{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Intesa Sanpaolo investe nell’insurtech: rilevata una quota di YOLO

Intesa Sanpaolo punta ancora sull’innovazione e sul digitale entrando nel capitale di Yolo, primo player italiano nei servizi e nell’intermediazione assicurativa digitale. Yolo, startup fondata nel 2017, è leader nell’insurtech e si rivolge al consumatore digitale con un’offerta di polizze on demand che consentono di accedere ad un nuovo modello di assicurazione online. Tramite l’app dedicata è infatti possibile scegliere prodotti instant e pay per use, giornalieri o mensili, che spaziano dalla copertura viaggi, alla protezione del proprio smartphone.

Intesa Sanpaolo Assicura amplia la propria offerta entrando nel mercato delle assicurazioni online: acquisita una quota di Yolo Group attraverso Neva Finventures, corporate venture capital dell’Intesa Sanpaolo Innovation center.

Yolo ha grandi potenzialità nel ramo insurtech e contribuirà ad accelerare lo sviluppo sostenibile nel business assicurativo della Banca per Mario Costantini, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo Innovation Center e AD di Neva Finventures: “questo investimento è da ritenersi strategico per lo sviluppo innovativo nel ramo danni di Intesa Sanpaolo Assicura e per Banca 5, la banca di prossimità focalizzata sull’instant banking”.

 “Siamo orgogliosi di avere Neva Finventures a bordo di Yolo” ha affermato Gianluca Dettori, Presidente di Primomiglio SGR, primario attore nel venture capital fintech a livello internazionale e co-lead Investor, sottolineando poi come il settore sia “in fortissima evoluzione e la capacità di Yolo di sviluppare partnership distributive fa crescere l’azienda rapidamente”. “Grazie all’ingresso di Intesa Sanpaolo - dichiara Gianluca De Cobelli, Co-founder e CEO di Yolo Group -  possiamo accelerare e dare concretezza al processo di innovazione e trasformazione digitale in atto nel settore, con un progetto di sviluppo industriale mirato a favorire anche il processo d’internazionalizzazione”.

 

 

Febbraio 2019 

{"toolbar":[]}