{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

INTESA SANPAOLO: GIA' ATTIVO IL CROWDFUNDING PER IL PROGETTO “IL DIGITALE: PONTE PER CONNETTERE GENERAZIONI” PROMOSSO DA DAMATRA ONLUS NELLA PROVINCIA DI UDINE

  • Il progetto coinvolge i comuni di Fagagna, Campoformido, Pozzuolo del Friuli, Pasian di Prato, Romans d’Isonzo e Lignano Sabbiadoro con l’obiettivo di valorizzare le comunità, ristabilire legami e avvicinare giovani e anziani tramite il digitale
  • L’obiettivo della raccolta fondi è di 140.000 euro entro . Coinvolti 360 ragazzi under 18, 60 giovani under 25 e 200 over 60 con ricadute positive sull’intera comunità attraverso una forte azione di sensibilizzazione rispetto alle potenzialità dei media digitali

Udine, 18 novembre 2021 Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Fondazione Cesvi, promuove un’importante iniziativa di crowdfunding a favore del progetto “Il digitale: ponte per connettere generazioni” promosso dalla Cooperativa Damatrà Onlus nella provincia di Udine.

La raccolta, che ha come obiettivo 140.000 euro , è già attiva sulla piattaforma di donazioni For Funding www.forfunding.it, lo strumento di raccolta fondi digitale che Intesa Sanpaolo mette gratuitamente a disposizione delle associazioni selezionate e dei cittadini che vogliono donare.

Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare le comunità, ristabilire legami e avvicinare giovani e anziani grazie al digitale. L’iniziativa coinvolgerà le comunità di sei Comuni e diverse aree rurali, nella periferia di Udine, con meno disponibilità di servizi: Fagagna, Campoformido, Pozzuolo del Friuli, Pasian di Prato, Romans d’Isonzo e Lignano Sabbiadoro, alla scoperta delle potenzialità offerte dai media digitali, in un processo condiviso in cui riconoscersi, raccontarsi e condividere esperienze. Punti di riferimento per la comunità e fonte di saggezza popolare, gli anziani hanno un ruolo fondamentale nella società: tramandano passioni, condividono segreti di riuso e riciclo, conoscono la storia e le tradizioni perdute del proprio territorio. Un patrimonio generazionale da proteggere e diffondere, per fare in modo che non venga dimenticato.

Ogni paese ospiterà un laboratorio mobile itinerante, dotato di tutti gli strumenti necessari, per attivare una web radio e una web tv locale, con l'obiettivo di diffondere le storie e le testimonianze degli anziani, documentate grazie alle interviste e riprese effettuate dai ragazzi coinvolti nei laboratori. Saranno coinvolti direttamente 360 ragazzi (12-18 anni) e 60 giovani (18-24 anni), che diventeranno autori delle interviste e dei contenuti multimediali e 200 anziani (over 60) che potranno raccontarsi e condividere con i giovani le proprie memorie e riflessioni.

I fondi raccolti verranno anche utilizzati per riaprire due centri culturali, limitrofi a sei comuni coinvolti: il Polo “La Serre” di Campoformido e il Polo “Cjase di Catine” a Fagagna, che ospiteranno una parte dei laboratori e potranno offrire i propri spazi alle comunità per incontrarsi e ritrovarsi.

Verrà infine acquistato un mezzo a motore, che diventerà il laboratorio multimediale itinerante, oltre a diverse strumentazioni per attrezzare l’unità mobile quali videocamere, mixer audio-video, postazioni di montaggio, microfoni, cavalletti e luci.

Per sostenere con una donazione il progetto “Il digitale: ponte per connettere generazioni”, è attiva sul sito web di For Funding – network Formula la pagina dedicata, con l’aggiornamento in tempo reale delle somme raccolte:

https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/digitale-ponte-generazioni

Da anni Damatrà lavora sulla connessione con il territorio in particolare coinvolgendo le giovani generazioni e attivando occasioni di scambio intergenerazionale – dichiara Mara Fabro, Presidente della Cooperativa Damatrà Onlus. – Con questo progetto siamo contentissimi perché possiamo riattivare le relazioni all’interno di comunità messe a dura prova in questi due anni di distanziamento sociale, a partire dai più giovani. Sarà un progetto molto pratico e attivo, ci immaginiamo di “riaprire” le piazze e i cortili ai ragazzi, alle famiglie e agli anziani al lavoro insieme per ricucire la comunità!”

