{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO, CON IL COMUNE DI BADIA, PROMUOVE UN INCONTRO IN VISTA DI EXPO
E PRESENTA UNO STUDIO SULL’AGRO-ALIMENTARE DEL POLESINE

• L’export dei prodotti agro-alimentari nella provincia di Rovigo è salito a 237,7 milioni di euro nel 2013 (+26,6 mln di euro rispetto al 2008), il 12,4% in più rispetto al 2008
• Il Teatro Sociale Balzan protagonista dell’evento
• Dal Polesine parte il primo incontro sul territorio per valorizzare le eccellenze e annunciare un sito di e-commerce per l’accesso ai mercati digitali

Badia Polesine, 21 febbraio 2015. Nella splendida cornice del Teatro Sociale Eugenio Balzan si è tenuto un incontro organizzato dalla Cassa di Risparmio del Veneto, in collaborazione con il Comune di Badia Polesine, sulle opportunità offerte da Expo 2015 alle imprese agroalimentari del Polesine.

I lavori sono stati aperti dal Sindaco Gastone Fantato e dal presidente della Cassa di Risparmio del Veneto Gilberto Muraro.

Sono seguiti poi due interventi di approfondimento. Il primo curato dal Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo sul tema “Andamento economico del settore agroalimentare. Previsioni e opportunità dell’export” da cui è emerso che l’export dei prodotti agro-alimentari nella provincia di Rovigo è salito a 237,7 milioni di euro nel 2013 (+26,6 milioni di euro rispetto al 2008), il 12,4% in più rispetto ai livelli del 2008. Si tratta di un risultato positivo soprattutto se confrontato con l’evoluzione delle esportazioni totali della provincia che tra il 2008 e il 2013 non hanno mostrato alcun aumento. Sono state trainanti le vendite dell’industria alimentare, salite nel periodo del 21,7%. Meno dinamica è stata l’evoluzione delle esportazioni di agricoltura e pesca, che sono scese del 4% circa.

Il confronto con l’andamento del settore agro-alimentare italiano consente di completare l’analisi. Emerge una dinamica peggiore per la provincia di Rovigo, sia nel comparto dell’agricoltura e della pesca (-4,1% vs. +11,7% tra il 2008 e il 2013), sia in quello dell’alimentare e delle bevande (+21,7% vs. +31,6%).

E’ pertanto evidente come sia ancora notevole il potenziale inespresso dell’agro-alimentare della provincia di Rovigo. A questo proposito, gli ultimi dati disponibili mostrano come la provincia possa in prospettiva sfruttare al meglio le opportunità di crescita presenti sui mercati internazionali. Nei primi nove mesi del 2014, infatti, l’export provinciale di alimentari e bevande è cresciuto del 13,6%, più di dieci punti in più di quanto emerso a livello nazionale (+13,6% vs. +2,9%). Anche l’agricoltura e la pesca di Rovigo ha maturato un aumento di export, facendo molto meglio della media nazionale (+9,1% vs. -3,5%) che nello stesso periodo ha subito un calo.

Il secondo intervento è stato di Anna Maria Moressa della direzione regionale Nord Est di Intesa Sanpaolo che ha illustrato le potenzialità legate ad Expo derivanti dal fatto che il Gruppo Intesa Sanpaolo è Global Official Partner di EXPO MILANO 2015. Nello specifico viene offerto un servizio di ticketing a prezzi scontati presso tutte le filiali della banca, gli sportelli ATM, il sito e sul nuovo portale di e-commerce “www.createdinitalia.com” che consente anche alle aziende di eccellenza dei settori food, turismo e design di caricare una “vetrina” promozionale della propria attività, unitamente ad un servizio di logistica fornito dalla banca per consegne a livello nazionale ed europeo.

La piattaforma continuerà a esistere anche dopo l’esposizione universale quale impegno del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostenere le pmi in un percorso di crescita e di sviluppo nel mondo digitale e nei mercati internazionali. Tra gli obiettivi del progetto c’è senz’altro la valorizzazione di tutto il territorio del Veneto, unitamente alle offerte e promozioni legate alla cultura e all’intrattenimento con i principali musei e teatri del territorio.

Inoltre, all’interno dello spazio espositivo del Salone, il Gruppo Intesa Sanpaolo sarà presente con un proprio padiglione che ospiterà al piano terra una filiale innovativa caratterizzata dall’elevato contenuto tecnologico, mentre al primo piano avrà spazi espositivi che saranno messi a disposizione per ospitare eventi e aziende che rappresentino al meglio il nostro tessuto economico.

L’appuntamento di Badia è stato il primo di una serie di incontri sul territorio per valorizzare le eccellenze locali.

Ha dichiarato il presidente Gilberto Muraro “La partnership con Expo Milano 2015 rappresenta un’occasione unica per rafforzare il nostro impegno verso il Paese, valorizzarne le eccellenze imprenditoriali, la vitalità dell’economia e il primato del patrimonio artistico e culturale di cui è particolarmente ricco il Veneto in particolare. Il Polesine è conosciuto per la propria tradizione fatta di eccellenze, di voglia di fare e di prodotti che si contraddistinguono per la genuinità, l’originalità e il contributo prezioso della mano dell’uomo. Sarà sicuramente in grado di trarre beneficio e dare il proprio contributo al successo di un evento internazionale che può diventare un volano per il rilancio di queste storiche terre incorniciate da due grandi fiumi, il Po e l’Adige, che hanno saputo rendere fertili i campi. Non dimentichiamo che proprio da questa zona si è diffusa la coltivazione del mais, che si è poi estesa all’Italia intera”.

Per informazioni

Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media – Banca dei territori e Media locali
Tel. +39 049 6539835 – cell. +39 335 1355936
stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}