{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

SI CONCLUDE OGGI A MILANO, CON LA 15ma EDIZIONE ITALIANA DELLA “INTESA SANPAOLO START-UP INITIATIVE”, LA GLOBAL SOCIAL VENTURE COMPETITION (GSVC)

• Da ottobre 2011 a gennaio 2012 tre tappe per individuare le migliori idee di impresa del settore nel nostro Paese a forte rilevanza sociale e impatto ambientale.

• I finalisti parteciperanno alla GSVC europea che si svolgerà a Londra in marzo e potranno essere selezionati per la competizione mondiale di aprile a Berkley

• Nei 2 anni di attività della Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative – lanciata nell’ottobre 2009 - oltre 1.000 tra Start-Up e progetti Early Stage contattati, oltre 250 selezionate per le attività formative e circa 150 presentate in arena agli oltre 2.200 potenziali investitori di riferimento, per circa 1.400 manifestazioni di interesse raccolte

Milano, 27 gennaio 2012 - Torna Global Social Venture Competition (GSVC), il Premio internazionale ideato dalla Università di Berkeley per favorire e sviluppare idee imprenditoriali a forte rilevanza sociale e impatto ambientale. In Italia capofila del concorso è l’Alta Scuola Impresa e Società (Altis) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, partner dell’iniziativa dal 2008 che, come già lo scorso anno, si avvale della collaborazione del Gruppo Intesa Sanpaolo, - attraverso la Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative - dell’Associazione San Michele Valore Impresa e dell’Associazione ProSpera.

Il concorso si è articolato in 3 tappe:

• 21 dicembre 2011: consegna dei Business Plan dai 25 team selezionati fra gli oltre 40 partecipanti internazionali;

• 25 gennaio 2012: valutazione delle 16 migliori idee imprenditoriali da parte di un panel di giudici costituito da investitori, esperti del settore e accademici;

• 27 gennaio 2012: presentazione dei progetti selezionati (10 al massimo) a un pool di circa 100 investitori e stakeholder italiani e internazionali.

Per le prime tre Social Venture classificate è prevista la tuition totale e parziale al master Pmi di Altis. Tutti i progetti finalisti riceveranno una membership annuale gratuita a U-Start (piattaforma multimediale che mette in contatto giovani di talento con potenziali investitori) e avranno inoltre la possibilità di prendere parte alla GSVC europea, che si svolgerà a Londra a marzo e, se selezionati, ottenere l’accesso alla finale di aprile a Berkeley.

Global Social Venture Competition (GSVC) è nata nel 1999 per volontà della HAAS School of Business di Berkeley. Obiettivo dell’iniziativa - realizzata in partnership con la London Business School, la Columbia Business School, l’Indiana School of Business, l’ESSEC Business School e la Thammasat University - è favorire lo sviluppo di nuove idee di impresa e start-up a rilevante impatto sociale e ambientale. Dalla sua prima edizione a oggi, GSVC si è affermata come l’unica competizione a livello globale volta a focalizzare l’attenzione nel campo dell’imprenditorialità sociale.

Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative è partita nel settembre 2009 con l’obiettivo di avvicinare ancora di più il mondo della finanza a quello dell’innovazione tecnologica e della ricerca. La prima piattaforma italiana di questo tipo - ideata e promossa dal Team Innovazione della Divisione Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo guidata da Gaetano Miccichè, direttore generale del Gruppo bancario - vuole scoprire nuove realtà imprenditoriali fortemente innovative, prepararle al confronto con il mercato e dare loro l’opportunità di presentarsi a potenziali investitori e partners industriali (Business Angel, Venture Capitalist, Fondi di Seed Capital, Fondazioni, investitori privati e Corporate). Gli incontri si sviluppano secondo gli schemi consueti per questo tipo di eventi: presentazione dell’azienda e del business plan - dopo aver superato una fase di selezione e formazione - e Q&A session tra investitori e azienda su tematiche economiche, finanziarie e tecniche.

Nel novembre del 2010 - dopo le prime 6 edizioni organizzate nel nostro Paese - ha preso il via il Roadshow Internazionale della Intesa Sanpaolo Start-up Initiative che ha portato le migliori realtà selezionate durante le edizioni italiane a Londra, Francoforte, San Francisco, New York e Parigi per una serie di incontri che hanno visto la partecipazione di oltre 700 investitori internazionali.

A due anni dal lancio si sono tenute 14 edizioni in Italia e 11 appuntamenti internazionali che hanno visto oltre 1.000 tra Start-Up e realtà Early Stage essere contattate per le selezioni, oltre 250 accedere alla fase di formazione (Boot Camp), circa 150 presentate in Arena dove si sono confrontate con oltre 2.200 tra potenziali investitori e partner industriali, per un totale di circa 1.400 manifestazioni di interesse.

