{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Intesa Sanpaolo, SACE, Promos, Bank of Alexandria e Ministero del Commercio e dell’Industria egiziano

Linea di credito da 50 milioni di euro per lo sviluppo delle relazioni commerciali delle aziende italiane ed egiziane

Un Memorandum of Understanding con l’obiettivo di garantire i finanziamenti che Bank of Alexandria erogherà a imprese egiziane che acquistano beni e servizi da aziende italiane

Cairo, 6 Maggio 2007.  E’ stato siglato oggi al Cairo  - alla presenza del Ministro del Commercio e dell’Industria egiziano Mohamed Rachid, del Presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo Enrico Salza, dei Presidenti di Promos Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano Bruno Ermolli, di Bank of Alexandria Mahmoud Latif e dell’Amministratore Delegato di SACE Giorgio Tellini -  un Memorandum of Understanding  per la definizione di una Joint Credit Facility per favorire le esportazioni italiane di macchinari e beni strumentali verso l’Egitto, finanziando a Medio Lungo Termine le piccole e medie imprese egiziane acquirenti. 

Il progetto si pone come obiettivo la creazione di un primo plafond di 50 milioni di Euro per garantire i finanziamenti che Bank of Alexandria erogherà a piccole e medie imprese egiziane acquirenti di beni e servizi di origine italiana.

La Joint Credit Facility comporterà il rispetto di alcune caratteristiche riguardanti le imprese finanziate e prevederà condizioni di costo assolutamente competitive. Per quanto riguarda la ripartizione del rischio tra le parti interessate, SACE e l’omologa Agenzia per il credito all’esportazione  del Governo egiziano dovrebbero garantirne oltre la metà, mentre la parte residua resterebbe a carico di Intesa Sanpaolo e di Bank of Alexandria.

Intesa Sanpaolo svolgerà il ruolo di banca agente sul versante italiano, mentre la sua controllata Bank of Alexandria interverrà, con ruolo analogo, sul versante egiziano. Le circa 5800 filiali italiane del Gruppo ed i 187 sportelli della controllata egiziana garantiranno la capillarità del servizio.
 
SACE, sempre più orientata alla ricerca di forme nuove di interventi a sostegno dell’export italiano, si assumerà la parte principale del rischio facilitando così la penetrazione delle imprese italiane su un mercato in crescita quale quello egiziano.
 
Promos, l'Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano per le attività internazionali delle piccole e medie imprese milanesi e lombarde, interverrà quale promotrice della facility presso le aziende interessate.

La firma del Memorandum of Understanding è avvenuta nell’ambito della Conferenza Euromed Finance Meeting 2007, organizzata da Promos in collaborazione con l’Ambasciata italiana in Egitto, che ha riunito al Cairo un gruppo di importanti personalità, istituzioni, banche e imprese della Regione Mediterranea.

 

  

Intesa Sanpaolo tel 02.87963531
Camera di Commercio di Milano tel 02.8515.5224/5298
Sace tel. 06.6736911

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}