{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Intesa Sanpaolo: i distretti industriali migliorano fatturato e produttività

Idistretti industriali non fanno mancare il loro apporto all’economia italiana, nemmeno in un momento in cui si notano segni di rallentamento in un quadro generale influenzato da molte incertezze geo-politiche. La presentazione dell’undicesimo Rapporto annuale sull’economia e la finanza dei distretti industriali, realizzato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, è stata l’occasione per ribadire il ruolo fondamentale, il valore e l’originalità di quel “capitalismo del territorio, o di filiera” – come lo ha definito Gregorio De Felice, capo economista della banca – che anche nel 2019 riuscirà ad aumentare il fatturato del 2,5% dopo la crescita del 7,7% degli ultimi due anni.

“La vicinanza delle imprese sul territorio favorisce processi di innovazione e internazionalizzazione”.

{"toolbar":[]}