La giornata è stata aperta da una tavola rotonda, moderata dal giornalista e innovologo Emil Abirascid, dal titolo “Social Ventures: un passo concreto verso l’imprenditorialità sostenibile” con interventi di Marco Ratti (Banca Prossima), Frank Cinque (ALTIS Cattolica), Sergio Barbonetti (Associazione San Michele Valore Impresa), Adriano Azzaretti (Associazione Prospera), Cristina Piai (Intesa Sanpaolo Eurdesk).

***

Il Gruppo Intesa Sanpaolo opera con circa 5.900 filiali in Italia, attraverso una consolidata leadership in tutti i segmenti di business. All’estero la Banca vanta una presenza strategica e selettiva in oltre 40 Paesi: nel centro-est Europa e nell’area Medio Oriente e Nord Africa (MENA) attraverso le proprie banche retail (1.700 filiali) e - in tutto il mondo - attraverso banche e filiali corporate e uffici di rappresentanza. Il Gruppo Intesa Sanpaolo mette a disposizione delle imprese italiane che intendono intraprendere un percorso di crescita attraverso innovazione e ricerca un’offerta di prodotti molto ampia oltre a assistenza e servizi di consulenza, finanziamenti e equity attraverso proprie strutture dedicate.

L’Alta Scuola Impresa e Società (ALTIS), diretta da Mario Molteni, ordinario di Economia aziendale e Corporate Strategy presso l’Università Cattolica, ha l’obiettivo di favorire – attraverso ricerche, MBA e corsi executive, convegni e workshop, progetti per le imprese, osservatori e premi – l’imprenditorialità e il management per lo sviluppo sostenibile. Otto le divisioni dell’Alta Scuola alle quali è affidata la mission di ALTIS: Strategia e Sostenibilità, Globalizzazione e Nuovi Mercati, Impact Entrepreneurship, Welfare aziendale e innovazione sociale, Pmi e distretti produttivi, Finanza e sviluppo, Public Management, Non profit. Tra le diverse iniziative promosse dall’Alta Scuola vanno segnalate: Il Network dei manager impegnati nella responsabilità sociale (CSR Manager Network Italia), la Borsa Progetti Sociali, il Network Conciliazione FamigliaLavoro, il primo MBA italiano che si tiene in terra africana (Kenya) per lo sviluppo dell’imprenditorialità sociale.

L’Associazione San Michele Valore Impresa, fondata nel 2008, è composta da uomini di azienda, imprenditori che credono in una società fondata sui valori del lavoro e della famiglia, irrinunciabile incubatrice di nuove attività imprenditoriali. Il proposito di questo gruppo di imprenditori è di richiamare i valori dell’impresa in quanto fondamentali per il rilancio della società e della sua coesione civile, riproponendo il tema del lavoro, della famiglia e della responsabilità personale. La missione dell’Associazione è da sempre rivolta alla promozione e al concreto sostegno delle nuove iniziative d’impresa e dare fiducia ai giovani imprenditori.

L’Associazione ProSpera (PROgetto SPERAnza), senza fini di lucro, è nata a settembre 2009 con l’obiettivo di formare una classe dirigente con i valori dell’impegno responsabile, della trasparenza e dell’onestà intellettuale, perseguito attraverso la promozione e la realizzazione di progetti operativi ispirati ai valori fondanti di ProSpera - sviluppo, innovazione, sostegno alle nuove generazioni, merito e etica - e in grado di trasmettere competenze e esperienze concrete ai giovani meritevoli che si avviano verso il mondo del lavoro e delle imprese. Gli associati di ProSpera sono manager, docenti universitari, imprenditori e professionisti provenienti da oltre cinquecento differenti realtà aziendali impegnati in prima persona e a titolo volontario per sostenere la speranza e le ambizioni delle nuove generazioni. I progetti, originati e promossi direttamente da ProSpera, che si occupa anche dell’eventuale finanziamento con contributori privati e partner, sono realizzati in collaborazione con Università, Pubbliche Amministrazioni, Associazioni di Categoria, Centri di Ricerca, e Ordini Professionali. ProSpera è presente in tutta Italia con oltre 1.300 associati.

 

Per ulteriori informazioni

 

ALTIS - Università Cattolica

Katia Biondi

tel. +39.02.72342307

cell.+39.335.1376604

katia.biondi@unicatt.it

 

INTESA SANPAOLO

Ufficio Media Corporate & Investment Banking

tel.+39.02.87962489/3531

stampa@intesasanpaolo.com

 

ASSOCIAZIONE SAN MICHELE VALORE IMPRESA

Weber Shandwick

Marisa Santospirito

tel.+39.02.57378319

cell.+39.335.7698071

msantospirito@webershandwick.com

ASSOCIAZIONE PROSPERA

Progetto ProSpera Distretto Lombardia

distretto.lombardia@prospera.it;

comunicazione@prospera.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}