi pensati per prepararsi al reperimento dei capitali e cogliere nuove opportunità di business, di visibilità e networking facilitando così la crescita e l’avvicinamento culturale delle imprese alle forme di funding disponibili, compresi i mercati dei capitali, pubblici e privati.

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani.

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}