{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

CASA RADICCI-CASEIFICIO PUGLIESE
SI PRESENTA IN EXPO 2015, OSPITE DI INTESA SANPAOLO

GRAZIE ALL’INIZIATIVA “ECCO LA MIA IMPRESA”,
400 ECCELLENZE ITALIANE SI RACCONTANO
ALL’INTERNO DELLO SPAZIO ESPOSITIVO DI INTESA SANPAOLO

Torino, 24 settembre 2015. Casa Radicci-Caseificio Pugliese, gruppo caseario piemontese a conduzione familiare con un’esperienza di 40 anni, presenta in Expo Milano 2015 la propria produzione artigianale e la propria storia. L’appuntamento è in calendario venerdì 25 settembre (incontro riservato) e sarà ospitato all’interno di “The Waterstone”, lo spazio espositivo di Intesa Sanpaolo in Expo 2015.

Grazie all’iniziativa “Ecco la mia impresa”, 400 piccole e medie imprese, espressione del made in Italy d’eccellenza, avranno l’opportunità di utilizzare per un giorno gli spazi messi a disposizione dalla Banca per presentarsi ai visitatori con esposizioni di prodotti o proiezione di filmati, oppure per incontrare buyer e investitori internazionali in eventi riservati.

Le aziende sono state selezionate da Intesa Sanpaolo con la massima attenzione alla rappresentatività dei territori e nell’ambito dei settori merceologici affini ai temi di Expo: Food, Fashion, Design e Hospitality.

“The Waterstone by Intesa Sanpaolo” è una struttura su due piani di 1.000 metri quadri, realizzata con materiali interamente ecologici e riciclabili e animata ogni giorno con allestimenti multimediali, opere d’arte e un palinsesto di oltre 250 eventi per famiglie e imprese.

Il prossimo appuntamento con le aziende, venerdì 25 settembre, è con Caseificio Pugliese-Casa Radicci: gruppo caseario che unisce tradizione e sapienza artigianale a tecnologie di produzione modernissime, stregando anche i mercati più lontani con i suoi formaggi 100% made in Italy.

Oggi, il suo stabilimento-laboratorio in provincia di Torino produce oltre 8 milioni di kg di formaggio all’anno. Non solo mozzarella, ma anche altri formaggi freschi a pasta filata come burrata, ricotta, scamorze, caciocavalli, prodotti col marchio Caseificio Pugliese.

Con i marchi Conrado e Spega (dal nome di due caseifici acquisiti nel tempo dal Pugliese) sono invece prodotti rispettivamente formaggi freschi a pasta molle, fra cui tomini e “primi sali”, e una gamma di formaggi di capra e mucca.
Oltre il 20% della produzione va all’estero: soprattutto in Europa, ma sempre più anche in Medio ed Estremo Oriente.
Ingredienti: solo latte, fermenti lattici vivi, caglio e sale. Il latte è italiano, selezionato e proveniente da oltre 40 stalle piemontesi che riforniscono giornalmente in esclusiva il Gruppo con più di 200 tonnellate della preziosa materia prima.

I controlli, interni ed esterni, di igiene e qualità sulle aziende fornitrici e sul latte sono rigorosissimi. Quanto ai fermenti lattici e al caglio, sono di provenienza italiana, non geneticamente modificati e completamente naturali.

Su questa base si innesta una lavorazione che fa la differenza e che genera prodotti di gusto e qualità molto apprezzati.

Il nostro segreto” spiega Simona Radicci, Marketing & Export Manager “è il connubio tra attività artigianale tradizionale e tecnologie produttive d’avanguardia che ci consentono di mantenere costantemente sotto controllo l’intero processo”.
L’azienda vanta le più importanti certificazioni di qualità nazionali e internazionali.

Che tradizione ed esperienza siano i punti forti del Gruppo è dimostrato dalla sua storia: quarant’anni fa la famiglia Radicci, originaria di Gioia del Colle, in Puglia, patria di nobili formaggi, soprattutto mozzarelle, si trasferisce in Piemonte, dove comincia a lavorare unendo appunto la tradizione e l’esperienza casearia pugliese con l’eccellente latte piemontese.

Maggiori informazioni sul sito www.caseificiopugliese.com.

***

«Con The Waterstone abbiamo sviluppato uno spazio espositivo aperto e coinvolgente, dedicato ai visitatori e alle aziende, in cui le 400 imprese ospiti possono raccontarsi, incontrare altre realtà imprenditoriali, sviluppare e condividere progetti e idee, nonché studiare nuove opportunità di business internazionali – afferma Cristina Balbo, Direttore Regionale Piemonte Valle d’Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo Da maggio ad oggi, The Waterstone ha ospitato decine di imprese differenti per dimensioni e settori merceologici, ma che condividono una produzione di qualità, l’attenzione alla sostenibilità e una storia imprenditoriale di successo. Expo ci ha insegnato che le nostre aziende hanno bisogno di una vetrina internazionale, e che una banca come la nostra ha il dovere di aiutarle a trovarla. Voglio anche ricordare che, oltre agli eventi con le imprese, il nostro spazio offre appuntamenti con la cultura e con lo spettacolo di elevata qualità.»


Il calendario degli appuntamenti in The Waterstone by Intesa Sanpaolo
 e i profili delle aziende ospiti sono disponibili sul sito
www.expo.intesasanpaolo.com

 

 

 

 


Per informazioni:  
Intesa Sanpaolo
Media Banca dei Territori e Media locali
Tel. +39 0115559609
stampa@intesasanpaolo.com
 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}