{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Si rafforza la rete estera della Divisione Corporate e Investment Banking

 

INTESA SANPAOLO: DUBAI, FILIALE HUB PER L’AREA MIDDLE EAST & NORTH AFRICA (MENA)

 

• Dopo Londra, Hong Kong e New York diventano 4 le Filiali HUB della Direzione Internazionale del Corporate di Intesa Sanpaolo

 

Milano, 15 aprile 2011 – A conferma del crescente impegno del Gruppo a sostegno delle imprese italiane che operano o intendono operare sui mercati esteri e secondo quanto indicato dalle linee guida del Piano d’Impresa presentato ai mercati lo scorso 6 aprile, Intesa Sanpaolo prosegue nei progetti di sviluppo e rafforzamento internazionale della Divisione Corporate e Investment Banking guidata da Gaetano Micciché, direttore generale della Banca.

 

Con l’obiettivo di potenziare la Direzione Internazionale della Divisione, è stata costituita a Dubai la Filiale HUB dedicata all’area del Mediterraneo e del Medio Oriente (MENA), che coordinerà tutte le sedi della Divisione attualmente presenti nell’area: Beirut, Casablanca, Il Cairo, Istanbul e Tunisi.

 

La Filiale di Dubai diventa così il quarto HUB della Direzione Internazionale - guidata da Walter Ambrogi - e si va ad aggiungere alle Filiali HUB di Londra (cui fanno capo le sedi di Amsterdam, Francoforte, Madrid, Parigi, Atene, Mosca, Stoccolma e Varsavia), Hong Kong (Shanghai, Singapore, Pechino, Ho Chi Min City, Mumbay e Seoul) e New York (San Paolo e Santiago del Cile).

 

Grazie al potenziamento della Direzione Internazionale, il Gruppo Intesa Sanpaolo prosegue nell’impegno al sostegno di quelle imprese che intendono affacciarsi sui mercati internazionali e costruire nuove opportunità di sviluppo. A tal fine, la Banca sta studiano nuovi prodotti e servizi dedicati che andranno ad aggiungersi alle soluzioni già disponibili per la clientela e presentate lo scorso anno, tra i quali:

 

Export 360°: un’unica soluzione per le diverse forme di finanziamento nelle varie fasi di un’operazione commerciale export, dall’anticipo su future esportazioni su ordini/contratti, fino allo smobilizzo di fatture nelle diverse tipologie;

International+: finanziamenti a medio e lungo termine concessi attraverso il Mediocredito Italiano, che possono anche essere destinati a operazioni di finanza strutturata per le esigenze più complesse  (M&A, Project Finance, Real Estate) grazie al supporto di Banca IMI;

Tradeway: una gamma di servizi informativi avanzati che consentono alle aziende di inserire il proprio profilo commerciale nelle principali reti di sviluppo del B2B, di ricercare e favorire partnership attraverso attività di promozione nei Paesi d’interesse e di ricevere informazioni commerciali e creditizie su operatori esteri.

 

“Semplificare i meccanismi e trovare nuove soluzioni per sostenere e accompagnare le imprese italiane che vogliono portare i propri prodotti all’estero e confrontarsi sui mercati internazionali è da sempre uno dei principali obiettivi che la Banca si è voluta porre”. Ha dichiarato Gaetano Micciché, direttore generale di Intesa Sanpaolo. “Con il nuovo Piano d’Impresa ci siamo impegnati ancora di più per dotare le strutture estere della Banca di tutti gli strumenti idonei a soddisfare le esigenze dei nostri clienti; reti ben organizzate, prodotti e servizi innovativi dedicati, professionalità sui mercati internazionali, sono requisiti fondamentali per garantire un adeguato supporto ai nostri clienti, italiani ed esteri, che vogliono trovare nuove strade di crescita attraverso l’internazionalizzazione delle proprie attività”.

  

Per informazioni

INTESA SANPAOLO

Ufficio Media Corporate e Investment Banking

+39 0115555922

+39 0287963851

stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}