{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Economia

Il primo Festival Internazionale dell'Economia a Torino

Torino entra al centro del dibattito economico, grazie al primo Festival Internazionale dell’Economia che si è svolto dal 31 maggio al 4 giugno e che ha avuto Intesa Sanpaolo quale Partner. Il capoluogo piemontese per quasi una settimana ha ospitato 160 incontri che si sono tenuti in vari punti della città (compreso il grattacielo Intesa Sanpaolo), con più di 400 persone che hanno preso la parola. La discussione ha visto in campo economisti italiani e internazionali, tra i quali cinque premi Nobel, ministri, giornalisti, studiosi ed esperti di numerose discipline.

Focus sull'economia ma anche sulle grandi questioni sociali

A fianco dei temi economici, il programma ha riservato grande attenzione a rilevanti questioni sociali come povertà e disuguaglianza, parità di genere, istruzione, discriminazione. Il tema di questa edizione è stato infatti Merito, diversità, giustizia sociale.
Come ha spiegato il direttore scientifico del Festival, l’economista Tito Boeri: “La crisi del Covid ci ha restituito un mondo più diseguale e soprattutto diversamente diseguale. Nuovi tipi di disuguaglianze si sono sovrapposti a quelli già esistenti, generando marcati divari di reddito. In che misura l’uscita dalla pandemia può riassorbire queste disuguaglianze o, quantomeno, allinearle maggiormente al merito individuale anziché al caso? “.
 

Il punto di vista di Tito Boeri, economista e organizzatore del Festival

Economia, scienza e politica: incontri, dibattiti e testimonianze

La struttura del Festival ha proposto appuntamenti di vario tipo, con vere e proprie lezioni su concetti chiave dell’economia; ricerche più innovative legate al tema del festival; focus sulla complessità dei processi economici; analisi del passato per comprendere meglio il presente; racconto in prima persona di testimoni del mondo dell’economia, della scienza, della politica. E poi ancora numerose occasioni di dibattito per mettere in connessione le esperienze provenienti dal mondo dell’Università, delle Istituzioni e del Terzo settore; presentazioni di novità editoriali; l’economia spiegata attraverso il grande cinema.

PNRR: il futuro del nostro paese

Le missioni del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza raccontate dai protagonisti del Festival dell'economia di Torino.

Sostenibilità: il punto di vista di Pietro Garibaldi, Autore e Professore all'Università di Torino

Mobilità: il punto di vista di Innocenzo Cipolletta, Presidente delle Ferrovie dello Stato

Formazione: il punto di vista di Giorgio Barba Navaretti, Autore e Professore all'Università di Milano

Sanità: il punto di vista di Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte

Il contributo di Intesa Sanpaolo alla prima edizione del Festival

Intesa Sanpaolo ha dato il suo contributo con la partecipazione diretta ad alcuni eventi.
Il Presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro ha partecipato al dibattito sul temaEsiste un rischio di frammentazione del sistema dei pagamenti internazionali?”, mentre Gregorio De Felice, Chief Economist, ha preso parte a due incontri sui temi “La produttività dei comparti del terziario italiano – Un confronto con i principali Paesi europei” e “L’Italia diseguale. Strategie e prospettive per ridurre i divari territoriali”.

 

Potrebbe interessarti anche

{"toolbar":[]}