Intesa Sanpaolo ha scelto di sostenere il progetto della Cooperativa Damatrà perché ha come scopo l’incontro tra le generazioni attraverso gli strumenti digitali, per evitare l’isolamento degli anziani, e far sì che il loro immenso patrimonio fatto di memoria, esperienza e tradizione non vada perduto ma anzi, rimanga a disposizione delle generazioni future – ha dichiarato Francesca Nieddu, Direttore Regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo. Attraverso For Funding abbiamo la possibilità di promuovere e valorizzare iniziative meritevoli creando uno spazio di coinvolgimento aperto a tutti, in cui clienti e non clienti possono aderire anche solo con un euro di donazione per iniziative sociali di inclusione, di sostenibilità e di tutela dell’ambiente. Grazie a questo confronto con le istanze locali, usciamo arricchiti dalla relazione e consapevoli dell’impatto rilevante che moltissime realtà no profit hanno nella vita sociale, culturale e umana dei nostri territori.”

L’iniziativa fa parte del network Formula, che include progetti legati all’operatività territoriale della Banca e alimentati anche dalle devoluzioni del Gruppo, dedicati a sostenibilità ambientale, inclusione sociale, accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.

Intesa Sanpaolo ha selezionato Fondazione Cesvi come partner, per individuare le migliori progettualità e monitorarne in modo sicuro e trasparente i risultati e l’impatto generato. Il programma si rinnova ogni trimestre con una serie di progetti a tema Green, Social e Job attivati in tutta Italia e pensati per il sostegno di bambini, giovani, famiglie e anziani in condizioni di fragilità: alle tante iniziative partite a ottobre, come quella per , si aggiungono i 20 progetti per i quali è già terminata la raccolta fondi, ora in corso di realizzazione grazie alla collaborazione di tutti coloro che hanno già donato.

Il crowdfunding è aperto a tutti i cittadini, clienti e non clienti della banca, che possono donare online e tramite sportello ATM, beneficiando della deducibilità fiscale. Intesa Sanpaolo sostiene i diversi progetti destinando un euro per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online, con il duplice obiettivo di incrementare la raccolta fondi e l’alfabetizzazione digitale della clientela, ed effettuando donazioni proprie attraverso le diverse società del Gruppo.

Informazioni per la stampa

Intesa Sanpaolo
Media Relations Banca dei Territori e Media Locali
stampa@intesasanpaolo.com
https://group.intesasanpaolo.com/it/sala-stampa/news

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è una Wealth Management & Protection Company, nonché la principale Banca in Italia e una delle più solide e profittevoli banche europee. Come Bancassicurazione, offre servizi bancari commerciali, di corporate investment banking, private banking, gestione del risparmio, asset management e assicurativi. Il Gruppo Intesa Sanpaolo conta circa 13,5 milioni di clienti in Italia, serviti attraverso i suoi canali digitali e tradizionali, e 7,1 milioni di clienti all’estero, dove è presente con banche controllate operanti nel commercial banking in 12 Paesi in Europa centro-orientale, Medio Oriente e Nord Africa, oltre che con una rete internazionale specializzata nel supporto alla clientela corporate in 25 Paesi. Intesa Sanpaolo è riconosciuta come una delle banche più sostenibili al mondo ed è impegnata a diventare un modello di riferimento in termini di sostenibilità e responsabilità sociale e culturale. Promuove progetti rilevanti di inclusione economica e riduzione della povertà, tra cui un fondo di impatto per 1,5 miliardi di euro di finanziamenti a categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito. In campo ambientale, ha creato un fondo di 6 miliardi di euro destinato all'economia circolare. Il Gruppo è inoltre fortemente impegnato in attività culturali in Italia e all'estero, con l’obiettivo di difendere, valorizzare e condividere il patrimonio storico-artistico del Paese, anche grazie alle esposizioni permanenti e temporanee ospitate presso le Gallerie d’Italia, i musei di Intesa Sanpaolo presenti a Milano, Napoli, Vicenza e, prossimamente, Torino.
Sito internet: group.intesasanpaolo.com | News: https://group.intesasanpaolo.com/it/sala-stampa/news | Twitter: @intesasanpaolo | LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/intesa-sanpaolo | Facebook: @intesasanpaolo | Instagram: @intesasanpaolo

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}