{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Sociale

Una nuova LUCE per il Rione Sanità a Napoli

Intesa Sanpaolo, Fondazione CON IL SUD e Fondazione di Comunità San Gennaro insieme nel Progetto LUCE per promuovere occasioni di rinascita nel Rione Sanità a Napoli.

Giovedì 20 maggio alle ore 11.00 si è svolto l'evento Facciamo “LUCE”, in cui è stato presentato il Progetto LUCE, sostenuto da Intesa Sanpaolo, Fondazione CON IL SUD e Fondazione di Comunità San Gennaro per promuovere la valorizzazione del patrimonio storico e artistico del Rione Sanità a Napoli e creare occasioni di formazione e inserimento lavorativo per i giovani a rischio di esclusione sociale del quartiere.

All'incontro, moderato dalla giornalista de La Repubblica Conchita Sannino, hanno partecipato Elena Jacobs, responsabile Valorizzazione del Sociale e Relazioni con le Università di Intesa Sanpaolo, Giuseppe Nargi, direttore regionale Campania Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo, Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione CON IL SUD, Don Antonio Loffredo, parroco del Rione Sanità e Pasquale Calemme, presidente della Fondazione di Comunità San Gennaro. Infine le testimonianze delle cooperative sociali attive sul territorio, di alcuni giovani coinvolti nel progetto e del noto artista Jago.

Da alcuni anni, il Rione Sanità è oggetto di una complessa opera di rilancio e riqualificazione, che lo ha convertito da quartiere tra i più pericolosi della città a meta turistica di richiamo internazionale. Un percorso di trasformazione “dal basso” attivato dai giovani delle associazioni e delle cooperative del territorio per rigenerare e valorizzare il patrimonio storico e artistico del quartiere.

Il Progetto LUCE si inserisce all’interno di questo percorso, con l’obiettivo di dare nuova vita a quanto ancora in stato di abbandono, coinvolgendo i ragazzi del Rione nella riqualificazione.

L’intervento è realizzato in co-progettazione dalla Fondazione CON IL SUD, dalla Fondazione di Comunità San Gennaro e dalla Banca che mette a disposizione il know how specialistico maturato dal Gruppo in ambito sociale e culturale.

Intesa Sanpaolo conferma l’impegno in termini di responsabilità sociale e culturale assunto nel Piano d’Impresa 2018-2021, realizzando un’azione di sistema tra attori economici, istituzionali e sociali.

L’iniziativa interviene inoltre su importanti nodi strutturali per facilitare la crescita sostenibile e inclusiva della Comunità: il contrasto alle disuguaglianze; l’inserimento lavorativo di giovani fragili; la rigenerazione di beni urbani in contesti marginalizzati, la valorizzazione del contributo del Terzo Settore; lo sviluppo del Mezzogiorno.

Tutti asset del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che la Banca supporta quale istituzione al servizio del Paese.

L'intervento è altresì coerente con i seguenti  obiettivi  SDGs dell'ONU:

iconesdg

Per maggiori dettagli consulta la sezione Sostenibilità.

Intesa Sanpaolo per il sociale

Ecco alcune delle nostre iniziative

{"toolbar":[]}