{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

 

MONITOR DEI  POLI TECNOLOGICI DEL LAZIO: EVIDENZE DEL 2014


•Poli tecnologici laziali: crescita dell’export del 7,1%
•Polo farmaceutico e polo aereonautico chiudono in positivo
•Resta fragile il quadro del mercato del lavoro


Roma, 30 marzo 2015 – Soprattutto negli ultimi mesi del 2014 le esportazioni dei poli tecnologici del Lazio hanno registrato una forte accelerazione. Chiude così in positivo il 2014 con una crescita dell’export del 7,1% a prezzi correnti (meglio del risultato nazionale dell’1,1%). Hanno chiuso in territorio positivo sia il polo farmaceutico (+9,3%) che, in crescita per il settimo anno consecutivo, si conferma la realtà hi-tech più dinamica tra quelle monitorate, sia il polo aereonautico (+13%); mentre il polo ICT ha registrato un calo dei flussi del 14,5%.

Questo il quadro emerso dall’ultimo aggiornamento del Monitor dei poli tecnologici del Lazio, prodotto dalla Direzione Centrale Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo.

Per le realtà laziali continuano ad essere trainanti i mercati avanzati (+10%), in particolar modo Belgio, Germania, Francia, Svezia e Irlanda mentre l’export verso il Regno  Unito e il Giappone ha subito una flessione. Al buon andamento dei mercati tradizionali si contrappone il ridimensionamento dei flussi verso i nuovi mercati, in calo del 6,5%.

Nonostante un rallentamento evidenziato nell’ultima parte dell’anno, chiude in territorio positivo anche l’export  del distretto della ceramica di Civita Castellana (+7,1%), Restano comunque lontani i livelli pre-crisi; le esportazioni si posizionano infatti su livelli inferiori del 30% rispetto al 2007.

Si conferma fragile il quadro del mercato del lavoro con un elevato ricorso alla CIG, a conferma delle difficoltà che tante imprese stanno vivendo.

 “Nel 2014 le esportazioni dei poli tecnologici laziali hanno superato i 9 miliardi di euro, registrando una crescita del 7,1% rispetto al 2013. Un dato non solo importante ma migliore di quello registrato dai poli tecnologici italiani  - ha commentato Pierluigi Monceri, Direttore Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna di Intesa Sanpaolo - Ancora una volta il polo farmaceutico laziale, in crescita per il settimo anno consecutivo, si conferma polo di eccellenza della regione.”

 

 

Per informazioni
Intesa Sanpaolo              
Ufficio Media Banca dei Territori e Media locali              
T. + 39 06 67124992 
stampa@intesasanpaolo.com         

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}